La newsletter THTR

Bollettino XVIII 2024

Dal 21 aprile al...

***


  2024 2023 2022 2021
2020 2019 2018 2017 2016
2015 2014 2013 2012 2011

Notizie + conoscenze di base

Il file PDF"Incidenti di energia nucleare" contiene una serie di altri incidenti avvenuti in vari settori dell'industria nucleare. Alcuni degli eventi non sono mai stati pubblicati attraverso i canali ufficiali, quindi queste informazioni hanno potuto essere rese disponibili al pubblico solo in modo indiretto. L'elenco degli incidenti nel file PDF non è quindi identico al 100% a "L'INES e i disordini negli impianti nucleari", ma rappresenta un'aggiunta.

3. Aprile 1960 (INES 4) Akw Reattore WTR-2, Waltz Mill, USA

6. Aprile 1993 (INES 4 | NAM 4,8) fabbrica nucleare Tomsk 7, Russia

7. Aprile 1989 (Broken ArrowSottomarino K-278 Komsomolets affondò a sud dell'Isola degli Orsi, URSS

8. Aprile 1968 (Broken ArrowSottomarino K-129 affondò 2900 km a nord-ovest Hawaii, URSS

10. Aprile 2003 (INES 3 | NAM 3,9) Akw Paks, UNNO

Dal 10 aprile al 15 maggio 1967 (INES ? Classe.?fabbrica nucleare Mayak, URSS

10. Aprile 1963 USS Trebbiatrice Sottomarino SSN-593 affondò 350 km al largo di Cape Cod, Stati Uniti

11-12 aprile 1970 (Broken ArrowSottomarino K-8 affondato Golfo di Biscaglia, URSS

19. Aprile 2005 (INES 3) fabbrica nucleare Windscale/Sellafield, GBR

21. Aprile 1957 (INES 4) fabbrica nucleare Mayak, URSS

26. Aprile 1986 (INES 7 | NAM 8) Akw Chernobyl, URSS

28. Aprile 2011 (INES ? Classe.?) Akw Asco, ESP

 

Siamo sempre alla ricerca di informazioni attuali. Se qualcuno può aiutarmi mandi un messaggio a:
nucleare-welt@ Reaktorpleite.de

 


22. Aprile


 

armatura | Siprispese militari

Istituto di ricerca sulla pace di Stoccolma

La spesa militare ha raggiunto un nuovo massimo in tutto il mondo

Secondo il Sipri Peace Institute, la spesa per la difesa è in aumento in tutto il mondo per la nona volta consecutiva, questa volta in modo particolarmente marcato. Tuttavia, la ragione di ciò non è solo la guerra in Ucraina.

Dietro la sigla Sipri si nasconde la dicitura ottimistica International Peace Research Institute Stockholm. Ma da anni i ricercatori del Sipri hanno poco da dire sulla pace, anche questo è vero nell’ultimo rapporto pubblicato lunedì. Per la nona volta consecutiva, la spesa militare globale ha superato quella dello scorso anno. I numeri stanno raggiungendo un nuovo massimo.

Di conseguenza, la spesa nel 2023 è aumentata del 6,8%, al netto dell’inflazione 2.443.000.000.000 di dollari USA (2,4 trilioni di dollari USA o circa 2,28 trilioni di euro) – il più grande aumento su base annua dal 2009. Nel 2022 era ancora di 2,24 trilioni di dollari (circa 2,04 trilioni di euro). I dieci maggiori donatori hanno tutti aumentato significativamente la propria spesa.

Gli Stati Uniti restano imbattuti al vertice. Con 916 miliardi di dollari USA (quasi 859 miliardi di euro), da soli rappresentano più di un terzo (37%) della spesa militare globale, circa tre volte di più della Cina, al secondo posto, con circa 296 miliardi di dollari.

 


21. Aprile


 

Neonazistaattacco incendiarioOstacolo alla punizione

Terrore di destra: un caso irrisolto con dieci morti e la richiesta di chiarimenti

Un neonazista ha confessato l'incendio doloso di Lubecca nel 1996. I sopravvissuti hanno fornito informazioni. Tuttavia, si sospettava un coinquilino. Ci sarà presto una nuova indagine?

"Queste persone sono ancora in libertà", dice Esperanca Bunga. È una dei sopravvissuti a un attacco probabilmente compiuto da neonazisti e mai risolto.

Il razzismo come probabile motivo

Dieci persone con un background migratorio morirono in un incendio doloso il 18 gennaio 1996 nella Hafenstrasse 96 a Lubecca. Ad oggi nessuno è stato condannato per questo omicidio. Un “cold case” con dieci morti, ancora oggi irrisolto.

Per questo motivo, Safwan Eid, un compagno di stanza delle vittime provenienti dal Libano, è stato accusato di presunto piromane, è stato tenuto in custodia ed è stato assolto due volte.

Di questo si è assicurato anche il suo devoto avvocato Gabriele Heinecke. Insieme ad Esperanca Bunga è anche una delle protagoniste più importanti del progetto di ricerca "Hafenstrasse", attualmente in scena al Teatro di Lubecca.

[...] Comportamento disturbante della polizia: ostacolo alla punizione in carica?

Si parla addirittura di impedire la punizione in carica da parte della polizia e della magistratura di Lubecca. Tre neonazisti con segni di bruciature sul volto sono stati trovati vicino al luogo dell'incendio la notte del delitto e sono stati arrestati in breve tempo. Ma poco tempo dopo furono nuovamente rilasciati. Dopotutto, uno dei residenti avrebbe dovuto essere l'incendiario.

Dopo l'assoluzione di Safwan Eid non sono state mosse ulteriori accuse, anche se due neonazisti hanno addirittura confessato il crimine. Uno di loro ha addirittura ripetuto la sua dichiarazione alla polizia. Ma ciò non ha portato ad accuse. Perché gli agenti di polizia sarebbero riusciti a convincere il giovane di destra a ritirare la sua dichiarazione...

*

CinaAuto elettricaIndustria automobilisticaDazi all'importazione

Controversia sulle tariffe di importazione

Porta con te gli economici cellulari elettronici cinesi!

Volker Wissing, il capo della Mercedes e l'associazione dell'industria automobilistica sono d'accordo: tutti sono contrari ai dazi sull'importazione delle auto elettriche cinesi. In parte per le ragioni sbagliate, ma è giusto così!

Il ministro federale dei trasporti Volker Wissing (FDP) di solito si presenta piuttosto male in questa rubrica (ad esempio la settimana scorsa). Lo stesso vale per l’industria automobilistica tedesca: per troppo tempo ha trascurato l’auto elettrica, i suoi sforzi di lobbying a favore dei motori a combustione e contro i limiti di inquinamento la rendono altrettanto indifferente quanto lo scandalo del diesel non sufficientemente elaborato riguardo ai sistemi di frode tecnica.

Tuttavia, quando si tratta di un importante argomento controverso attuale, sia Volker Wissing che l’Associazione dell’industria automobilistica tedesca (VDA) hanno, per una volta, ragione: sia il ministro dei trasporti che la VDA respingono fondamentalmente le tariffe punitive per le auto elettriche cinesi. La leader dell'associazione VDA Hildegard Müller (un tempo stretta confidente di Angela Merkel), spiegato una settimana faContromisure come tariffe aggiuntive non risolverebbero le sfide che l’industria automobilistica europea deve affrontare.

[...] Nomi creativi, connessioni internazionali

Quindi probabilmente il ministro non è favorevole alle auto elettriche a basso costo provenienti dalla Cina, anche per paura di sanzioni per non aver fatto nulla. L’industria automobilistica, a sua volta, è principalmente preoccupata per le tariffe di ritorsione contro le tariffe di importazione. Mercedes lo è probabilmente anche perché il gruppo è posseduto al 20% dalle società cinesi Geely e BAIC. Quest'ultima può essere facilmente confusa con SAIC, con la quale VW gestisce una joint venture. Entrambe le società sono creativamente chiamate "Automobile Industry Corporation". B in BAIC sta per “Pechino”, la S di SAIC per “Shanghai”. L’industria automobilistica tedesca è da tempo intrecciata con quella cinese.

È nell’interesse generale avere auto elettriche il più economiche possibile e quindi possibilmente senza dazi all’importazione, ma per una ragione molto più importante: Qualsiasi auto sostituita da un'auto elettrica, è un altro passo verso un mondo in cui i combustibili fossili non hanno più alcun ruolo. Le compagnie petrolifere e i petrostate troverebbero senza dubbio fantastici dazi di importazione ancora più elevati per le auto elettriche cinesi, perché inibiscono la concorrenza e quindi aumentano i prezzi. E se le persone continuano a guidare motori a combustione, continueranno ad acquistare carburante costoso e dannoso per il clima.

*

Jülichtrasporti nucleariDeposito temporaneo Ahaus

Ahaus: dimostrazione contro i trasporti Castor pianificati

Un'alleanza di cittadini e organizzazioni vuole impedire il previsto trasporto di scorie nucleari da Jülich al deposito temporaneo di Ahaus. Temono che l'ufficio federale competente possa presto concedere l'approvazione.

L'iniziativa popolare "No scorie nucleari" ad Ahaus hanno indetto una protesta domenica. Circa 100 persone hanno seguito. Con grandi striscioni e parole decise volevano mostrare: "Non con noi!". Si tratta di 152 contenitori Castor che sono ancora immagazzinati nel reattore sperimentale di Jülich.

Costruire un deposito temporaneo a Jülich?

Alla manifestazione sulla piazza centrale “Mahner” di Ahaus hanno preso parte i rappresentanti delle grandi chiese e dell'associazione regionale BUND della Renania Settentrionale-Vestfalia. Ritengono inoltre che i trasporti previsti siano troppo pericolosi e inutili. Secondo loro la soluzione migliore sarebbe un deposito temporaneo a Jülich.

[...] Domanda sul repository aperta

Gli elementi combustibili possono essere stoccati nel deposito temporaneo di Ahaus fino al 2036. Per allora dovrebbe essere chiaro dove in Germania potrà essere costruito un deposito finale per le scorie nucleari. Ma finora la società federale responsabile ha fatto pochi progressi su questo tema. La ricerca di un deposito definitivo richiederà probabilmente più tempo di quanto richiesto dalla legge.

*

Stati Unitiacqua potabilePFAS

Gli Stati Uniti stabiliscono severi valori massimi PFAS per l'acqua potabile

Dopo 23 anni di braccio di ferro legale e politico arriva la regolamentazione più severa possibile sulle sostanze chimiche tossiche.

Gli Stati Uniti hanno fissato per la prima volta i limiti PFAS a livello nazionale per l’acqua potabile in aprile. Una svolta attesa da tempo e considerata storica da molti esperti e organizzazioni ambientaliste.

I nuovi limiti sull’acqua potabile hanno lo scopo di proteggere milioni di persone dalle sostanze chimiche fluorurate tossiche.

I PFAS si trovano attualmente in circa la metà dell’acqua potabile degli Stati Uniti; le “sostanze chimiche per sempre” sono nel sangue di quasi tutti i residenti. Il nuovo regolamento si applica a cinque sostanze chimiche PFAS. È più severa delle leggi attualmente in vigore nell’UE e in Svizzera o che entreranno presto in vigore.

Dopo 23 anni si conclude una lunga battaglia per la regolamentazione dei PFAS negli USA. Il procuratore statunitense Rob Bilott scoprì la tossicità dei PFAS per caso nel 1999, quando un amico di famiglia gli chiese aiuto per una malattia del bestiame inspiegabile. Non aveva idea che sarebbe diventato il lavoro di una vita.

Due anni dopo, il 6 marzo 2001, Bilott scrisse una lettera ormai famosa all'azienda chimica DuPont in cui sottolineava per la prima volta i pericoli del PFOA chimico che l'azienda utilizzava in Virginia...

*

INES Categoria 4 "Infortuni"21. Aprile 1957 (INES 4) fabbrica nucleare Mayak, URSS

 11 persone sono state esposte alle radiazioni e si sono ammalate, uno degli operai è morto 12 giorni dopo.
(Costi ?)

Incidenti di energia nucleare
 

Nel corso degli anni a Mayak ce ne sono stati circa 235 incidenti radioattivi eventi, solo alcuni dei quali erano conosciuti prima del 1989...

wikipedia di

21 aprile 1957: incidente critico in un container con uranio altamente arricchito

Troppa soluzione di uranio si era raccolta in un contenitore in un vano portaoggetti, rendendola critica. Il contenitore si è poi aperto e parti della soluzione sono finite nel vano portaoggetti. Un lavoratore ha ricevuto una dose di radiazioni da 30 a 46 Gray ed è morto 12 giorni dopo. Altri cinque lavoratori nella stessa stanza sono stati esposti a più di 3 Grigi ciascuno e successivamente si sono ammalati di radiazioni. Altre cinque persone hanno ricevuto dosi fino a 1 Gray.
 

Wikipedia su

Grandi incidenti a Mayak, 1953–1998

21 aprile 1957 - Incidente critico. Un operatore muore per una dose di radiazioni superiore a 3000 rad. Altri cinque hanno ricevuto dosi da 300 a 1.000 rem e hanno subito un temporaneo avvelenamento da radiazioni.

traduzione con https://www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)

La catena nucleare

Mayak/Kyštym, Russia

fabbrica nucleare

L'impianto dell'industria nucleare russa a Mayak ha contaminato più di 15.000 km2 con rifiuti altamente radioattivi a causa di una serie di incidenti e fughe radioattive. L’incidente di Kyshtym contaminò una vasta area della regione degli Urali orientali nel 1957. Migliaia di persone hanno dovuto essere trasferite. Ad oggi, la regione colpita è uno dei luoghi più contaminati della terra. 

Sfondo

La cooperativa di produzione Mayak fu il primo e, con una superficie di oltre 200 km2, il più grande impianto industriale nucleare dell'Unione Sovietica. Tra il 1945 e il 1948, in questo sito tra Ekaterinburg e Chelyabinsk furono costruiti cinque reattori nucleari per produrre plutonio per il programma sovietico di armi nucleari. Lo stabilimento venne continuamente ampliato fino al 1987, anno in cui la produzione venne interrotta e l'attività gradualmente interrotta. Dal 1949 al 1956, un totale di 100 peta becquerel (peta = quadrilioni) di rifiuti radioattivi furono scaricati negli affluenti della Techa, tra cui stronzio-90, cesio-137, plutonio e uranio.1 Per confronto: la contaminazione radioattiva del Oceano Pacifico dal Super Il disastro di Fukushima è stimato in circa 78 PBq. Inoltre, nel 1968 si verificarono almeno otto incidenti critici a Mayak...
 

La piaga delle centrali nucleari

La fabbrica di plutonio Mayak 

Nel 1957 si verificò il primo grande incidente nell'uso dell'energia atomica, che è paragonabile nelle sue dimensioni alle catastrofi di Fukushima e Chernobyl, ma divenne nota al pubblico mondiale solo nel 1989.

Il complesso nucleare Mayak, a 15 chilometri a est della città di Kyshtym nell'oblast di Chelyabinsk sul lato orientale degli Urali meridionali, era una parte importante dei piani di Stalin del 1945 per produrre rapidamente plutonio per uso bellico e chiudere il deficit di armi nucleari dell'Unione Sovietica. Nel 1948 fu acceso il primo reattore, nel 1949 fu fatta esplodere la prima bomba atomica e Stalin aveva raggiunto gli USA.
 

Youtube

Economia dell'uranio: strutture per la lavorazione dell'uranio

Tutte le fabbriche di uranio e plutonio producono scorie nucleari radioattive: gli impianti di lavorazione, arricchimento e ritrattamento dell'uranio, sia a Hanford, La Hague, Sellafield, Mayak, Tokaimura o in qualsiasi parte del mondo, hanno tutti lo stesso problema: ad ogni fase di lavorazione sempre più estremamente si creano rifiuti tossici e altamente radioattivi...

 


Notizie +  conoscenze di base inizio pagina

 

Notizie +

 

Legge sulla protezione del climaPacchetto solare | Wising

Riforma della legge sulla protezione del clima:

Un passo avanti, due indietro

È positivo che l'installazione di sistemi solari privati ​​diventi più semplice. La cattiva notizia è che il semaforo indebolisce la legge sulla protezione del clima.

Prima i partiti a semaforo ne hanno discusso per molti mesi, ora la questione è altalenante: lunedì i capigruppo parlamentari di SPD, Verdi e FDP hanno annunciato l'accordo sulla modifica della legge sulla protezione del clima e del pacchetto solare, e il la settimana prossima entrambi dovrebbero essere approvati dal Bundestag e il Consiglio federale sarà frustato. Il semaforo è così legge sul riscaldamento Ancora una volta non è chiaro se i negoziati interni non sostituiscano in alcun modo la consueta procedura parlamentare.

Dopotutto, gran parte del pacchetto solare rappresenta un grande risultato. Innumerevoli privati ​​e aziende attendono la riduzione della burocrazia per realizzarla Installare l'impianto fotovoltaico è più semplice e averlo collegato. L’installazione di sistemi solari è in forte espansione, nonostante il precedente blocco. I cittadini di tutti gli schieramenti politici vogliono utilizzare molto di più l’energia solare dopo che i governi precedenti hanno reso loro difficile farlo.

Se verranno rimossi ostacoli come le lunghe procedure di approvazione, ci sarà un grande impulso e la transizione energetica accelererà. Questo sarà presto visibile sui tetti, nei parcheggi dei supermercati e in molti altri posti. Gli inquilini di una casa possono facilmente condividere un'area comune. Questo sarà più economico perché non ci sono requisiti per una tecnologia costosa. I requisiti di registrazione e la connessione di rete sono semplificati – e molto altro ancora.

Ma nonostante tutti gli applausi: il pacchetto solare presenta anche un grosso inconveniente. Dopo l'attacco della Russia all'Ucraina, sembrava esserci un consenso sociale sul fatto che la dipendenza da un paese per le questioni energetiche fosse fatale. Questo è tutto. Questa volta si tratta della Cina, che inonda i mercati europei con i suoi sistemi solari e mette in difficoltà i produttori locali. I produttori locali di sistemi solari hanno già dovuto rinunciare a causa di decisioni politiche sbagliate.

Ma nonostante tutti gli applausi: il pacchetto solare presenta anche un grosso inconveniente. Dopo l'attacco della Russia all'Ucraina, sembrava esserci un consenso sociale sul fatto che la dipendenza da un paese per le questioni energetiche fosse fatale. Questo è tutto. Questa volta si tratta della Cina, che inonda i mercati europei con i suoi sistemi solari e mette in difficoltà i produttori locali. Produttori locali di sistemi solari hanno già dovuto arrendersi a causa di decisioni politiche sbagliate.

Il FDP sta andando nella direzione sbagliata

In vista del boom della domanda si è appena verificato un piccolo rinascimento, che ora finirà. Le poche aziende produttrici in Germania aspettano da tempo un segnale da parte dei politici che le aiutino a competere con i prodotti cinesi sovvenzionati. Ciò sarebbe necessario per mantenere almeno il know-how in Europa e per poter aumentare rapidamente la produzione, se necessario. Ma il FDP ha prevalso Il pacchetto solare non fornisce alcun aiuto.

I Liberi Democratici ritengono che gli impianti solari per la Germania possano essere acquistati anche altrove. Ma questo rifiuto non può rimanere lo stesso, soprattutto perché anche i componenti delle turbine eoliche vengono importati, in gran parte dalla Cina. È difficile da credere: alla Repubblica Federale, il quarto paese industriale del mondo, non resta nulla in uno dei settori economici più importanti del futuro: la costruzione di impianti solari ed eolici.

Non voler cambiare nulla a riguardo è un’aberrazione nella politica industriale. Il FDP è al volante e stabilisce la direzione. I Verdi e l’SPD devono ora garantire che venga intrapresa una strada diversa. Il FDP ha utilizzato le parti sensibili del pacchetto solare come garanzia per esercitare pressioni sulla politica climatica, anche qui dalla parte sbagliata. Il semaforo fa quindi un enorme passo indietro. Si eliminano gli obblighi di protezione del clima introdotti dalla cancelliera Angela Merkel (CDU) nel 2019.

Compensazione fatale delle emissioni

Questi requisiti stabiliscono che le emissioni di CO2 debbano essere ridotte di determinate quantità in singoli settori come i trasporti, gli edifici, l’energia o l’industria. Finora valeva la regola: se gli obiettivi non vengono raggiunti bisogna apportare dei cambiamenti. Non più. In futuro le emissioni delle diverse aree verranno compensate tra loro. Questo ammorbidimento è un dono Il ministro federale dei trasporti Volker Wissing (FDP), che non fa alcuno sforzo per ridurre le emissioni di CO2 nei trasporti.

Una riduzione delle emissioni potrebbe certamente essere raggiunta, ad esempio con un limite di velocità, prezzi dei treni più bassi o restrizioni parziali di circolazione per le auto particolarmente ad alta intensità di emissioni. Ora non vi è alcuna pressione su Wissing affinché sviluppi almeno un po' di immaginazione e si preoccupi addirittura di ridurre le emissioni di CO2 nei trasporti. Attivisti climatici, associazioni ambientaliste e scienziati sono indignati per questo.

Temono che, indebolendo le norme attuali, il governo federale si darà carta bianca per non dover più affrontare grandi progetti di protezione del clima durante questa legislatura. Questa paura è giustificata. Con la politica di ritardo del governo federale, il raggiungimento del Obiettivi climatici entro il 2030 sempre più improbabile.

 


Notizie +  conoscenze di base inizio pagina

 

conoscenze di base

La mappa del mondo nucleare

Questa mappa del mondo sembra in qualche modo come se i nostri ultimi ministri dei trasporti Scheuer e Wissing avessero escogitato questo piano insieme. La questione del significato è ovviamente del tutto fuori luogo. L'importante è spendere tanti soldi...

*

La “Ricerca Interna”

Legge sulla protezione del clima | Ministro dei trasportiPacchetto solare

12 aprile 2024 - Intrighi del FDP riguardo alla legge sulla protezione del clima

24 marzo 2024 - Il Ministro dei Trasporti vuole investire 150 milioni di euro in una startup tedesca di aerotaxi

12 dicembre 2023 - Il semaforo rinvia il pacchetto solare e la legge sul clima

28 settembre 2023 - Illegale: la verità sul bilancio di CO2 della Repubblica Federale

9 maggio 2023 - Strategia fotovoltaica - Meno ostacoli all'espansione solare

17 aprile 2023 - Consulenza di esperti su traffico e costruzioni - Rapporto sul cattivo clima per i semafori

**

Il motore di ricerca Ecosia sta piantando alberi!

https://www.ecosia.org/search?q=Klimaschutzgesetz

https://www.ecosia.org/search?q=Deutschlands Verkehrsminister

*

wikipedia

Legge sulla protezione del clima

Una legge sulla protezione del clima è una legge quadro che stabilisce i principi e gli obblighi per la politica climatica in un’entità statale o sub-statale. Le leggi sulla protezione del clima sono il nucleo della legislazione sulla protezione del clima all’interno della legge sulla protezione del clima – quelle norme che hanno lo scopo di proteggere il clima come bene protetto dagli influssi umani. I loro regolamenti quadro devono essere integrati da standard aggiuntivi e implementati con misure e strumenti concreti di politica climatica. Elementi importanti delle leggi sulla protezione del clima sono gli obiettivi climatici, in particolare gli obiettivi di riduzione delle emissioni, e le norme per il monitoraggio, la rendicontazione e il controllo.

Le leggi sulla protezione del clima sono solitamente collegate ad accordi internazionali sulla protezione del clima – come il Protocollo di Kyoto, il Trattato di Parigi sul clima o altri accordi internazionali – e traducono gli obblighi e gli obiettivi di questi accordi in quelli per il territorio del legislatore. Le leggi sulla protezione del clima sono spesso integrate in un programma nazionale di protezione del clima.

[...] Germania 

Durante la campagna elettorale per le elezioni federali del 90, l’SPD e l’Alleanza 2013/I Verdi hanno presentato progetti e promesse elettorali per una legge nazionale sulla protezione del clima. Una legge tedesca sulla protezione del clima è da tempo considerata da diverse organizzazioni ambientaliste e associazioni di sviluppo come un contributo centrale agli sforzi globali di protezione del clima, inclusa l'Alleanza per il clima...
 

Ho incluso questo seguente elenco da Wikipedia solo per puro divertimento, senza alcun senso o secondo fine.

Elenco dei ministri dei trasporti tedeschi

I ministri dei trasporti sono o erano quei membri del governo federale o del Reich che si occupano delle questioni relative ai trasporti.

**

YouTube

ricerca:

https://www.youtube.com/results?search_query=Klimaschutzgesetz+Solarpaket+2
 

Si aprirà in una nuova finestra! - Playlist del canale YouTube "Reaktorpleite" - radioattività in tutto il mondo... - https://www.youtube.com/playlist?list=PLJI6AtdHGth3FZbWsyyMMoIw-mT1Psuc5Playlist - radioattività in tutto il mondo...

Questa playlist contiene oltre 150 video sul tema degli atomi*

 


Torna a:

Newsletter XVI 2024 - 14-20 aprile

Articolo di giornale 2024

 


Per lavorare su 'Newsletter THTR','reattore.de'E'Mappa del mondo nucleare' abbiamo bisogno di informazioni aggiornate, di colleghi energici e freschi e di donazioni. Se qualcuno può aiutarmi mandi un messaggio a: info@Reaktorpleite.de

Chiama per le donazioni

- Il THTR-Rundbrief è pubblicato dal 'BI Environmental Protection Hamm' ed è finanziato da donazioni.

- Il THTR-Rundbrief è diventato nel frattempo un mezzo di informazione molto notato. Tuttavia, ci sono costi in corso dovuti all'ampliamento del sito web e alla stampa di fogli informativi aggiuntivi.

- Il THTR-Rundbrief ricerca e riporta in dettaglio. Per poterlo fare, dipendiamo dalle donazioni. Siamo felici di ogni donazione!

Conto donazioni: BI Protezione Ambientale Hamm

Scopo: circolare THTR

IBAN: DE31 4105 0095 0000 0394 79

BIC: WELADED1HAM

 


Notizie + conoscenze di base inizio pagina

***