Newsletter XLIII 2023

15. a 21. ottobre

***


  2024 2023 2022 2021
2020 2019 2018 2017 2016
2015 2014 2013 2012 2011

Notizie + conoscenze di base

Il file PDF"Incidenti di energia nucleare" contiene una serie di altri incidenti avvenuti in vari settori dell'industria nucleare. Alcuni degli incidenti non sono mai stati pubblicati attraverso canali ufficiali, quindi queste informazioni hanno potuto essere rese disponibili al pubblico solo in modo indiretto. L'elenco degli incidenti nel file PDF non è quindi identico al 100% a "L'INES e i disordini negli impianti nucleari", ma rappresenta un'aggiunta...

1. Ottobre 1981 (INES 3 | NAM 1,3) fabbrica nucleare Sellafield, GB

3. Ottobre 1986 (Broken Arrow) sottomarino nucleare K-219, URSS

3. Ottobre 1952 (Primo test della bomba atomica britannica) Isola di Trimouille, GBR

5. Ottobre 1966 (INES 4) Akw Enrico Fermi 1, Stati Uniti

7. Ottobre 1957 (INES 5 | NAM 4,6) fabbrica nucleare Windscale/Sellafield, GBR

9. Ottobre 2006 (Primo test della bomba atomica nordcoreana) Punggye-ri, PRK

12. Ottobre 1969 (INES 4) fabbrica nucleare Sellafield, GB

15. Ottobre 1958 (INES 4) Istituto Boris Kidrič, Vinca, YU

17. Ottobre 1969 (INES 4) Akw Saint Laurent, FRA

19. Ottobre 1989 (INES 3) Akw Vandellòs-1, ESP

30. Ottobre 1961 (Bomba dello zar AN602) Novaja Zemlja, URSS

*

Stiamo cercando informazioni aggiornate. Se puoi aiutare, invia un messaggio a: nucleare-welt@ Reaktorpleite.de

 


21. ottobre


 

Brasile | Diritti fondiariLobby agricola

Il presidente Lula blocca la legge contro i diritti fondiari degli indigeni

Con un veto, il presidente brasiliano Lula ha inizialmente impedito che le rivendicazioni territoriali indigene fossero vincolate a una scadenza nel 1988. I rappresentanti indigeni festeggiano, i lobbisti agricoli e industriali no.

Il presidente brasiliano Lula da Silva ha usato il suo veto per impedire una legge che minacciava di minare la protezione dei diritti fondiari dei popoli indigeni. Il disegno di legge proponeva di fissare la data di promulgazione dell'attuale Costituzione brasiliana come termine ultimo per determinare quali rivendicazioni fondiarie delle popolazioni indigene avrebbero dovuto essere prese in considerazione. Un popolo indigeno che rivendicasse un territorio dovrebbe quindi dimostrare di aver vissuto lì prima del 5 ottobre 1988 o di aver tentato di rivendicare il territorio con mezzi legali.

La Corte Suprema brasiliana aveva già respinto la proposta a settembre, ma il Senato aveva comunque approvato la richiesta. I senatori conservatori, che si dice siano vicini alla potente lobby agricola brasiliana, hanno approvato il disegno di legge con 43 voti favorevoli e 21 contrari. Lula aveva tempo fino a venerdì per usare il veto presidenziale per bloccare tutta o parte della legge. Lo ha fatto "all'ultimo minuto"...

*

Israele | vendettaOlocausto

La giornalista israeliana Amira Hass: Come può il mondo assistere alla carneficina di Gaza?

Il famoso corrispondente di Haaretz è scioccato. Lei parla di un piano di brutalizzazione. Perché i suoi amici a Gaza non riescono a salvarsi. Posto ospite.

La giornalista israeliana di lunga data Amira Hass, corrispondente di Haaretz per i territori palestinesi occupati con sede a Ramallah, parla del bombardamento israeliano della Striscia di Gaza. Di solito rimane a Ramallah in Cisgiordania.

Al momento si trova negli USA. Mercoledì ha preso parte a una storica manifestazione dei gruppi pacifisti ebraici a Washington DC, con migliaia di partecipanti.

Il suo ultimo articolo su Haaretz è intitolato "Senza acqua ed elettricità da Israele, le persone a Gaza affrontano disidratazione e malattie". Hass è l'unico giornalista ebreo-israeliano che vive e scrive a Gaza e in Cisgiordania da 30 anni.

[...] Il governo israeliano porta avanti il ​​programma politico del partito di coloni di estrema destra fascista, messianico, religioso, guidato da Bezalel Smotrich, che nel 2017 aveva affermato di avere un piano per i palestinesi. Avevano tre opzioni, ha detto ai palestinesi. La prima è: ti arrendi e accetti che non avrai mai uno Stato, non sarai mai libero, non potrai mai realizzare il tuo diritto all’autodeterminazione. Dovrete allora vivere come persone di quinta o sesta classe in quello che allora sarà considerato Israele.

Rappresento i miei genitori, sopravvissuti all'Olocausto

La seconda opzione per loro è emigrare, si dice così. Quindi un trasferimento, una “espulsione con il consenso degli sfollati”.

E la terza opzione è che, se non obbedisci, cioè non emigri e non resisti, l’esercito israeliano saprà cosa fare con te. E questo è esattamente ciò che sta accadendo ora sia nella Striscia di Gaza che in Cisgiordania. Israele sta portando avanti il ​​piano, il piano politico, di questi coloni fascisti estremi, l’ala destra colonizzatrice...

*

Trasparenza | registro della lobby

Più trasparenza: il Bundestag rafforza il registro delle lobby

In futuro i rappresentanti degli interessi dovranno fornire maggiori informazioni sui loro finanziamenti, sui possibili sostenitori e sui loro obiettivi. Manca ancora una “impronta legislativa”.

Con i voti della coalizione del semaforo, venerdì sera il Bundestag ha approvato un primo emendamento alla legge sul registro delle lobby. Lo scopo dell’iniziativa è aumentare la trasparenza sulle parti interessate, nonché sui loro finanziamenti, background e aspirazioni. I gruppi CDU/CSU e AfD hanno votato contro il piano, la sinistra si è astenuta. I conservatori hanno criticato in particolare il fatto che il progetto comporterebbe “un carico burocratico sproporzionato”.

Dal 2022 i rappresentanti degli interessi devono registrarsi presso il Bundestag o la Confederazione nel registro delle lobby accessibile al pubblico. Nel mese di marzo le iscrizioni sono state 5762. Quando la legge entrerà in vigore all’inizio del 2024, tutti questi attori dovranno spiegare concretamente a quali leggi o decisioni mirano i loro tentativi di influenza...

*

Stati Uniti | UcrainaEuropa

Tempesta perfetta: vogliamo sacrificare la salute dell’Europa occidentale per il bene dell’Ucraina?

Gli Stati Uniti mettono a rischio la stabilità dei loro alleati in Europa. La Germania è al centro. Cosa significherebbe per tutti. Posto ospite.

L’attuale direzione della politica statunitense rischia di sacrificare l’Europa occidentale per il bene dell’Ucraina, e i politici statunitensi devono riconoscere questo rischio.

Se ciò dovesse accadere, sarebbe uno degli effetti peggiori dell’intera storia della strategia statunitense. L’Europa occidentale e centrale, e non l’Ucraina, è da più di un secolo l’area degli interessi centrali degli Stati Uniti nel continente europeo.

Inoltre, paralizzare l’Europa occidentale e l’Unione europea distruggerebbe le reali possibilità dell’Ucraina per la futura prosperità e stabilità democratica, che dipendono principalmente dalle relazioni con l’UE, non con gli Stati Uniti…

*

Frieden | UcrainaEuropa

Gerhard Schröder in un'intervista: È così che sono falliti i negoziati di pace tra Ucraina e Russia

L'ex cancelliere parla della politica israeliana di Olaf Scholz, dell'antisemitismo dei migranti, della moralità di Baerbock e di come potrebbe essere un nuovo piano di pace per l'Ucraina.

Gerhard Schröder e sua moglie Soyeon danno il benvenuto a Schröder-Kim nella sua casa nel centro di Hannover. L'ex cancelliere è di buon umore, fa un giro nel suo ufficio e spiega cosa si vede nelle numerose fotografie, chi ha creato le numerose opere d'arte e intrattiene gli ospiti con aneddoti sulla storia della loro creazione. Ma poi l'umore cambia. Lo statista 79enne è preoccupato per la situazione in Israele e Ucraina.

[...] Secondo l'Ucraina, i massacri di Bucha commessi dai russi hanno portato alla fine dei negoziati.

Gerhard Schröder: Di Butscha non si sapeva nulla durante i colloqui con Umjerow del 7 e 13 marzo (2022). Penso che gli americani non volessero il compromesso tra Ucraina e Russia. Gli americani credono di poter tenere sotto controllo i russi. Adesso due attori, Cina e Russia, che sono limitati dagli Stati Uniti, stanno unendo le forze. Gli americani credono di essere abbastanza forti da tenere sotto controllo entrambe le parti. A mio modesto parere questo è un errore. Basta guardare quanto è lacerata la parte americana adesso. Guarda il caos al Congresso.

Gli americani si sono sopravvalutati?

Gerhard Schröder: Questo è quello che mi aspetto.

Pensi che il tuo piano di pace possa essere ripreso?

Gerhard Schröder: SÌ. E gli unici che possono avviarlo sono Francia e Germania.

Ma come puoi fidarti dei russi? Nel gennaio 2022 si diceva che i russi non volevano la guerra con l’Ucraina. Poi, quando i russi invasero il Donbass, si disse che i russi non volevano andare a Kiev. Tutte queste promesse sono state infrante. Perché non dovremmo aver paura che i russi vadano sempre più lontano?

Gerhard Schröder: Non abbiamo alcuna minaccia. Questa paura dell’arrivo dei russi è assurda. Come dovrebbero sconfiggere la NATO, per non parlare di occupare l’Europa occidentale?

Sono quasi arrivati ​​a Kiev.

Gerhard Schröder: Cosa vogliono i russi? Status quo nel Donbass e in Crimea. Non di più. Penso che sia stato un errore fatale che Putin abbia iniziato la guerra. Per me è chiaro che la Russia si sente minacciata. Guarda: la Turchia è un membro della NATO. Ci sono missili che possono raggiungere direttamente Mosca. Gli Stati Uniti volevano portare la NATO al confine occidentale della Russia, con l'Ucraina come nuovo membro, per esempio. Tutto ciò sembrava una minaccia per i russi. Ci sono anche punti di vista irrazionali. Non voglio negarlo. I russi hanno risposto con un mix di entrambi: paura e difesa in avanti. Ecco perché nessuno in Polonia, nei Paesi Baltici e certamente non in Germania – tutti i membri della NATO, tra l'altro – deve credere di essere in pericolo. I russi non inizierebbero una guerra con nessun membro della NATO...

 


20. ottobre


 

potere verde | Potere al calore | idrogeno

I partiti del semaforo vogliono ridurre la riduzione dell'elettricità verde utilizzando un modello di asta

Berlino - Le formazioni del Bundestag SPD, Verdi e FDP hanno presentato in tempi brevi un emendamento con il quale nella prevista modifica della legge sull'industria energetica (EnWG) verrà inserita una nuova regolamentazione per la gestione delle quantità regolamentate di elettricità verde.

Lo scopo del regolamento è utilizzare le aste per incentivare l’uso della produzione di elettricità verde altrimenti regolamentata. Carichi commutabili come sistemi di potenza-riscaldamento o elettrolizzatori potrebbero quindi produrre idrogeno o calore con queste quantità di elettricità generate in modo rigenerativo. In questo modo, anche altri settori potrebbero beneficiare del principio “uso invece di restrizioni”...

*

asiloMigrazione | immigrazione

Discutere sui migranti non risolve un solo problema

Mentre la politica resta intrappolata nei dibattiti populisti sull’immigrazione, i veri problemi in Germania rimangono irrisolti. E alla fine anche l’AfD è contenta.

Attualmente in Germania esiste un sorprendente consenso politico: tutti i partiti vedono l’ammissione dei rifugiati come un grosso problema. Tuttavia, questa attenzione all’immigrazione non risolverà nessuno dei problemi veramente urgenti del paese, anzi li aggraverà. Tentare di copiare le posizioni dell’AfD potrebbe rivelarsi controproducente e far perdere tempo importante.

È noto da diversi anni che la CDU e la FDP attribuiscono grande importanza alla questione della fuga e della migrazione. Non va dimenticato che la CDU, in 16 anni come cancelliera, è la principale responsabile delle strutture odierne. Ciò che sorprende, tuttavia, è l’improvviso cambiamento di opinione tra l’SPD e i Verdi, molti dei quali ora sono saltati sul carro del dibattito.

[...] La sfida non è che troppe persone arrivino in Germania, ma piuttosto che coloro che arrivano siano ben integrati nel mercato del lavoro e nella società.

[...] La Germania ha tutte le opportunità per superare con successo queste sfide. Dobbiamo finalmente cominciare a vedere l’immigrazione non come una minaccia, ma soprattutto come un’opportunità. La Germania farebbe bene a sfruttare questa opportunità per affrontare il suo enorme problema demografico. Un Paese non può scegliere la propria gente; questo vale in larga misura anche per i migranti e soprattutto per i rifugiati. Invece di lamentarci del numero, del colore della pelle, della religione o delle qualifiche delle persone, abbiamo bisogno di apertura e pragmatismo. La Germania ha l’opportunità di rendere l’immigrazione redditizia per tutte le parti e quindi non dovrebbe perdersi nei dibattiti populisti che alla fine aiutano solo l’AfD.

*

Dibattito sull’immigrazione: l’atmosfera accesa gioca a favore della destra

Il governo federale dovrebbe limitare l’immigrazione, o meglio ancora impedirla: lo ha detto la destra. E il cosiddetto centro ora ne ha fatto qualcosa. Kathrin Gerlof non può che scuotere la testa alla luce delle leggi sull'asilo più severe in questo Paese

In termini di contenuto sono vicini l'uno all'altro. Ciò non si stanca di sottolinearlo la settimana scorsa i partecipanti all’incontro principale sulla politica migratoria tenutosi alla Cancelleria federale. Il 6 novembre si dovranno prendere decisioni concrete su come limitare o meglio prevenire la migrazione. Nelle ultime settimane, il linguaggio del dibattito è degenerato fino al nocciolo della questione. Forse è una buona cosa, perché ora offre un servizio di traduzione abbastanza chiaro su ciò che effettivamente si intende e si desidera.

[…] Una delle parole peggiori in questo contesto è “pacchetto rimpatri”. Ciò significa che i rifugiati vengono trattati come merce generale e si agisce come se fosse solo una questione di accordi giusti, recinzioni sicure e incentivi finanziari per i paesi ai confini esterni dell'UE se il comitato che arriva qui può essere eliminato. Rifiutare l'accettazione, rispedire al mittente.

Il “pacchetto rimpatrio” manda le persone nelle zone della morte; i politici lo definiscono un “passo essenziale verso la limitazione della migrazione irregolare”. Determiniamo ciò che è irregolare. Le persone sono abituate al linguaggio anche quando si parla di un “insieme di misure” che prevedono un’attuazione più coerente dell’obbligo di lasciare il Paese. Dal punto di vista psicologico funziona, come dimostra lo “stato d’animo ampiamente identificato della popolazione”. Lo ha detto la destra, il cosiddetto centro ne ha fatto qualcosa. La solidarietà dell’uno sarà miseria per l’altro.

*

Perché preferiamo non sapere alcune cose

Le decisioni egoistiche sono più facili quando non conosciamo le conseguenze per gli altri

Ignoranza intenzionale: non vogliamo alcuna informazione, che si tratti della diagnosi di una malattia o delle conseguenze climatiche delle nostre azioni. I ricercatori hanno ora chiarito i meccanismi psicologici alla base di ciò. Di conseguenza, l’ignoranza cosciente è strettamente correlata al nostro egoismo. Perché se non conosci le conseguenze delle tue decisioni, puoi agire egoisticamente e mantenere comunque un'immagine positiva di te stesso. L’ignoranza scelta offre quindi l’opportunità di eludere le richieste morali.

Che si tratti della crisi climatica, delle notizie di guerra o dell'origine dannosa per l'ambiente dei nostri vestiti: non sempre vogliamo avere tutte le informazioni possibili. Anche se le conoscenze aggiuntive potrebbero esserci utili, a volte rappresentano un peso che preferiremmo evitare, ad esempio se veniamo informati sul nostro rischio di malattie gravi. Anche quando si tratta delle conseguenze delle nostre azioni, l’ignoranza può essere la scelta più piacevole…

*

Groenlandia | Cambiamenti climaticiriscaldamentoLivello del mare

Ricerca sugli elementi basculanti

La calotta glaciale della Groenlandia è più stabile del previsto

Anche se il riscaldamento globale venisse frenato in un secondo momento, si potrebbe comunque evitare il ribaltamento completo della calotta glaciale della Groenlandia. Tuttavia, questo non è un vero e proprio via libera per l’innalzamento del livello del mare e certamente non per altri impatti climatici.

Le prospettive, almeno a lungo termine, sono davvero cupe: se la calotta glaciale della Groenlandia si sciogliesse completamente, molte delle megalopoli vicino alla costa come New York, Londra o Shanghai diventerebbero inabitabili. Sarebbe possibile anche il collasso della Corrente del Golfo, il "sistema di riscaldamento centrale" europeo, che garantisce un clima relativamente mite nel nostro continente.

Ma una nuova ricerca mostra che la gigantesca calotta glaciale è probabilmente più resistente al riscaldamento globale di quanto si pensasse in precedenza. Anche un forte aumento delle temperature – a breve termine – sarebbe allora tollerabile. Tuttavia, le contromisure dovrebbero essere adottate rapidamente.

[...] In effetti, ci sono più di una dozzina di elementi critici che possono cambiare in tempi molto più brevi o addirittura tendono a subire cambiamenti improvvisi e irreversibili, ad esempio le foreste pluviali, i modelli di vento e precipitazioni o i sistemi di correnti oceaniche.

*

ZDFinfo - Inferno e speranza

L'era atomica: da Hiroshima alla crisi missilistica cubana

La scoperta della fissione nucleare inaugura una nuova era. La domanda è: come utilizzerà l’umanità questo nuovo potenziale energetico?

L'era atomica: dalla corsa agli armamenti a Chernobyl

La crisi missilistica cubana porta il mondo sull’orlo della guerra nucleare. Coloro che detengono il potere si stanno rendendo conto che è in gioco l’esistenza stessa della civiltà umana.

L'era atomica: dal disarmo alla ricerca di un deposito definitivo

Con la riunificazione della Germania sembra possibile una svolta. La necessità di armi nucleari crollerà con l’ordine mondiale bipolare?

IMHO

In tutte e tre le parti della serie vengono discussi i benefici militari dell’energia nucleare, ma non vengono realmente portati al punto. Si tratta di soldi e potere. Si tratta di decine di trilioni di denaro statale, di cui il solito 10% alimenta la corruzione in ogni paese del mondo. Il complesso militare-industriale (MiK) è la struttura mafiosa più grande e potente del mondo ed è troppo grande per fallire.

Questo enorme elefante rosa è sempre lì, mangia, sorride e viene ignorato.

La terza parte riguarda principalmente la speranza che tutto vada bene. Clima, medicina, progresso. Una forte dose di propaganda pro-nucleare che ripropone tutte le dolci bugie dell’industria nucleare che MiK ci ha propinato per due generazioni.

Nessuna centrale elettrica che produce calore può fermare il riscaldamento globale. Il potere degli atomi viene utilizzato per creare prima il cancro e poi il farmaco appropriato. L’industria chimica fa la stessa cosa con i suoi pesticidi e l’industria degli armamenti fa la stessa cosa con le sue armi, prima queste vengono vendute in tutto il mondo e poi vengono combattute con gli stessi mezzi.

I pericoli della radioattività sono l'aumento delle radiazioni a basso livello in tutte le aree dell'ambiente, che continueranno ad accumularsi nei prossimi anni fino a quando non si tratterà più di radiazioni a basso livello, ma altamente pericolose per tutta la vita su questo pianeta.

 


19. ottobre


 

L'energia eolica | energia solareGenerazione di energia dal carbone

Oltre 100 miliardi di kWh di energia eolica nel 2023: l'energia eolica è la fonte energetica più importante in Germania – calo della produzione di energia a carbone

Münster - Nel 2023 l'energia eolica sarà la fonte energetica più importante nel settore elettrico in Germania. Allo stesso tempo, la quota di carbon fossile e lignite è diminuita notevolmente dall’inizio dell’anno, nonostante l’abbandono dell’energia nucleare.

In Germania quest’anno il mercato dell’energia eolica e solare si sta sviluppando in modo molto dinamico. Solo da gennaio a settembre 2023 sono entrati in funzione impianti eolici e solari con una potenza di circa 13.000 MW (gennaio - settembre 2022: circa 7.520 MW). Allo stesso tempo, aumenta anche la produzione di elettricità rinnovabile.

La produzione di energia elettrica dal carbone sta diminuendo di oltre il 30%.

In Germania, nel 2023, l’energia eolica sarà di gran lunga la fonte energetica più importante nel settore elettrico. Oggi (19.10.2023 ottobre 100) quest’anno è già stata superata la soglia dei 83 miliardi di kWh di energia eolica. Di questi, circa 17 miliardi di kWh provengono dall'energia eolica onshore e XNUMX miliardi di kWh dall'energia eolica offshore...

*

parti | linkenGrünen

Cosa pensa Boris Palmer del possibile partito di Wagenknecht

Sahra Wagenknecht e Boris Palmer nello stesso party? Una foto del sindaco di Tubinga con il politico di sinistra ha recentemente alimentato le speculazioni. Ora la fondazione di un partito da parte di Wagenknecht sembra presto diventare realtà, ma Palmer non è interessato.

Sahra Wagenknecht e Boris Palmer – per molti starebbero così bene insieme, recentemente un titolo mediatico parlava della “coppia da sogno politico”, poi diventata una “alleanza di outsider”: una foto dei due che Palmer ha pubblicato sul suo Facebook pagina di un mese fa, ha alimentato le speculazioni su una possibile collaborazione tra il politico di sinistra e il sindaco apartitico di Tubinga.

Lunedì verrà presentata l'Alleanza Sahra Wagenknecht

In definitiva, i due sono uniti dalla parziale alienazione dal rispettivo partito, al quale sono rimasti fedeli per anni: da un lato Palmer, che si è dimesso dal Partito dei Verdi dopo uno scandalo a fine aprile a margine di una migrazione conferenza a Francoforte. Dall’altro Wagenknecht, che attualmente viene espulso dal partito della Sinistra. Entrambi sono particolarmente preoccupati dalle posizioni dei rispettivi partiti sulla politica migratoria. Ed entrambi concordano sul fatto che esiste una lacuna nel sistema partitico in Germania...

*

Africa | RosatomBurkina Faso

Elettricità per l'Africa: il nuovo boom del nucleare

Molti paesi africani stanno flirtando con l’energia nucleare e alcuni progetti sono già molto concreti. Hanno lo scopo di contribuire a soddisfare il crescente bisogno di energia; Ma anche nell’assolata Africa si registrano critiche al riguardo.

Il Burkina Faso è uno dei paesi meno elettrificati al mondo. Secondo i dati dell’Agenzia internazionale per l’energia nucleare (IEA), solo il venti per cento circa della popolazione ha accesso all’elettricità. L’elettricità sarebbe urgentemente necessaria e anche fondamentale per lo sviluppo economico. Il governo militare ha ora firmato una dichiarazione d'intenti che potrebbe garantire in pochi anni più elettricità al Burkina Faso: la società statale russa Rosatom costruirà una centrale nucleare.

Ibrahim Traoré governa il paese dal colpo di stato militare dell'autunno 2022: a 35 anni Traoré è il capo di stato più giovane del mondo. Ha in gran parte voltato le spalle alla ex potenza coloniale francese come partner e si è invece rivolto alla Russia di Vladimir Putin.

L’energia solare dovrebbe essere la soluzione in Africa

Per critici come Adrien Poussou, ex ministro centrafricano per la riconciliazione nazionale, la costruzione della centrale nucleare è solo propaganda russa: "È assurdo che il continente africano, che ha il sole, possa avere problemi con l'energia e l'elettricità", dice il politologo in un'intervista a DW. L’energia solare dovrebbe essere la soluzione, non un accordo per costruire una centrale nucleare…

*

Agricolturabiodiversità | Agri-Fotovoltaico

Per l'energia solare proveniente dal campo non è sufficiente il triplo profitto

Coltivare e generare energia solare nella stessa area: il concetto di agrofotovoltaico conosce solo vincitori. In effetti, gli agricoltori e gli sviluppatori di progetti solari di solito evitano questo approccio. È discutibile se il pacchetto solare del semaforo cambierà la situazione.

La cifra è davvero impressionante: l’Istituto Fraunhofer per i sistemi energetici solari (ISE) stima che il fotovoltaico agricolo in Germania potrebbe raggiungere una potenza di picco fino a 1,7 milioni di megawatt. I ricercatori calcolano inoltre che solo circa il XNUMX% della superficie agricola nazionale sarebbe sufficiente a coprire l'attuale fabbisogno di elettricità della Germania con l'"agri-PV" montato in alto.

[...] Recentemente, quasi 20 aziende del settore, tra cui attori importanti come Baywa Re, Enertrag ed Eon Solar, hanno presentato un documento di sintesi per l'agri-PV che promuove la biodiversità.

Il bio-agri-PV dovrebbe avvenire principalmente su terreni agricoli che sono stati messi a riposo o stanno per esserlo. Rispetto al classico impianto fotovoltaico a terra, tra i moduli piuttosto bassi rimangono libere strisce verdi più larghe. Inoltre, c'è una migliore ritenzione idrica, uno sfalcio rispettoso degli insetti e una rinuncia ai fertilizzanti chimici e ai prodotti fitosanitari...

*

acqua potabile | siccitàInondazioni

Caos idrico globale: previsioni allarmanti in vista del riscaldamento globale

Lo studio dimostra che l'equilibrio idrico della terra è già gravemente compromesso. Gli effetti sono fatali. Cosa ci aspetta se non si interviene?

Il mondo sta diventando sempre più secco, almeno per quanto riguarda l’acqua dolce. Nel 2022, molte aree erano più secche del normale, continuando la tendenza del 2021.

È quanto emerge da un rapporto sullo stato delle risorse idriche globali pubblicato la settimana scorsa dall'Organizzazione meteorologica mondiale (OMM). “Oltre il 60% dei principali bacini idrici ha registrato afflussi inferiori o normali, ponendo una sfida all’approvvigionamento idrico per tutti gli utenti in un clima sempre più instabile”, scrive l’OMM nella sua pubblicazione.

Secondo le Nazioni Unite, più di 3,6 miliardi di persone, ovvero più del 45% della popolazione mondiale, non hanno un adeguato accesso all’acqua per almeno un mese all’anno. Entro il 2050, ciò potrebbe colpire fino a cinque miliardi di persone.

Ma se da un lato l’acqua disponibile è troppo scarsa, dall’altro le precipitazioni estreme mietono vittime umane e causano danni economici. "Il ciclo dell'acqua sta diventando squilibrato a causa dei cambiamenti climatici e delle attività umane", così riassume il problema l'OMM...

*

era Westinghouse per sospetto Corruzione dal processo di appalto a smantellamento della SM-1A in Alaska escluso?

Riaggiudicato il contratto per lo smantellamento di uno storico reattore statunitense

Aptim-Amentum Alaska Decommissioning (A3D) si è aggiudicata un contratto di sei anni da 95,5 milioni di dollari da parte del Corpo degli Ingegneri dell'Esercito degli Stati Uniti per lo smantellamento e lo smantellamento del reattore SM-1A in Alaska. Il contratto era stato precedentemente assegnato a Westinghouse, ma A3D ha impugnato tale decisione.

L'SM-1A, un reattore ad acqua pressurizzata a ciclo singolo da 20,2 MW (termico), si trova vicino a Delta Junction nella riserva militare di Fort Greely nell'Alaska centrale, 225 miglia a nord-est di Anchorage.

[...] La costruzione del reattore, che funzionava con combustibile a base di ossido di uranio altamente arricchito rivestito di acciaio inossidabile, iniziò nel 1958 e la criticità iniziale fu raggiunta nel marzo 1962. Dopo la sua chiusura definitiva nel 1972, il reattore fu preparato per lo stoccaggio sicuro, noto anche come "Safstor".

[...] Nell'agosto 2022, il Corpo degli ingegneri dell'esercito americano ha assegnato un contratto da 103 milioni di dollari a Westinghouse Government Services (WGS) per lavori di smantellamento, smantellamento e smaltimento.

Tuttavia, A3D ha protestato contro questo premio presso il Government Accountability Office degli Stati Uniti, sostenendo che il Corpo degli Ingegneri dell'Esercito degli Stati Uniti (USACE) aveva valutato erroneamente l'offerta di WGS e inoltre non si era impegnato in discussioni appropriate ed eque con la società. Ad aprile, il Government Accountability Office degli Stati Uniti ha parzialmente accolto la protesta. La sua decisione affermava:
"Raccomandiamo che l'autorità escluda WGS da ulteriori aggiudicazioni e, se del caso, aggiudicare l'appalto a una delle restanti imprese in gara. In alternativa, raccomandiamo che l'agenzia riapra le discussioni tra i concorrenti, solleciti e valuti le proposte riviste e prenda una nuova decisione sulla selezione della fonte."

A3D ha ora vinto l'appalto dopo aver abbassato la sua offerta da 133,5 milioni di dollari a 95,5 milioni di dollari...

traduzione con https://www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)

*

INES Categoria 3 "Incidente grave" 19. Ottobre 1989 (INES 3) Akw Vandellòs-1, ESP

Un incendio alla centrale nucleare di Vandellòs ha danneggiato gravemente i sistemi di sicurezza. Vandellòs 1 è stato poi definitivamente chiuso. (Costo circa US $ 931 milioni)

Incidenti di energia nucleare
 

La piaga delle centrali nucleari

Vandellos (Spagna)

In origine, due reattori fornivano elettricità al sito. Vandellós-1 era un reattore moderato a grafite (GCR) da 500 MW, la cui costruzione iniziò il 21 giugno 1968 e fu messo in servizio l'11 febbraio 1972. Nel 1990 è stato spento dopo un incendio di una turbina che ha quasi portato a un tracollo...
 

Lentamente ma inesorabilmente, tutte le informazioni rilevanti sulle interruzioni nell'industria nucleare stanno venendo fuori wikipedia via!

wikipedia

Centrale Nucleare Vandellòs

Il 19 ottobre 1989 vi si verificò un grave incidente che causò danni irreparabili al blocco. Riparare l'impianto sarebbe stato antieconomico, così il 31 luglio 1990 si decise di chiudere l'Unità 1...

 


18. ottobre


 

Unione europea | sussidienergia nucleare

Riforma del mercato elettrico dell’UE:

soldi per il nucleare

I ministri dell'Energia dell'UE concordano sulla riforma del mercato elettrico. In futuro sono possibili nuove sovvenzioni statali per le centrali nucleari francesi.

BERLINO taz | Nella disputa sulla riforma del mercato elettrico europeo la Francia ha vinto un punto importante: in futuro gli Stati membri dell'UE potranno sovvenzionare le centrali nucleari esistenti. Su questo hanno concordato martedì sera i ministri dell'Energia dell'Unione europea. Tuttavia, ciò verrà attuato solo se il Parlamento europeo sarà d’accordo.

Con la riforma, l’UE vuole promuovere l’abbandono della produzione di energia fossile e prevenire fluttuazioni estreme dei prezzi. A tal fine, tutti i sussidi statali per la produzione di energia elettrica devono essere sostituiti dai cosiddetti contratti per differenza. Con questi contratti lo Stato garantisce ai produttori un certo prezzo da esso stesso fissato.

Se il prezzo di mercato è inferiore, lo Stato paga la differenza. Se è superiore, lo Stato riceve entrate aggiuntive. Nell'Unione europea esiste già un accordo secondo cui questi contratti dovrebbero essere possibili anche per le nuove centrali nucleari. La questione controversa era se i sussidi statali dovessero essere possibili senza limitazioni anche per le centrali nucleari esistenti. La Francia insiste su questa possibilità perché il paese possiede numerose centrali nucleari...

*

ragazzo del carro | Formazione del partito

Sahra Wagenknecht fonda il proprio partito

La politica di sinistra Sahra Wagenknecht ha deciso di fondare un proprio partito. Secondo le informazioni dello SPIEGEL, lunedì vuole renderlo pubblico.

Sahra Wagenknecht vuole fondare un nuovo partito. Probabilmente lo annuncerà lunedì durante la conferenza stampa federale, hanno confermato allo SPIEGEL diverse fonti a lei vicine. L'ufficio di Wagenknecht ha rifiutato di commentare quando richiesto.

Wagenknecht e i suoi più stretti sostenitori della sinistra avevano discusso questo passo per diversi mesi, ma per molto tempo non avevano preso una decisione definitiva. La deputata del Bundestag Die Linke aveva più volte dichiarato pubblicamente di voler fondare un partito.

Nella conferenza stampa di lunedì si dice che Wagenknecht annuncerà innanzitutto la fondazione dell'associazione “BSW – Per la ragione e la giustizia e. V.” presente pubblicamente. Nelle loro immediate vicinanze è nata recentemente la “BSW”, la cui abbreviazione starebbe per “Alliance Sahra Wagenknecht”. Verrà presentato anche un documento di contenuto, una sorta di bozza di programma. Nella conferenza stampa federale, Wagenknecht darà una "prospettiva chiara" sulla fondazione del partito per il quale l'associazione dovrebbe servire, come si dice...

*

Baviera | Energie rinnovabiliEnergia eolica

Energie rinnovabili:

Le guardie forestali dello Stato progettano di costruire 500 turbine eoliche in Baviera

All'interno della coalizione ci sono differenze per quanto riguarda lo sviluppo dell'energia eolica: il ministro delle foreste della CSU Kaniber dice che il capo della FW Aiwanger dovrebbe essere meglio informato e "non semplicemente far gorgogliare qualcosa nel mondo".

Le foreste demaniali vogliono che nei loro boschi vengano costruite complessivamente 500 turbine eoliche. Finora sono in funzione 101 impianti e per circa 150 turbine eoliche sono già stati stipulati contratti di assicurazione del sito. Lo ha riferito mercoledì il CEO Martin Neumeyer in occasione del bilancio annuale dell'azienda a Monaco. L'obiettivo di 450-500 possibili turbine eoliche risale ad un “rapporto potenziale” redatto due anni fa dal Corpo forestale dello Stato. "Ecco perché il numero 500 è per noi la linea guida attraverso questo rapporto", ha detto Neumeyer.

Con una superficie di oltre 8000 chilometri quadrati, le foreste demaniali sono i maggiori proprietari forestali della Germania e il governo statale ha assegnato all'azienda un ruolo importante nell'espansione delle energie rinnovabili. Tuttavia, per quanto riguarda la costruzione di turbine eoliche, ci sono divergenze di opinione tra gli attuali e futuri partner della coalizione della CSU e gli Elettori Liberi. Il leader del partito FW Hubert Aiwanger chiede che i nuovi progetti siano finanziati e gestiti dai cittadini, se possibile...

*

Energiewende | energia solareSpeicher

Transizione energetica: l’energia solare dominerà presto il mix energetico globale

Secondo uno studio, grazie alle misure già adottate, l'energia solare è già sulla buona strada per dominare la produzione di elettricità a livello mondiale.

La transizione energetica globale potrebbe aver già superato un punto di svolta e l’energia solare potrebbe essere sulla buona strada per dominare il mix energetico globale entro la metà del secolo. Lo ha stabilito un gruppo di ricerca guidato da Femke Nijsse dell'Università di Exeter in Gran Bretagna, ma mette in guardia da possibili ostacoli. Secondo la loro analisi, l’energia solare rappresenterà oltre il 50% dell’elettricità prodotta in tutto il mondo entro la metà del secolo, “anche senza ulteriori misure politiche a sostegno delle energie rinnovabili”. Questo perché l'elettricità proveniente dal fotovoltaico costa meno rispetto alle alternative e le forniture diventano sempre più grandi.

[...] La rete dovrebbe essere resa resiliente per tenere conto della dipendenza quotidiana di questo tipo di produzione di elettricità. Altrimenti la mancanza di energia solare dovrebbe essere sostituita durante la notte bruciando combustibili fossili. Se ciò non accade, c’è il rischio che un mix energetico dominato dall’energia solare sarà costretto a dipendere dai combustibili fossili in tutto il mondo…

*

Cina | Stati UnitiPropaganda | impero

Manovre di volo rischiose

Gli Stati Uniti pubblicano decine di casi di coercizione da parte di aerei da combattimento cinesi

Orbita e volo vicino: il Pentagono ha pubblicato dozzine di casi in cui aerei cinesi infastidiscono i piloti di caccia statunitensi. L’aumento degli incidenti negli ultimi due anni è quindi enorme.

Le tensioni tra Stati Uniti e Cina sono in aumento da anni. Ora il Pentagono ha pubblicato dozzine di registrazioni che mostrano aerei da combattimento statunitensi attaccati da aerei cinesi nello spazio aereo internazionale. In totale, si dice che solo negli ultimi due anni si siano verificati più di 180 incidenti di questo tipo: secondo il Pentagono, più che nell'intero decennio precedente messo insieme.

I funzionari militari statunitensi affermano che si tratta di una tendenza preoccupante. I voli di evasione erano rischiosi e aggressivi, ma nella maggior parte dei casi non pericolosi, cioè non pericolosi per la vita...

IMHO

Solo tre domande per non fraintendere:

Questi incontri pericolosi hanno avuto luogo nello spazio aereo internazionale in Asia o vicino allo spazio aereo degli Stati Uniti?
Quanti voli sono stati effettuati dagli aerei da combattimento statunitensi durante questo periodo (negli ultimi 2 o 10 anni)?
Gli Stati Uniti saranno disposti a combattere fino all’ultimo taiwanese?

 


17. ottobre


 

BulgariaBelene | WestinghouseKozloduy

La Bulgaria cancella il progetto nucleare di Belene

Il governo bulgaro ha annullato la decisione di costruire la centrale nucleare di Belene come progetto di importanza nazionale e la procedura per la selezione di un investitore strategico. "Con la decisione odierna, il governo incarica il Ministro dell'Energia di adottare misure per concludere il processo annunciato dalla Compagnia Nazionale dell'Elettricità (NEK) per la selezione di un investitore strategico per la costruzione della centrale nucleare di Belene e dei candidati che hanno presentato offerte corrispondenti, da notificare", si legge in una nota del governo.

[...] Dopo il cambio di governo di aprile, il nuovo parlamento di luglio ha autorizzato il ministro dell'Energia ad avviare negoziati sulla possibile vendita all'Ucraina degli impianti dismessi di Belene, compresi due reattori, quattro generatori di vapore e quattro pompe di circolazione. Si prevede che la transazione coprirà i costi sostenuti da Sofia fino ad oggi pari a 1,2 miliardi di BGN (644 milioni di dollari). L'Ucraina sta valutando la possibilità di utilizzare le apparecchiature nella centrale nucleare di Khmelnitsky.

Dall'anno scorso esistono i progetti per un nuovo reattore a Kozloduy, che hanno portato ad un memorandum d'intesa con la società americana Westinghouse Electric sulla possibile costruzione di un reattore AP1000. A giugno, le due società hanno concordato di studiare il potenziale dell'industria e delle infrastrutture bulgare presso il sito di Kozloduy per sostenere il progetto AP1000.

traduzione con https://www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)

*

Agricoltori | estremisti di destradisinformazione | Catturatore di pegni

Miti della cospirazione alle riunioni degli agricoltori:

Gli agricoltori flirtano con i radicali di destra

Demagoghi come l'ex protettore costituzionale Maaßen si scagliano contro la politica agricola davanti agli agricoltori. Hanno anche ricevuto applausi con slogan su genere e migrazione.

Il fatto che molti agricoltori tendano ad essere di destra in termini di politica agricola non è una novità: ad esempio, sono contrari alle norme che obbligano i beneficiari dei sussidi agricoli a una maggiore protezione dell’ambiente. Ma ora noti agricoltori hanno dimostrato di avvicinarsi anche alle idee radicali di destra: in occasione di un evento intitolato “Contadini morti - tutti bisognosi” a metà settembre in un luogo sconosciuto vicino a Berlino.

Si incontrarono in circostanze quasi cospiratorie in una sala con balle di paglia e forconi sul palco. Il luogo esatto e i nomi degli organizzatori non sono stati pubblicati ufficialmente, né sull'invito né nel video che le persone coinvolte hanno caricato su YouTube...

*

JülichAhaus | Deposito temporaneo | spedizioni di scorie nucleari

Allarme ruote in NRW!

C’è la minaccia di nuove spedizioni di scorie nucleari l’anno prossimo

Si suppone che si muovano 288 palline delle dimensioni di una pallina da tennis. Il problema: le palline non sono innocue come le palline da tennis. Si tratta dei rifiuti altamente radioattivi del reattore di ricerca di Jülich, che fu spento nel 161. C'erano sempre controversie politiche sulle palle di carburante. C’è disaccordo anche sulla questione di cosa dovrebbe accadere loro adesso.

Le basi: l'autorizzazione per l'impianto di stoccaggio presso l'ex reattore di ricerca di Jülich non è stata approvata da 10 anni. Dal punto di vista dell'impresa di smaltimento delle scorie nucleari Jülich ciò è giusto perché finora nessuna delle altre opzioni è possibile. Una possibilità potrebbe essere quella di spedirli negli Stati Uniti, da dove provengono le palline. Tuttavia, questo è stato escluso a causa dell’elevato impegno richiesto. Le restanti opzioni: o un nuovo impianto di stoccaggio a Jülich oppure il trasferimento delle scorie nucleari nel deposito temporaneo di Ahaus. Il centro di ricerca e l'azienda di smaltimento rifiuti di Jülich preferiscono l'ultima opzione. Si dice che sia il più economico e il più efficiente. Ad Ahaus paghi già un affitto annuo di un milione di euro e hai effettuato tutti i preparativi per il trasporto. Le sfere radioattive sono imballate in 152 ruote e sono stati realizzati carrelli speciali. Dal punto di vista di Jülich, tutto può iniziare. Questa opzione è preferita anche dal governo federale a causa dei costi...

*

Israele | crimini di guerraCorte Criminale

La Nuova Nakba minaccia: il ministro spagnolo vuole portare Netanyahu in tribunale penale

Dall’affamare al bombardare i civili: ciò che vale per Putin vale anche per Netanyahu? Perché l'ex capo di Human Rights Watch vede Gaza sull'orlo della pulizia etnica.

Il ministro spagnolo per gli affari sociali ha rilasciato ieri una dichiarazione in cui invita la coalizione di governo del suo paese a chiedere alla Corte penale internazionale di indagare sui crimini di guerra contro il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. Ione Belarra cita gli attacchi aerei in corso sulla Striscia di Gaza e il devastante blocco dell'enclave, che impedisce il flusso degli aiuti umanitari.

"Utilizzare gli orribili omicidi di civili israeliani da parte di gruppi armati palestinesi come pretesto per giustificare i crimini di Israele in generale e il massacro di Gaza in particolare è inaccettabile", ha detto in un video il leader del partito di sinistra spagnolo Podemos.

[...] "Gli Stati Uniti e l'Unione Europea non distolgono lo sguardo né rimangono neutrali, ma sostengono lo Stato di Israele nelle sue politiche di apartheid e di occupazione, che costituiscono una grave violazione dei diritti umani", ha detto Belarra. "Utilizzare Hamas come scusa per uccidere migliaia di civili palestinesi, compresi bambini, è un'ipocrisia indicibile sia da parte di Israele che dei paesi che giustificano questa politica".

*

INES Categoria 4 "Infortuni" 17. Ottobre 1969 (INES 4) Akw Saint Laurent, FRA

 Più di 50 chilogrammi di combustibile all'uranio nella centrale nucleare di Saint-Laurent hanno iniziato a sciogliersi dopo che i sistemi di raffreddamento si sono guastati. L'impianto doveva essere chiuso e riparato. La riparazione del reattore è durata un anno. (Costo circa US $ 541,4 milioni)

Incidenti di energia nucleare
 

La piaga delle centrali nucleari

Saint Laurent (Francia)

1969: Fusione parziale nel reattore A-1

Il primo incidente al reattore A-1 il 17 ottobre 1969 fu causato da un errore umano e da un guasto tecnico. Durante il caricamento di quattro serbatoi di carburante, la macchina si è fermata più volte, ma l'addetto ha revocato gli arresti e ha continuato a caricare. A causa del surriscaldamento e dell'aumento della radioattività è stato attivato l'allarme ed è stato avviato lo spegnimento di emergenza. Alcuni elementi combustibili appena caricati si sono sciolti. Poiché il sistema di raffreddamento funzionava ancora a un quarto del livello normale, non si è verificata alcuna catastrofe grave. Dall'edificio fuoriuscirono solo piccole quantità di radioattività. La pulizia dell'edificio durò un anno, dopodiché il reattore fu rimesso in funzione.

L'evento è stato classificato come incidente INES di livello 4...
 

wikipedia

Centrale nucleare di Saint Laurent

Il 17 ottobre 1969, il nocciolo del reattore è stato danneggiato durante il caricamento del reattore di grafite A1. Il raffreddamento di un elemento combustibile è stato interrotto, che poi si è fuso. Sono scappati 50 kg di uranio. Solo il sito è stato contaminato; la popolazione non è stata informata. Nel 1969 questo incidente di livello 4 della scala INES fu dichiarato 'incidente' dall'EdF...

 


16. ottobre


 

Italia | Terremoto | Vulcano

Odore estremo di zolfo nell'aria, mare che si ritira: il supervulcano italiano trema di nuovo

Il supervulcano vicino Napoli è rimasto silenzioso per alcuni giorni. Ma ancora una volta scuote la città portuale di Pozzuoli. I residenti odorano di zolfo.

Pozzuoli - Per quasi una settimana, il supervulcano dei Campi Flegrei aveva indotto gli abitanti della città portuale di Pozzuoli e dei comuni limitrofi a ovest di Napoli (Italia) in un falso senso di sicurezza: il numero dei terremoti è diminuito drasticamente da oltre 140 al giorno con valori a una cifra, e questi tremori erano così deboli che quasi nessuno li notò.

[...] Ora ci sono di nuovo altri rimbombi nel sottosuolo, lunedì (9 ottobre) sono state contate dodici scosse in 24 ore, tre delle quali sopra la soglia di 1 della scala Richter.

[...] Dal luglio 2005 il suolo si è alzato di 1,15 metri dal mare. Il motivo è la camera magmatica sotto il supervulcano, in cui la pressione è aumentata...

*

Donne | PFAS | Cancri

Rischio di cancro: le donne dovrebbero prestare particolare attenzione ai PFAS

Anche i fenoli, presenti negli oggetti di uso quotidiano, aumentano significativamente il rischio di alcuni tumori per le donne.

Il cancro al seno e alla prostata sono i tumori più comuni, ma le cause del loro sviluppo sono ancora in parte poco chiare. Lo stress ereditario, lo stile di vita, i fattori ambientali e le circostanze sociali giocano un ruolo importante, ma questo non spiega tutto.

Un team di ricercatori statunitensi ha ora scoperto una chiara connessione tra l'esposizione chimica delle donne colpite e alcuni tipi di cancro nello sviluppo dei quali giocano un ruolo gli ormoni.

Le donne con livelli più elevati di PFAS hanno maggiori probabilità di avere il cancro della pelle

Le donne che sono contaminate da alcuni composti alchilici per- e polifluorurati (PFAS) e da alcuni fenoli hanno maggiori probabilità di sviluppare cancro al seno, cancro alle ovaie, cancro dell'endometrio, cancro alla tiroide e cancro della pelle. Non esiste tale connessione per gli uomini...

*

Cambiamenti climatici | ecosistema | Antartide

L’Antartide può ancora essere salvata? I ricercatori sono alla ricerca di soluzioni

Il ghiaccio marino dell’Antartide si sta sciogliendo drasticamente, come dimostra un recente studio a lungo termine. Non solo i pinguini imperatori e le balene sono in pericolo, ma l’intero pianeta. La Commissione Antartica dovrebbe trovare soluzioni, ma è in un vicolo cieco da anni

[...] La svolta finora è fallita a causa della Russia e della Cina

Una delle questioni principali è ancora una volta la designazione di tre grandi Aree Marine Protette (AMP) nell’Antartide orientale, nel Mare di Weddell e nelle acque della Penisola Antartica. A causa della resistenza di Russia e Cina, una svolta è sempre fallita, l’ultima volta a giugno in occasione di una riunione speciale della CCAMLR sull’argomento a Santiago del Cile. Tutte le decisioni della CCAMLR devono essere prese all'unanimità dai 27 Stati membri, compresa la Germania.

[...] All'ordine del giorno figurano anche requisiti più rigorosi per la pesca del krill. I minuscoli crostacei vengono catturati in massa per produrre olio e mangime per i pesci, ma sono estremamente importanti per il fragile ecosistema antartico che ospita animali come balene e pinguini. "In connessione con la crisi climatica, la pesca del krill sta mettendo a dura prova l'intero ecosistema antartico e con esso la stabilità climatica del nostro pianeta", ha sottolineato Sascha Müller-Kraenner, direttore generale federale dell'Aiuto ambientale tedesco (DUH).

*

Stati Uniti | Propaganda | impero

L’impero americano non è passivo e innocente

La cosa più stupida che l’Impero vuole farci credere è che si difende mentre organizza attacchi.

Caitlin Johnstone ha un »Piccolo libretto di pronto soccorso contro la propaganda" rilasciato. Aiuta ad essere armati contro le sciocchezze del nostro tempo.

La cosa più stupida che l’impero centralizzato degli Stati Uniti vorrebbe farci credere è che l’accerchiamento militare dei suoi due maggiori rivali geopolitici è una misura difensiva e non un atto di estrema aggressione.

I manipolatori che ci governano ci chiedono di credere a molte storie davvero senza senso, ma penso che questa potrebbe vincere la torta. L’idea che l’accerchiamento militare statunitense di Russia e Cina sia un atto di difesa piuttosto che di aggressione è così palesemente idiota che chiunque ci pensi in modo abbastanza critico deve immediatamente liquidarla come una totale assurdità. Tuttavia, è la narrativa dominante nel mondo occidentale e milioni di persone la accettano come vera. Perché questo è il potere della propaganda statunitense

*

Spagna | siccità | politica climatica

Siccità in Spagna

La straordinaria determinazione ad andare avanti

Campi da golf verdi, arance tutto l’anno e mancanza di pioggia: i pericoli della “politica climatica capitalista” possono essere studiati in Spagna.

I membri del prestigioso golf club Sant Cugat, nell'entroterra di Barcellona, ​​si sono indignati nel trovare bandiere e buche danneggiate sul loro amato campo. L'azione diretta provocatoria è stata portata avanti da Arran, un'organizzazione giovanile di sinistra.

Con il colpo di sabotaggio a Sant Cugat, il gruppo catalano ha protestato contro lo spreco d'acqua sui "beni di lusso della borghesia". Recentemente, i membri dell'Arran hanno portato per le strade cartelli con la scritta "Acqua per la vita, non golf".

L’uso dell’acqua è una questione scottante in Spagna. Il Paese sta affrontando una siccità senza precedenti, aggravata dalle recenti ondate di caldo. Esiste il rischio di diffusi fallimenti dei raccolti.

Da mesi le autorità spagnole cercano di trovare una via d'uscita dalla crisi attraverso la legislazione. La crisi idrica è dovuta alla mancanza di pioggia, ma è aggravata dal settore agricolo. Secondo un rapporto di Greenpeace, il consumo idrico del paese supera notevolmente la quantità che può essere fornita in modo sostenibile.

[...] O come dice Rafael Seiz, coordinatore del programma idrico del WWF: "Invece di nutrire la popolazione del Corno d'Africa attraverso l'irrigazione, forniamo arance tutto l'anno ad alcuni".

Mentre l’umanità si dirige verso il collasso ecologico, abbiamo bisogno di risposte politiche migliori rispetto alle politiche climatiche capitaliste. Come osserva Andreas Malm, gli stati organizzati capitalisticamente sono strutturalmente incapaci di gestire adeguatamente informazioni come quelle sul clima.

Inoltre, hanno una determinazione quasi sorprendente a mantenere il business as usual a tutti i costi. Tuttavia, per affrontare adeguatamente la crisi climatica bisognerebbe affrontare e, in definitiva, eliminare queste inadeguatezze strutturali...

*

Nato | manovra

“Mezzogiorno fermo”: la NATO inizia l’esercitazione con armi nucleari

La NATO inizia oggi le sue manovre annuali per difendere il territorio dell'Alleanza. Viene praticata anche la manipolazione di armi nucleari. "Steadfast Noon" non vuole essere una reazione alla guerra di aggressione russa, ma contiene un messaggio al Cremlino.

L'esercizio "Steadfast Noon" non è una novità, si tiene una volta all'anno, sempre in ottobre. E anche quest’anno non va intesa come una reazione alla guerra di aggressione russa contro l’Ucraina, come sottolinea la NATO. Nella manovra non verranno utilizzate armi affilate, ma si tratta piuttosto di una misura di addestramento di routine che si svolgerà ad almeno 1.000 chilometri dai confini russi, si dice...

*

RussiaAfricaRosatom | Memorandum d'intesa

Rosatom espande la cooperazione nell’Africa occidentale

L'azienda nucleare statale russa Rosatom ha firmato un memorandum d'intesa con il Burkina Faso e un altro con il Mali sulla cooperazione nel campo dell'utilizzo dell'energia nucleare per scopi pacifici.

Gli accordi sono stati firmati il ​​13 ottobre a Mosca a margine del 6° Forum russo dell'Energy Weekly.

È stato firmato un protocollo d'intesa sulla cooperazione tra Rosatom e il Ministero dell'Energia, delle Miniere e delle Cave del Burkina Faso. La firma è stata effettuata dal vicedirettore generale di Rosatom Nikolay Spassky e dal ministro dell'Energia, delle miniere e delle cave Simon-Pierre Bussim.

Rosatom ha descritto il memorandum d'intesa come "il primo documento nel campo dell'uso pacifico dell'energia nucleare tra Russia e Burkina Faso". Il protocollo d'intesa crea le basi per la cooperazione in una varietà di settori, compresi gli approcci alla produzione di energia nucleare, le applicazioni non energetiche dell'energia nucleare nell'industria, nell'agricoltura e nella medicina, lo sviluppo delle infrastrutture nucleari del Burkina Faso e la sensibilizzazione del pubblico sulle tecnologie nucleari.

Spassky ha anche firmato un memorandum d'intesa con Bintou Camara, ministro dell'Energia e delle Risorse idriche del Mali...

traduzione con https://www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)

 


15. ottobre


 

scorie nucleariTransport | JülichAhaus

250 persone protestano tra Jülich e Ahaus

Oggi in diversi luoghi tra Jülich e Ahaus si sono svolte proteste contro la minaccia del trasporto di scorie nucleari lungo le possibili vie di trasporto autostradali attraverso la Renania Settentrionale-Vestfalia. Alla manifestazione ad Ahaus hanno preso parte circa 200 persone, alle veglie a Jülich, Düsseldorf e Duisburg hanno preso parte circa 50 persone. A Düsseldorf e Duisburg le veglie si sono svolte vicino a possibili vie di trasporto tramite l'autostrada. C'è stata anche una protesta di solidarietà a nord di Ahaus sulla A31 a Lingen.

Durante la manifestazione di protesta ad Ahaus sono state mosse dure critiche al Centro di ricerca Jülich (FZJ): a partire dall'anno prossimo, l'FZJ vuole spostare i circa 152 elementi sferici di combustibile dal suo reattore di prova AVR dismesso al deposito temporaneo di Ahaus con un totale di di 300.000 trasporti stradali. La costruzione di un nuovo magazzino nella stessa Jülich, che soddisfa gli attuali requisiti di sicurezza, è stata boicottata da 10 anni dalla FZJ e dalla sua società di smaltimento rifiuti JEN. “Questo comportamento irresponsabile non può essere accettato da un’istituzione scientifica. Gli elementi combustibili Jülich devono essere adeguatamente dichiarati e condizionati prima del successivo smaltimento. La procedura deve ancora essere sviluppata e la FZJ ne è responsabile. Ad Ahaus questo non può accadere per ragioni tecniche e legali...

*

Russia | Ucraina | Stati Uniti | Nato

NATO e Russia: “La guerra in Ucraina è una guerra per l’espansione della NATO”

Jens Stoltenberg ha recentemente ammesso una ragione significativa per la guerra. Gli scienziati statunitensi furono denigrati per la stessa teoria. Cosa ci insegna il dibattito.

Jeffrey D. Sachs - economista statunitense e professore alla Columbia University di New York - è stato consulente di diversi segretari generali delle Nazioni Unite ed è un sostenitore dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, che devono essere implementati entro il 2030 e sono anche tra questi l'obiettivo dello sviluppo sociale pacifico ne è parte integrante.

Sachs si è reso pubblico con analisi lucide della guerra in Ucraina e parole chiare per una soluzione negoziata. Crede che la guerra in Ucraina sia una guerra per procura provocata per molti anni dal governo degli Stati Uniti per mantenere la propria egemonia globale. Ecco perché deve essere posto fine dall’attuale governo degli Stati Uniti.

Le provocazioni più grandi sono state il violento rovesciamento del presidente ucraino democraticamente eletto e filorusso Viktor Yanukovich, sostenuto dagli Stati Uniti nel 2014, e il piano statunitense di ammettere l’Ucraina nella NATO.

*

Afghanistan | Terremoto

Ancora una volta la regione intorno a Herat

Un altro forte terremoto scuote l’Afghanistan

Appena una settimana dopo diversi terremoti che hanno causato oltre 1000 morti, la popolazione della regione di Herat è colpita da nuove scosse. Anche questa volta si prevedono danni ingenti.

L’Afghanistan occidentale è stato ancora una volta scosso da un forte terremoto nel giro di pochi giorni. Secondo l'Osservatorio statunitense sui terremoti USGS, il terremoto mattutino ha avuto una magnitudo di 6,3 ed è avvenuto a circa 30 chilometri a nord-ovest della città di Herat, ad una profondità di sei chilometri. Pochi minuti dopo è seguito un secondo terremoto di magnitudo 5,5. Secondo un portavoce del governatore provinciale, una persona è stata uccisa. Almeno 35 feriti sono stati portati in ospedale...

*

Gran Bretagna | Bergbauterre rare

L'industria mineraria della Cornovaglia sta tornando alla ribalta

I minerali critici sono ora più richiesti che mai. Tra tutti i posti, ci sono grandi giacimenti nel tranquillo paese di Rosamunde Pilcher in Cornovaglia. Anche il governo britannico è interessato al rilancio delle miniere.

Richard Williams esamina un vecchio pozzo minerario a 50 metri sotto terra. Vuole scoprire quanto stagno c'è nella roccia. Lo stagno è stato estratto nella miniera di South Crofty in Cornovaglia per più di quattrocento anni. La miniera era il cuore dell’economia locale. Ma alla fine degli anni Novanta tutto finì perché la produzione non era più redditizia dal punto di vista finanziario. L'amministratore delegato Williams ora vuole far rivivere la miniera. Sarebbe l’unica miniera di stagno attiva in Europa.

South Crofty non è un caso isolato. L'industria mineraria della Cornovaglia, dimenticata decenni fa, è di nuovo attuale. Che si tratti della produzione di pannelli solari e batterie per auto elettriche o della costruzione di centrali geotermiche: i cosiddetti minerali critici e le terre rare sono necessari ovunque. La geologia della Cornovaglia è ricca di tali materie prime...

*

INES Categoria 4 "Infortuni"15. Ottobre 1958 (INES 4) Istituto Boris Kidrič, Vinca, YU

6 lavoratori sono stati esposti ad un'elevata dose di radiazioni, uno dei quali è deceduto pochi giorni dopo. (Costi ?)

Incidenti di energia nucleare
 

NTI - Iniziativa contro le minacce nucleari

https://www.nti.org/analysis/articles/former-yugoslavia-nuclear/

La Jugoslavia ha lavorato con la Norvegia nel campo del ritrattamento del plutonio, ha istituito un dipartimento per il ritrattamento degli elementi di combustibile esaurito a Vinca, ha firmato un accordo di cooperazione con l'Unione Sovietica nel 1956 per il reattore di ricerca RA da 6,5 ​​MW (reattore ad acqua pesante con moderazione e raffreddamento ) e costruì l'RB, una sistemazione critica con acqua pesante uranio naturale a produzione zero. Descritto dai funzionari di Vinca come "essenzialmente un reattore per la produzione di plutonio", il reattore RA era fondamentale per la ricerca sulle armi di Tito.

All’inizio degli anni ’1960, quando il programma di ricerca nucleare acquisiva slancio, Tito ridusse l’aspetto bellico del programma. Nel 1958, un incidente critico al reattore RB ad acqua pesante di Vinca uccise una persona e causò l'avvelenamento da radiazioni ad altre cinque persone...

traduzione con https://www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)

 


Notizie +  conoscenze di base inizio pagina

 

Notizie +

**

Faschismus | populismoDemokratie nella stretta mortale del pagliacci dell'orrore

Per una nuova concezione del fascismo

Perché non dovremmo parlare solo di populismo di destra quando si parla di Putin, Orbán e soci

Lo scandalo in corso della guerra difensiva “antifascista” della Russia per “denazizzare” l’Ucraina sembra aver lasciato gli osservatori occidentali in uno stato di shock. Sebbene la coalizione politica contro l’aggressione russa sia stata finora sorprendentemente stabile e capace di agire, da allora non si è incontrata quasi alcuna resistenza terminologica. Era prevedibile molto prima del 24 febbraio 2022 che la mappa globale delle idee e dei movimenti politici avrebbe dovuto essere rimisurata, e non solo a causa della cinica affermazione degli obiettivi “antifascisti” della politica imperialista russa, di cui Mosca è particolarmente preoccupata. con la propria popolazione sfruttata per scopi storici e politici. Ben oltre gli eventi attuali nell'Europa orientale, uno sguardo a una lunga serie di movimenti politici, partiti e regimi internazionali - dall'Ungheria e Bielorussia al Brasile e Turchia fino alle Filippine e all'India, ma anche nelle democrazie consolidate come Stati Uniti, Francia, Italia, Austria e paesi scandinavi – un chiaro deficit negli strumenti concettuali. “Di destra”, “populista di destra”, “estremista di destra”, “nazional-autoritario” – tutti questi titoli e le loro variazioni, soprattutto nella parola famiglia attorno al “populismo”, vengono usati ripetutamente per descrivere fenomeni politici molto eterogenei, ma essenzialmente strutturalmente correlati. Ma non solo dopo l'aggressione militare di Putin è rimasto un sentimento di inadeguatezza.

La scienza politica aveva compiuto uno sforzo reale e dedicato molta letteratura al nuovo populismo. Tutto sommato, ai più questo fenomeno è sembrato relativamente misterioso e descritto in modo coerente, ad esempio nel saggio di Jan-Werner Müller “Cos'è il populismo?” del 2016, e lo scaffale della terminologia era in ordine. Se non ci fosse stato questo disagio: Orbán, Trump e Bolsonaro, Erdogan, Putin e Modi sono tutti certamente populisti, ma non c'è qualcosa in comune con queste figure oltre a questo? E non ci sono evidenti affinità con personaggi storici come Mussolini, Horthy o Franco?

Ciò che colpisce è che un termine venga appena menzionato: fascismo. Il fatto che nessuno degli “ismi” politici più ampi (incluso il comunismo) sia completamente sconfessato come il fascismo può essere interpretato come il risultato della sconfitta storica mondiale del nazionalsocialismo tedesco, che, in quanto variante più estrema e distruttiva del fascismo europeo , portò con sé tutte le altre sue affinità politiche nel 1945, precipitato nell'abisso. Da allora, molti hanno considerato il caso storicamente chiuso; i movimenti neofascisti sono stati simbolicamente e politicamente mantenuti alla soglia della rilevanza dal consenso delle democrazie occidentali. Ma le cose sono cambiate al più tardi con la fine del comunismo sovietico e la nuova, si potrebbe dire, fioritura globale di movimenti nazionalisti di destra, che, tuttavia, hanno continuato a evitare di apparire sotto la loro bandiera storica. I successi politici della destra nazionalista, come osservato di recente in Italia, richiedono ovviamente una presa di distanza permanente dall’etichetta storicamente eccessivamente carica di “fascismo”. È interessante notare che il giornalismo politico e la scienza seguono le organizzazioni che operano in questa strategia di camuffamento ed evitano il termine contaminato, che appare privo di significato o storicamente utilizzato a causa della sua lunga storia di utilizzo.

Nel contesto tedesco, in cui a partire dal 1968 a sinistra sono particolarmente popolari l’equiparazione negligente tra fascismo e nazionalsocialismo e l’uso polemico e distratto dei termini fascismo e neofascismo, questa reticenza non è difficile da comprendere. In questo paese, nessuno nello spettro delle persone riflessive vuole mettere alla leggera il “club fascista”. Nella terminologia politica “Fa” significa fascismo e può essere inteso solo come una vergognosa abbreviazione nell’autonomo Antifa.

[...]

La giostra della proiezione fascista

L’esperienza della sottomissione coloniale e della perdita di sovranità può forse anche essere intesa come una causa dei nuovi fascismi nelle vecchie democrazie occidentali e nelle più giovani democrazie orientali del Nord del mondo. Le recenti esperienze di crisi in questi paesi possono anche essere intese come processi coloniali. La completa adozione del modello economico e sociale neoliberista nell’Europa centrale e orientale, descritta da Ivan Krastev e Stephen Holmes come una “imitazione” per metà volontaria e per metà involontaria, può essere facilmente descritta come colonizzazione (gli autori parlano di “imitazione come espropriazione”) e in questi paesi ha indubbiamente fornito la materia prima mentalistica per credenze e movimenti antidemocratici e fascisti.[20] E i suoni provenienti dalla Rust Belt statunitense, dall’aggressivo campo dei Brexiteer, dalle roccaforti del Rassemblement National in Francia e dell’AfD nelle province sassoni suonano identici: ristabilimento (!) della perdita dell’egemonia culturale e delle macchinazioni di le Potenze oscure (“Deep State”, “Bruxelles” e altre élite cosmopolite depravate) hanno perso la sovranità.

Benvenuti nella giostra della proiezione fascista: l’Ucraina deve essere invasa per impedirle di aderire alla NATO – perché se lo facesse, non sarebbe più così facile invadere! L’aggressione imperiale viene spacciata per una misura antimperialista, la politica fascista di accaparramento delle terre come “denazificazione”, e chiunque si opponga a ciò all’interno del paese deve essere un terrorista. Il fatto che stati come la Turchia o la Russia, con un passato e un presente esplicitamente coloniali, stiano cercando di presentare le loro politiche territoriali aggressive come un contributo a un nuovo ordine mondiale decolonizzato è una nota particolarmente delicata. Bisogna presupporre che chiunque parli così la pensi davvero in quel modo. E il futuro suggerisce che le fonti di tale stupidità non si esauriranno, ma aumenteranno.

Senza libertà, equità e istruzione, il fascismo rimane un compagno e una minaccia permanente per la modernità politica. E ci sono troppi parallelismi tra gli eventi di oggi e quelli dell’Europa di cento anni fa per permetterci di rinunciare a un concetto forte e rinnovato di fascismo. Sorpresi dal ritorno della guerra in Europa, i democratici di tutto il mondo devono adattarsi urgentemente alla nuova rilevanza del fascismo.

 


Notizie +  conoscenze di base inizio pagina

 

conoscenze di base

**

La mappa del mondo nucleare

L’industria degli armamenti sta aumentando la produzione e i profitti, ma riesce ancora a malapena a soddisfare la domanda.

La ricerca interna di

Faschismus | populismoDemokratie nella stretta mortale del pagliacci dell'orrore

ha portato, tra gli altri, i seguenti risultati:

24 settembre 2023 - “Populista, verbalmente radicale, etnico” – e nessuna fine in vista

*

27 maggio 2023 - Per favore, rafforzate l'AfD

*

16 ottobre 2022 - Gli "Amici del MIK" in AFD, CDU/CSU e FDP sono pronti a combattere per l'industria nucleare fino alla fine della democrazia.

*

Coloro che dicono la verità saranno accusati di mentire e insultati dai clown dell'orrore.

 


YouTube

Fascismo populista

https://www.youtube.com/results?search_query=Faschismus+Populismus
 

spiegazione - 5 ottobre 2022 - 3:11

Il fascismo spiegato semplicemente

*

alpha Learning - 14 luglio 2021 - 2:11

Cos’è il populismo?

*

Erich Fromm - 6 maggio 2020 - 33:02

Psicoanalisi del fascismo. A proposito di fascismo e carattere autoritario

 

Si aprirà in una nuova finestra! - Playlist "Guasto del reattore" del canale YouTube - radioattività in tutto il mondo ... - https://www.youtube.com/playlist?list=PLJI6AtdHGth3FZbWsyyMMoIw-mT1Psuc5Playlist - radioattività in tutto il mondo...

Questa playlist contiene oltre 150 video sull'argomento

 


Il motore di ricerca Ecosia sta piantando alberi!

Populismo fascista

https://www.ecosia.org/search?q=Faschismus Populismus
 

wikipedia

Faschismus

Fascismo (dal fascio italiano “bund”) era inizialmente il nome stesso del Partito Nazionale Fascista (tedesco: Partito Nazionale Fascista o Partito Nazionale Fascista), un movimento politico che fu dominante in Italia dal 1922 al 1943/45 sotto la guida del potere politico di Benito Mussolini e istituì un sistema di governo dittatoriale, il fascismo italiano.

A partire dagli anni '1920, il termine fu utilizzato per indicare tutti i movimenti, le ideologie o i sistemi di governo ultranazionalisti, antiliberali e antimarxisti organizzati secondo il principio leader che avevano cercato di sostituire le democrazie parlamentari dopo la prima guerra mondiale. La generalizzazione del concetto di fascismo da un nome personale limitato temporalmente e a livello nazionale a un nome generico per un tipo specifico di governo è controversa, soprattutto per lo Stato nazista tedesco. La teoria del fascismo si occupa della descrizione e della spiegazione del fascismo.

In senso più stretto, il neofascismo si riferisce al movimento politico in Italia sostenuto dai sostenitori del fascismo dopo la caduta di Mussolini (Movimento Sociale Italiano, 1946–1995). In un senso più ampio, vengono definiti movimenti e partiti di estrema Nuova Destra anche presenti in altri paesi, che si impegnano per il principio del leader, per l’elitarismo su base etnica o razziale e che coltivano un nazionalismo eccessivo, un anticomunismo militante e una volontà latente di usare la violenza. Nella Repubblica Federale Tedesca questo vale per i neonazisti...

 

populismo

Gli scienziati sociali attribuiscono diversi attributi al termine populismo (dal latino populus "popolo"). Ciò che è caratteristico è una scelta di argomenti e retorica legata alle intenzioni politiche e mirata al sentimento popolare. Da un lato si tratta di creare determinati stati d'animo e dall'altro di sfruttare e rafforzare gli stati d'animo esistenti per i propri scopi politici. Il populismo si manifesta spesso in uno stile politico specifico e funge da strategia per acquisire il potere. Recentemente è apparso più frequentemente nella ricerca come componente di ideologie individuali...

 


Torna a:

Newsletter XLI 2023 - 8-14 ottobre

Articolo di giornale 2023

 


Per lavorare su 'Newsletter THTR','reattore.de'E'Mappa del mondo nucleare' hai bisogno di informazioni aggiornate, compagni d'armi energici e freschi sotto i 100 anni (;-) e donazioni. Se potete aiutarmi, inviate un messaggio a: info@Reaktorpleite.de

Chiama per le donazioni

- Il THTR-Rundbrief è pubblicato dal 'BI Environmental Protection Hamm' ed è finanziato da donazioni.

- Il THTR-Rundbrief è diventato nel frattempo un mezzo di informazione molto notato. Tuttavia, ci sono costi in corso dovuti all'ampliamento del sito web e alla stampa di fogli informativi aggiuntivi.

- Il THTR-Rundbrief ricerca e riporta in dettaglio. Per poterlo fare, dipendiamo dalle donazioni. Siamo felici di ogni donazione!

Donazioni conto: BI protezione ambientale Hamm

Destinazione d'uso: Newsletter THTR

IBAN: DE31 4105 0095 0000 0394 79

BIC: WELADED1PROSCIUTTO

 


Notizie + conoscenze di base inizio pagina

***