Bollettino IV 2023

La newsletter THTR

22 a ... gennaio

 

***


    2023 2022 2021
2020 2019 2018 2017 2016
2015 2014 2013 2012 2011

Notizie + conoscenze di base

***

Incidenti di energia nucleare

Questo file PDF contiene un elenco di incidenti noti e rilasci di radioattività. Non appena saranno disponibili nuove informazioni, questo elenco verrà ampliato e aggiornato...

Estratto di questo mese:

01. Gennaio 1977 (INES 5) Akw Beloyarsk, URSS

03. Gennaio 1961 (INES 4 | NAM 2,9) NRTS, Cascate dell'Idaho, Stati Uniti d'America

17. Gennaio 1966 (Broken Arrow) Palomares, ESP

20. Gennaio 1965 (INES 4 | NAM 3,7) LLNL, Livermore, CA, Stati Uniti

21. Gennaio 1969 (INES 5 | NAM 1,6) Akw Lucens, CHE

21. Gennaio 1968 (Broken Arrow) Aeroporto di Thule, Groenlandia, DNK

*

Stiamo cercando informazioni aggiornate. Se puoi aiutare, invia un messaggio a: nucleare-welt@ Reaktorpleite.de

 

***

28. gennaio

 

Approvvigionamento energetico Ucraina | Diesel rifornisce la Russia

L'Ucraina acquista gasolio dalla Russia invece di fare affidamento sulle energie rinnovabili

Nella terribile guerra di aggressione della Russia contro l'Ucraina, la Russia sta deliberatamente distruggendo la produzione di energia in Ucraina. Diretto senza pietà contro la popolazione civile, l'esercito di Putin sta causando sofferenze incommensurabili attraverso morti e feriti - da un lato direttamente attraverso gli attacchi aerei, ma dall'altro anche indirettamente nel freddo e buio inverno in Ucraina, dove l'elettricità e il riscaldamento spesso mancano .

L'Occidente sta aiutando nella crisi energetica ucraina, in particolare con generatori diesel per fornire elettricità a ospedali e altre strutture.

Dopotutto, questo dimostra che un approvvigionamento energetico decentralizzato è molto più a prova di crisi rispetto a grandi centrali elettriche e di riscaldamento.

[...]

È particolarmente negativo che l'Ucraina acquisti la domanda enormemente aumentata di diesel attraverso ulteriori generatori diesel dalla Russia attraverso la Bulgaria e contribuisca in tal modo anche in modo significativo al finanziamento della guerra omicida della Russia.

Ad esempio, nel 2022 l'Ucraina ha acquistato oltre 800 milioni di euro di petrolio dalla Russia attraverso la Bulgaria, che è circa mille volte di più rispetto a prima della guerra...

*

Australia | capsula radioattiva

"Decente quantità di radiazioni"

L'Australia cerca la capsula radioattiva perduta

Una capsula di dimensioni millimetriche è caduta da un camion in una zona mineraria nell'Australia occidentale. Ora le autorità stanno cercando febbrilmente l'oggetto. Perché il contenitore è radioattivo e può causare ustioni cutanee negli esseri umani.

Nell'Australia occidentale, le autorità stanno cercando freneticamente una capsula radioattiva che è stata persa durante il trasporto da un sito minerario. Si dice che la capsula, che misura solo sei millimetri per otto, si trovi da qualche parte su un tratto di 1400 chilometri tra una miniera a nord della città mineraria di Newman e Malaga, un sobborgo della metropoli Perth.

L'ufficiale sanitario della regione, Andrew Robertson, ha emesso un avviso sanitario urgente. Chiunque scopra qualcosa che assomigli a una minuscola capsula dovrebbe mantenere una distanza di almeno cinque metri. La capsula emette "una discreta quantità di radiazioni", ha detto Robertson. Entro un raggio di un metro, questo equivale a circa dieci raggi X in un'ora - o la quantità di radiazioni naturali a cui una persona è esposta per un anno intero...

 

***

27. gennaio

 

Armamento Ucraina | consegna aereo

Ucraina: "Vogliamo velivoli di quarta generazione"

Consegne di aerei da combattimento: come il Ministero della Difesa di Kiev vuole far cadere gli ostacoli. Usa e Francia "tengono le porte aperte". La Polonia è favorevole se "la NATO nel suo insieme" è d'accordo.

Quanto tempo ci vorrà al governo di Kiev per convincere i paesi della NATO a consegnare caccia F-16 all'Ucraina? Polonia, Paesi Bassi e Francia appartengono alla coalizione dei volenterosi, che sta segnalando disponibilità, e il sostegno è stato segnalato anche dagli Stati baltici.

Gli Stati Uniti, la cui decisione influenza in modo significativo il governo tedesco secondo l'esperienza precedente, non escludono la consegna di aerei da combattimento all'Ucraina ...

*

armamento | Serbatoio di consegna | partito di guerra

A costo di centinaia di migliaia di morti

Quali alternative ai principali carri armati vedi? Una conversazione con l'avversario d'armi Jürgen Grässlin

I paesi della NATO stanno ora fornendo carri armati all'Ucraina. Ha una nuova qualità per te?

Nei primi mesi di guerra, i sostenitori dell'esportazione di armi dissero: Forniamo solo armi per la difesa. L'argomento in quel momento si è rivelato una manovra ingannevole. Le consegne dei principali carri armati attualmente in corso sono sicuramente esportazioni di armi offensive. Possono anche essere usati per infliggere colpi devastanti alle spalle degli attaccanti russi. Allo stesso tempo, viene promossa una massiccia escalation della guerra, che nasconde immensi pericoli.

Colloquio

Jürgen Grässlin è il portavoce della campagna "Action Outcry - Stop the Arms Trade!", nonché della German Peace Society - United War Service Opponents (DFG-VK) e dell'Armments Information Office (RIB).

Questo rende la Germania una parte in guerra?

Almeno la Russia classifica il fornitore di armi Germania come un partito di guerra, con conseguenze imprevedibili. Obiettivamente, la Germania diventa parte in guerra al più tardi quando invia i propri soldati. Ma cosa succederebbe se i soldati tedeschi addestrassero i soldati ucraini con armi tedesche? Questo è esattamente ciò che accadrà con l'ordine di consegna Leopard...

*

Estensione scadenza FranciaEDF | importazioni di energia elettrica

La Francia programma il supergau

Il gigante energetico EDF si è spinto così in profondità nell'impasse nucleare che ora sta valutando la possibilità di estendere la durata delle centrali nucleari a 80 anni.

Il paese dell'energia nucleare, la Francia, è con le spalle al muro a causa della sua fallimentare politica energetica. Poiché l'espansione delle energie rinnovabili è stata trascurata e, come mostrano i nuovi piani, continuerà ad essere gestita con i guanti, ci sarà un enorme divario di potere per molti anni.

Quindi è solo una questione di tempo prima che faccia freddo come nel 2012 e il consumo di energia esploda di nuovo a oltre 100 gigawatt (GW), perché un terzo delle famiglie si riscalda ancora con l'elettricità dei vicini.

Tuttavia, i decrepiti reattori nucleari producono attualmente solo poco meno di 43 GW, mentre le importazioni di elettricità dai paesi vicini stanno già aumentando a oltre otto GW. L'operatore di rete RTE sta già pianificando arresti a rotazione - i cosiddetti brownout controllati - di intere regioni.

Sebbene al presidente Emmanuel Macron piaccia fantasticare sulla costruzione di nuovi reattori nucleari, anche secondo i tempi più ottimistici e poco credibili dell'EDF, una piccola parte del power gap sarà colmata al più presto tra il 2035 e il 2039, se il ora l'accelerazione prevista della costruzione della centrale riesce effettivamente. Ma anche questo è altamente discutibile. Quindi non c'è da meravigliarsi che il piano B degli amici nucleari francesi consista semplicemente nel continuare a prolungare i tempi di funzionamento dei vecchi reattori...

*

Australia | idrogenoEnergiewende

La trasformazione del grande peccatore climatico Australia

La Germania vuole trasformare l'economia con l'idrogeno verde. Uno dei produttori più importanti è l'Australia. Invece che al carbone, in futuro il quinto continente si affiderà al sole e al vento.

[...]

L'Australia è stufa del vento e del sole

In quasi nessun altro paese le condizioni per la produzione di massa sono buone come nel quinto continente: in gran parte dell'immenso territorio il sole splende costantemente e con grande intensità durante il giorno, di notte soffia un vento costante e forte. "Possiamo generare più energia verde di quanta ne usiamo noi stessi", commenta Philip Green, l'ambasciatore australiano a Berlino. La Germania, in particolare, ha bisogno di ulteriore energia dopo che il gas russo non è più disponibile - e questa può consistere in idrogeno verde solo se la trasformazione dell'industria tedesca deve avere successo. Green vede il progetto come un complemento ideale. “Noi abbiamo l'energia, la Germania la tecnologia”.

L'obiettivo a medio termine entro il 2030 è di 15 milioni di tonnellate di idrogeno verde. Uno dei maggiori produttori è Andrew Forrest, comproprietario della società mineraria Fortescue Metals Group e uno dei più ricchi d'Australia. Invece di carbone e alluminio, in futuro Forrest utilizzerà elettricità verde. "Non dobbiamo scavare nulla dal terreno per questo", dice in direzione della Germania, "e non devi pagare il Cremlino per questo"...

*

industria fossile | Greenwashing | clima di disinformazione

In che modo Big Oil utilizza Big Tech per diffondere disinformazione sul clima

Le grandi compagnie petrolifere hanno potenti alleati per la loro disinformazione climatica con i giganti della tecnologia, almeno fintanto che offrono loro una piattaforma non regolamentata.

I messaggi climatici dell'industria dei combustibili fossili possono essersi adattati al nuovo secolo, ma il suo obiettivo è lo stesso di decenni: ritardare il cambiamento climatico e quindi proteggere i suoi profitti il ​​più a lungo possibile.

Climate Action Against Disinformation (CAAD), una coalizione di oltre 50 organizzazioni globali per il clima e contro la disinformazione, ha recentemente pubblicato il suo rapporto sulla disinformazione climatica mirata alla Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici a Sharm El-Sheikh (COP27). 18 organizzazioni hanno analizzato oltre 850 inserzionisti che hanno pubblicato annunci sui social media tra il 1° settembre e il 23 novembre 2022. In tal modo, hanno rintracciato numerose disinformazioni e narrazioni fuorvianti...

 

***

26. gennaio

 

Burra Francia | criminalizzazione

Condanne sospese per manifestazione

L'organizzazione criminale Bure cade a pezzi come un castello di carte

Il 26 gennaio la Corte d'Appello di Nancy ha emesso il verdetto di secondo grado nel caso contro sette attivisti antinucleari. Rimangono tre condanne con pena sospesa di quattro mesi per aver partecipato o organizzato una manifestazione non registrata il 15 agosto 2017. Il tribunale aveva già archiviato l'accusa di costituzione di un'organizzazione criminale all'udienza di novembre.

Il tribunale non è stato in grado di provare presunti attacchi fisici a unità di gendarmeria durante la suddetta manifestazione e, soprattutto, il possesso e/o il trasporto di "esplosivi e articoli pirotecnici illegali". Circa sei anni dopo l'inizio di queste indagini contro gli oppositori dello smaltimento delle scorie nucleari, sostanzialmente non rimane nulla delle oltre 20.000 pagine di fascicoli di indagine ...

*

FranciaProtezione del clima | Ermitlungen | Greenwashing

La magistratura francese sta indagando su TotalEnergies con l'accusa di greenwashing

La magistratura francese sta indagando sulla compagnia petrolifera e del gas TotalEnergies con l'accusa di metodi commerciali ingannevoli nella protezione del clima.

Come riporta l'agenzia di stampa AFP, è dal dicembre 2021 che la procura della Repubblica si occupa dell'accusa di cosiddetto greenwashing. Sullo sfondo c'è una causa intentata da tre organizzazioni ambientaliste. Accusano TotalEnergies da un lato di promuovere la protezione del clima, ma dall'altro di investire pesantemente in combustibili fossili. TotalEnergies vuole aumentare di un terzo la produzione di gas entro il 2030...

*

ricerca sui materialiCemento CO2

Materiale da costruzione con poteri autoriparanti

Il calcestruzzo dell'antica Roma è più resistente di quello odierno. Gli scienziati decifrano l'antica ricetta

Il cemento romano è indistruttibile: anche dopo 1900 anni, l'enorme cupola del Pantheon è impressionante, e persino gli antichi moli di 2000 anni si sono dimostrati più durevoli dei moderni pilastri di cemento. Gli scienziati si sono interrogati a lungo su come i romani riuscissero a produrre un materiale da costruzione che si riparasse da solo. Ma ora i ricercatori hanno rivelato un'altra parte dei suoi segreti.

Mentre in questo Paese le autostrade si screpolano per il "cancro del cemento" ei ponti crollano, i capomastri dell'antica Roma erano già molto più avanzati: avevano diverse ricette speciali con le quali producevano calcestruzzo a risparmio di risorse che superava in termini di qualità il calcestruzzo moderno basato sul "cemento Portland".
Ecco perché gli scienziati hanno cercato per decenni di rintracciare la conoscenza perduta dell'"opus caementitium" (come veniva chiamato il cemento romano) per renderlo utilizzabile per gli edifici di oggi...

*

FES Francia | proroga del termine

Estensione della vita della centrale nucleare a 80 anni in discussione

Il disastro nucleare della Francia spinge il fornitore di energia EDF e il governo in un'impasse energetica. Invece di prendere una svolta decisiva ora e intensificare l'espansione delle energie rinnovabili, il problema viene rimandato al futuro.

La Francia ha avuto un problema di approvvigionamento energetico per molti mesi e non sta migliorando. La Grande Nazione, che si considera indipendente grazie al nucleare ed è molto meno dipendente dalle forniture di gas dalla Russia rispetto alla Germania, era convinta di sopravvivere alla crisi energetica innescata dalla guerra. Ma poi i fiumi erano troppo caldi o vuoti in estate, le centrali nucleari dovevano essere tolte dalla rete e metà di tutti i reattori necessitava di riabilitazione.

È tempo di una svolta energetica decisiva, si potrebbe pensare, ma il fornitore di energia francese, in gran parte di proprietà statale, ha un'idea diversa. Perché non lasciare che le centrali nucleari funzionino il doppio invece dei previsti 40 anni e rimandare semplicemente il problema alle generazioni successive? Forse per allora ci sarà anche una soluzione di deposito per il doppio delle scorie nucleari? Poco meno di un anno fa, anche il presidente Macron ha annunciato la costruzione di nuove centrali nucleari...

*

Pianeta | nucleo terrestresupergiro

Il nucleo interno della terra è in pausa

La rotazione relativa al resto del pianeta si è fermata dal 2009

Pausa sorprendente: il nucleo interno e solido della Terra non ha mostrato una superrotazione dal 2009. Mentre ruotava un po' più velocemente del resto del pianeta, ora è fermo, rivelano le misurazioni sismiche. Di conseguenza, la sua rotazione relativa è sospesa, come avveniva negli anni '1970. Ciò potrebbe indicare che il movimento del nucleo interno della Terra segue un ciclo regolare di circa 60-70 anni, come riportano i ricercatori in "Nature Geoscience".

Il solido nucleo interno della terra è liberamente mobile in un bagno di ferro liquido. Solo questa interazione del nucleo esterno liquido e interno solido della terra crea il campo magnetico terrestre. Allo stesso tempo, in questo bagno di ferro, il nucleo interno della Terra può - e sembra - muoversi indipendentemente dal resto del pianeta. Secondo modelli e misurazioni più antiche, la rotazione del nucleo interno anticipa il resto del pianeta di circa un grado all'anno...

*

Ritiro di CO2 | punto di non ritorno | Rimozione dell'anidride carbonica CDR

Perché la compressione di CO2 è una soluzione fittizia

Energia e clima – compatto: Stoccaggio di anidride carbonica nel sottosuolo e sotto il mare: una soluzione perfetta per gli alti emettitori. Il trucco: è stato appena testato tecnicamente, è estremamente costoso e rischioso. Ci sono anche alternative. Un commento.

L'umanità dovrebbe rimuovere la CO2 dall'atmosfera per raggiungere l'obiettivo climatico di Parigi di limitare il riscaldamento globale ben al di sotto di due gradi Celsius e idealmente a 1,5 gradi, secondo alcuni scienziati: all'interno.

C'è molto da dire sul fatto che gli 1,5 gradi dovrebbero essere rispettati a tutti i costi e non dovrebbero essere superati a breve termine, il superamento dei punti di non ritorno nel sistema climatico dovrebbe essere evitato il più possibile. Probabilmente sarà anche necessario rimuovere nuovamente la CO2 dall'atmosfera, dopo tutto, la concentrazione odierna di CO2 è la stessa dell'era pliocenica, cioè da tre a cinque milioni di anni fa, quando il livello del mare era da 15 a 20 metri più alto di oggi.

Non ha senso che lo studio “The State of Carbon Dioxide Removal” (CDR) sia rivolto in particolare alle nuove tecnologie per la rimozione della CO2, finora inefficienti e quindi rischiose. Il rimboschimento non è possibile all'infinito, ma c'è ancora molto potenziale. C'è anche un notevole potenziale nella riumidificazione delle brughiere...

 

***

25. gennaio

 

orologio del giorno del giudizio | Bollettino degli scienziati atomi

Doomsday Clock: mancano 90 secondi alle dodici

L'orologio del giorno del giudizio è più vicino alla mezzanotte che mai

Avviso urgente: a partire da ieri, il "Doomsday Clock" è fermo a 90 secondi a mezzanotte, indicando un livello di minaccia senza precedenti per l'umanità. La lancetta dell'"orologio del giorno del giudizio" è stata avanzata di altri dieci secondi. Il Bulletin of the Atomic Scientists cita la guerra in Ucraina e l'escalation del conflitto con la Russia, la crisi climatica e i rischi biologici come motivo della loro decisione.

Dal 1947, l'orologio del giorno del giudizio è stato un simbolo della minaccia per il mondo. Ha lo scopo di mostrare quanto l'umanità sia vicina alla distruzione di se stessa attraverso conflitti, armi e altre tecnologie create dall'uomo. Il comitato del "Bulletin of the Atomic Scientists" (BAS), fondato da Albert Einstein, J. Robert Oppenheimer e altri fisici, decide sulla rispettiva posizione del puntatore. Negli ultimi due anni, l'orologio del giorno del giudizio si è fermato a 100 secondi meno dodici...

*

Svizzera | sicurezza pace | Profitto

I profittatori di guerra

Come nella seconda guerra mondiale, la Svizzera è ancora una volta uno dei beneficiari della guerra.

Al Consiglio di sicurezza dell'ONU, il consigliere federale svizzero Ignazio Cassis ha parlato alla coscienza dei poteri di veto: Stati Uniti, Russia, Cina, Francia e Gran Bretagna. Riguardava lo stato di diritto tra le nazioni. Cassis ha sottolineato che la Svizzera non vede l'ora di lavorare per la sicurezza e la pace. La cosa non è così chiara, perché negli ultimi decenni la Svizzera ha esportato materiale bellico in paesi che facevano la guerra, cosa che in realtà è vietata dalla legge sul materiale bellico. L'industria svizzera degli armamenti ha venduto armi ai paesi della NATO che erano in guerra nei Balcani, in Afghanistan, in Iraq, in Libia e così via. Con le sue esportazioni di armi e il finanziamento di imprese armatrici, la Svizzera è ora uno dei beneficiari di tutte queste guerre. Come nella seconda guerra mondiale, il paese è di nuovo un profittatore di guerra.

Nei primi nove mesi del 2022, le esportazioni svizzere di materiale bellico sono aumentate del 50% rispetto all'anno precedente, raggiungendo i 756 milioni di franchi. La Svizzera ha esportato di più solo in due degli ultimi 30 anni. È quindi del tutto possibile che l'industria abbia raggiunto un record di esportazioni nel 2022

 

*

NASA | Propulsione nucleare a razzo | DARPA

Il razzo nucleare della NASA è pronto per raggiungere Marte a tempo di record

  • La National Aeronautics and Space Administration (NASA) e la Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) stanno lavorando insieme su un razzo termico a propulsione nucleare
  • La nuova tecnologia di propulsione dovrebbe ridurre il tempo di volo da sette mesi a circa 45 giorni
  • Finora, tuttavia, esiste un solo concetto per l'azionamento. Un volo di prova è previsto per il 2027

Un viaggio su Marte dura circa sette mesi con i razzi attuali. Si dice che un razzo con propulsione nucleare termica della NASA riduca notevolmente il tempo di volo.

Washington, DC (USA). I razzi convenzionali impiegano circa sette mesi per arrivare su Marte. La National Aeronautics and Space Administration (NASA) è quindi da tempo alla ricerca di nuovi concetti di propulsione per poter raggiungere il pianeta rosso più rapidamente. Ora la NASA e la Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA), il braccio di ricerca del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, hanno annunciato che stanno sviluppando congiuntamente un sistema di propulsione nucleare termica che dovrebbe rivoluzionare i viaggi nello spazio e in particolare le missioni nello spazio profondo.. .

*

Impianto di stoccaggio delle scorie nucleari di Asse

Remlingen: Cinque milioni di litri d'acqua sono penetrati in Asse II

Secondo l'Agenzia federale per lo smaltimento, nel 2022 circa cinque milioni di litri di acqua salata sono finiti nel fatiscente impianto di stoccaggio delle scorie nucleari Asse II nel distretto di Wolfenbüttel. La folla è rimasta stabile, dicono.

L'afflusso corrisponde a un afflusso giornaliero di 13 metri cubi, ha annunciato mercoledì il BGE. La maggior parte dell'acqua entrata, circa 4,4 milioni di litri, è stata raccolta a una profondità di 658 metri. Non aveva quindi avuto alcun contatto con le scorie radioattive immagazzinate nella miniera. Le macchine hanno pompato questa quantità in superficie dopo un rilascio. L'acqua che è penetrata più in profondità nella miniera verrà lasciata lì, dicono.

126.000 barili di rifiuti pericolosi stoccati in Asse II

Tra il 1967 e il 1978, 126.000 barili di rifiuti radioattivi e chimici sono stati immagazzinati nell'impianto di stoccaggio dei rifiuti nucleari di Asse II, tra cui plutonio e arsenico altamente tossici. Poiché l'acqua sta entrando e il tunnel rischia di crollare, i barili dovrebbero essere recuperati. I pozzi vicini Asse I e Asse III erano stati precedentemente riempiti e abbandonati.

*

Munizioni all'uranioUcraina

Munizioni contenenti uranio: cosa significa il suo possibile utilizzo in Ucraina

In relazione al nuovo pacchetto di sostegno militare statunitense per l'Ucraina, vi era un'indicazione che potevano essere incluse anche munizioni contenenti uranio.

Le righe seguenti descrivono questa munizione, il suo scopo speciale e i rischi associati a tale utilizzo per il nemico russo, ma anche per la popolazione civile ucraina - e talvolta anche per i propri soldati.

Munizioni contenenti uranio o cosiddette munizioni DU (uranio impoverito)

I proiettili "Uranium" hanno un peso del proiettile particolarmente elevato e penetrano l'armatura meglio di altre munizioni. A rigor di termini, si tratta di uranio impoverito (DU), noto anche come uranio-238. Questo è un prodotto di scarto dalla creazione di barre di combustibile o armi nucleari...

 

***

24. gennaio

 

Scholz offre | Carro armato di battaglia del leopardo

La Germania fornisce carri armati all'Ucraina

Rapporti dei media: 14 sistemi d'arma devono essere messi a disposizione. Approvazione del FDP e dell'Unione. La richiesta della Polonia aveva aumentato la pressione su Scholz.

Questo martedì sera, l'informazione è apparentemente trapelata a diversi media contemporaneamente: dopo mesi di esitazione, il governo federale consegnerà i principali carri armati Leopard 2 all'Ucraina.

L'agenzia di stampa tedesca è stato il primo mezzo a riferire oggi, seguito dalla rivista di notizie Spiegel e dal canale di notizie n-tv. Di conseguenza, i paesi che hanno acquistato "Leopard 2" possono anche inviare questo sistema d'arma a Kiev.

Almeno una società della versione Leopard 2A6 dovrebbe quindi essere messa a disposizione dalle scorte della Bundeswehr. Ciò significa che 14 carri armati tedeschi stanno andando in Ucraina...

*

Atrio | Africa | Catena di fornitura | di gomma

Catene di approvvigionamento devastanti

A Bruxelles, il governo federale sta conducendo una campagna per una limitazione delle regole di responsabilità nella legge dell'UE sulla catena di approvvigionamento, apparentemente sotto la pressione del FDP e dell'industria. Questo è il risultato della ricerca di CORRECTIV e Frontal. L'esempio della gomma mostra come la domanda dall'Europa stia guidando la deforestazione e lo sfollamento in Africa.

Capanne di mattoni di fango sono sparse lungo una strada di campagna nel sud del Camerun. I bambini si accovacciano a terra in mezzo a loro, alcuni uomini attraversano l'insediamento nella foresta tropicale più indietro. "Questa è la terra che i nostri antenati ci hanno lasciato", dice uno di loro. "Ma se la gomma ci porta via tutto questo, cosa faremo? Di cosa dovremmo vivere?"

[...]

Secondo un recente studio scientifico, dal 2003 al 2017, circa cinque milioni di ettari di foresta pluviale distrutto per la coltivazione della gomma. Secondo l'organizzazione Global Witness, la gomma rappresenta il più grande minaccia guidata dall'esportazione per la foresta pluviale dell'Africa centrale.

I consumatori di solito non sono a conoscenza delle circostanze in cui i prodotti di uso quotidiano sono realizzati in gomma naturale. I grandi importatori come il produttore di pneumatici Continental si rifiutano di rivelare l'origine della materia prima. E ulteriori ricerche mostrano che l'intera industria della gomma ha un problema di trasparenza...

*

lobbisti | Energiewende | Lutzerath

Lützerath – solo un ingranaggio nel sistema dei lobbisti

Colonna "Lobby". L'assurda politica energetica della Germania. Come i rappresentanti degli interessi economici influenzano sistematicamente la politica. Una tipologia.

Lobbismo di benessere

Tre membri del parlamento entrano nel miglior hotel di Berlino. Una tavola è apparecchiata nella sala del camino. A ciascuno dei tre gentiluomini è assegnato un servitore che, dopo un caloroso benvenuto, solleva contemporaneamente i cappelli d'argento dagli antipasti. Dall'altra parte della strada siedono tre signori in costosi abiti su misura i cui stipendi sono più alti delle diete dei loro ospiti.

È la crème de la crème dei lobbisti di una grande compagnia energetica. Molte parole gentili vengono scambiate su sport, città natale e giornate faticose, anche se dovrebbe riguardare il carbone, la sicurezza energetica e la seccatura di proteggere il clima. Dopo il pasto si continua accanto al caminetto: come in un film di Hollywood, con whisky e un esclusivo sigaro cubano. Da lì diventa più specifico.

Troppo spesso, il comportamento dei lobbisti del profitto apprezza eccessivamente i politici che si sentono importanti e lusingati. Uso il termine che ho coniato "lobbismo di benessere".

La situazione che hanno vissuto è particolarmente decadente, più spesso amichevole, più formale, ma sempre con l'obiettivo di una buona relazione per costruire impegni. Gli inviti alle partite di calcio nel palco VIP o ad altri eventi possono diventare rapidamente standard: i "Philipp Amthors" esistono da molto tempo...

*

Belgio | Crepe | TihangDoelEngi

Centrale nucleare belga di Tihange:

Di crepe, proteste e catene umane

Speciale Aquisgrana. Il controverso reattore nucleare belga Tihange 2 tiene occupati da oltre un decennio gli abitanti della regione della città di Aquisgrana, ma anche nei distretti di Düren e Heinsberg. I fatti più importanti.

Tutto inizia nel 2012. A quel tempo si è saputo che c'erano crepe capillari nei recipienti a pressione del reattore nei due reattori nucleari belgi Tihange 2 a Huy e Doel 3 vicino ad Anversa. La cosa esplosiva: la centrale nucleare belga di Tihange si trova a soli 60 chilometri circa dai confini della città di Aquisgrana in linea d'aria. Inizialmente solo gli oppositori del nucleare sono scesi in piazza contro Tihange, ma quando sono diventati noti sempre più nuovi incidenti e studi relativi a Tihange, le preoccupazioni della gente sono aumentate e alla fine un'intera regione è stata colpita. Il 1° febbraio Tihange 2 andrà offline. È stata una lunga strada per arrivarci. Una panoramica.

Crepe

Il fatto che ci siano crepe nei recipienti a pressione dei reattori nucleari Doel 3 e Tihange 2 è diventato noto per la prima volta nell'estate del 2012. L'agenzia di regolamentazione nucleare belga afferma che i reattori sono al sicuro nonostante le crepe. L'ecografia ha rivelato 8000 di questi difetti in Doel 3 e 2000 in Tihange 2. Si assume inizialmente una dimensione media di un centimetro e una dimensione massima di 2,4 centimetri. Entrambi i reattori vengono quindi inizialmente spenti. Jan Bens, allora capo dell'autorità di regolamentazione nucleare Fanc (Federaal Agentschap voor Nucleaire Controle), ha dichiarato nella primavera del 2013 che i reattori erano stati esaminati approfonditamente ed erano sicuri "al 101 percento", così che Doel 3 e Tihange 2 erano all'inizio di giugno 2013 dall'operatore Electrabel, poi Engie, ha permesso di essere riavviato. A marzo 2014 saranno nuovamente chiusi per ordine delle autorità.

Nel 2015 Fanc ha rivisto al rialzo il numero di fessure: 3149 a Tihange e 13.047 a Doel. Poco tempo dopo, sono note nuove cifre per le dimensioni delle crepe. Invece della lunghezza massima precedentemente specificata di 2,4 centimetri, si parla di nove centimetri. "Le crepe non sono diventate più grandi, ora sono state solo esaminate in modo più preciso dagli ultrasuoni", afferma Anne-Sophie Hugé, portavoce di Engie. A metà dicembre Fanc consentirà anche la ripartenza dei pali...

*

Federazione per l'ambiente e la conservazione della natura in Germania | Klage | Obiettivi climatici | Legge sulla protezione del clima

A causa del mancato raggiungimento degli obiettivi climatici:

Gli attivisti per il clima stanno facendo causa al governo federale

La Federazione per l'ambiente e la conservazione della natura in Germania (BUND) ha intentato una causa contro il governo federale. Gli ambientalisti vedono violazioni degli obiettivi climatici legali.

La Federazione tedesca per l'ambiente e la conservazione della natura (BUND) ha citato in giudizio il governo federale per non aver raggiunto gli obiettivi climatici nei settori dei trasporti e degli edifici. Lo riporta la "Süddeutsche Zeitung" (SZ), le relative informazioni erano disponibili anche presso l'agenzia di stampa tedesca.

Nella sua causa intentata presso il tribunale amministrativo superiore di Berlino-Brandeburgo, il BUND chiede la decisione di Programmi immediati, come previsto dalla legge sulla protezione del clima. La Germania non ha raggiunto l'obiettivo di ridurre i gas serra del 2020% entro il 40 rispetto ai livelli del 1990, e nemmeno nel 2021. Secondo i calcoli preliminari del think tank Agora Energiewende, questo sarà il 2022 anche non riuscito.

Accuse contro diversi ministeri

C'è una lacuna, in particolare nei settori dei trasporti e degli edifici, come aveva già sottolineato il consiglio di esperti del governo federale. Il programma di protezione del clima del governo federale, che dovrebbe affrontare questo problema, è ancora in sospeso.

Nella causa, gli ambientalisti accusano diversi ministeri di violazioni legali ...

*

armatura | MiK | Stati Uniti | PoloniaUcraina | Panzer

Qual è lo scopo della pressione sulla Germania e della consegna dei carri armati Leopard?

Vogliono farci credere che si tratta di morale e aiuto per l'Ucraina, ma sullo sfondo ci sono almeno interessi economico-militari.

Comunque si interpreti la posizione del cancelliere Scholz, che è stata condannata come titubanza, sulla questione della fornitura di carri armati Leopard all'Ucraina, una cosa è chiara: non si tratta solo del sostegno disinteressato dell'Ucraina, che alcuni giornalisti come Kornelius e il suo team nel SZ (illuminando l'ultimo circolo stampa) o politici come Strack-Zimmermann, Hofreiter o Kiesewetter nella loro bolla ideologica per aprire nuovamente opportunità offensive per l'Ucraina.

Soprattutto per quanto riguarda la Polonia, che sta guidando la campagna per portare in Ucraina il Gattopardo al posto dei carri armati francesi, britannici o americani, diventa chiaro che alcuni Stati vogliono disporre di un'eredità con un gesto generoso per armarsi di altri carri armati, e allo stesso tempo Washington vede un'opportunità per aumentare gli acquisti di armi e quindi legare più strettamente i paesi agli Stati Uniti. Che non esiste un media tedesco su tali background, ma quello svizzero Rapporti NZZ, è caratteristico dell'orientamento di molti giornalisti tedeschi ...

 

***

23. gennaio

 

Svizzera | A nord di LaegernNagra

Virtualmente verso il futuro: così dovrebbe funzionare il deep repository progettato dalla Svizzera

Dal 2050 la Svizzera vuole depositare le sue scorie nucleari vicino a Hohentengen sull'Alto Reno. Come è strutturato un repository di questo tipo? Ciò è mostrato in una mostra virtuale nel centro visitatori della centrale nucleare di Leibstadt.

Il futuro dell'energia nucleare svizzera si trova in un museo a Leibstadt. Qui sul Reno, di fronte a Dogern, la centrale nucleare locale utilizza un'illusione per fornire informazioni sul previsto deposito di scorie radioattive.

La Germania vuole una sede entro il 2068

Perché nel dibattito sull'energia nucleare, c'è un argomento che non può essere discusso: le scorie nucleari si irradieranno per centinaia di migliaia di anni. Finora, la Germania non ha alcuna soluzione per questo, a parte la promessa di trovare la posizione per un deposito entro il 2068 al più tardi. La Svizzera è più avanti.

[...]

Nagra sarà impegnata nell'elaborazione e nella presentazione della sua domanda di licenza generale fino all'autunno 2024. Sono diverse migliaia di pagine in cui le autorità spiegano perché hanno scelto Nördlich Lägern come location.

Quando tutto questo sarà stato verificato dalle autorità e approvato politicamente e un possibile referendum sarà all'ordine del giorno, allora potranno iniziare i primi lavori di costruzione del sito. Il deposito dovrebbe costare 23 miliardi di franchi svizzeri.

*

FranciaEDF | Cattenom

Il Lussemburgo è preoccupato per la sicurezza di Cattenom

LUSSEMBURGO/CATTENOM - Cattenom dovrebbe essere chiuso? Greenpeace mette in guardia sulla sicurezza del sito mentre il governo cerca un'azione politica.

La sicurezza della centrale nucleare di Cattenom è garantita? Solo di recente si è saputo che anche le parti dei tubi dovevano essere sostituite nell'Unità 2, che in precedenza era stata tralasciata quando si trattava di tensocorrosione. Greenpeace Luxembourg ha intanto chiesto informazioni sulla corrosione all'operatore EDF (Electricité de France). Secondo un'ispezione dell'agenzia francese per la sicurezza nucleare ASN, trasmessa dall'ONG lussemburghese, i pezzi di ricambio di fabbricazione italiana destinati a contrastare questa usura non erano adeguatamente controllati. Greenpeace teme quindi "il rischio di parti non conformi"...

*

Pakistansistema di alimentazione | Oscuramento

Misura di risparmio energetico fallita

Interruzione di corrente a livello nazionale in Pakistan

Lunedì mattina c'è stata un'interruzione di corrente in tutto il Pakistan. Potrebbero essere necessarie fino a XNUMX ore prima che l'energia sia nuovamente disponibile, secondo il Dipartimento dell'Energia del paese. Lo sfondo del guasto dovrebbe essere fluttuazioni nella rete elettrica.

Islamabad. La corrente è andata via in gran parte del Pakistan lunedì mattina. L'innesco sarebbe stato una misura di risparmio energetico fallita dal governo: l'elettricità era stata spenta durante la notte. All'alba, tuttavia, gli ingegneri non sono stati in grado di riavviare il sistema, secondo le autorità.

Il ministro dell'Energia Khurram Dastgir ha detto che i media pakistani stanno lavorando per ripristinare l'elettricità in tutto il paese, compresa la capitale Islamabad. Ha assicurato che ciò avrà successo entro le prossime dodici ore. L'interruzione ha causato il panico in alcuni luoghi.

A causa del guasto, molte persone sono rimaste senza acqua potabile perché le pompe non funzionavano. Nel bel mezzo del freddo inverno, scuole, ospedali, fabbriche e aziende erano senza elettricità. Oltre alla capitale, sono state colpite anche grandi città come Quetta, Peshawar e Lahore. Tra l'altro lì la metropolitana è stata soppressa...

*

Guerre fossilile armi nucleari | Pace Rinnovabile

Violenza nucleare fossile: perché il 100% di energie rinnovabili fa la pace

Carbone, gas e petrolio sono ancora oggi i fattori scatenanti delle guerre. Regimi ingiusti lo usano per finanziare atti di terrorismo. Inoltre, l'energia nucleare e le armi nucleari vanno di pari passo. Perché la transizione energetica va oltre la protezione del clima.

Per decenni, il Global Peace Index ha dimostrato che le zone di guerra in tutto il mondo si sovrappongono ai luoghi in cui si trovano, estraggono o trasportano le risorse energetiche uranio, carbone, petrolio e gas naturale. Le risorse energetiche sono sempre state un importante innesco, catalizzatore e fattore di supporto nelle guerre internazionali e nelle guerre civili.

Un esempio lampante è il massiccio coinvolgimento militare degli Stati Uniti nella regione del Golfo, come la guerra in Iraq sotto l'amministrazione Bush nel 2002, riconducibile agli interessi energetici americani.

La Russia ha utilizzato la dipendenza di altri paesi dalle proprie risorse energetiche come un'"arma" strategica. Sul modello della guerra dello Yom Kippur del 1973 - in cui l'OPEC interruppe l'approvvigionamento mondiale di petrolio per incoraggiare l'annientamento di Israele - Putin ha sfruttato la dipendenza dell'Europa dal gas naturale, dal petrolio, dal carbone e dall'energia nucleare per lanciare la guerra contro l'Ucraina per finanziare e allo stesso tempo stesso tempo per destabilizzare le democrazie europee...

 

***

22. gennaio

 

Ass mioscorie nucleari | Deposito temporaneo

Stoccaggio temporaneo a lungo termine?

Lo stoccaggio futuro dei barili di scorie nucleari di Asse rimane poco chiaro

Il notevole ritardo nella ricerca di un sito di stoccaggio per le scorie radioattive ad alta attività potrebbe incidere anche sui tempi per lo sgombero dell'impianto di stoccaggio delle scorie nucleari di Asse. Nella regione di Asse cresce il timore che anche la restituzione dei barili di scorie nucleari con scorie radioattive di bassa e media attività dalla miniera fatiscente vicino a Wolfenbüttel venga rinviata e che venga costruito l'impianto di stoccaggio provvisorio per le scorie di Asse diventerà così un deposito permanente.

L'Agenzia federale per lo smaltimento (BGE) ha recentemente annunciato che l'obiettivo statutario di nominare un sito per il deposito di scorie nucleari altamente radioattive entro il 2031 non può essere raggiunto. La ricerca durerà fino al 2046 nel migliore dei casi e fino al 2068 nel peggiore dei casi. La valutazione dei dati geologici e lo sviluppo dei necessari metodi di indagine hanno richiesto più tempo di quanto inizialmente stimato. Poiché la costruzione del deposito richiederà decenni, il riempimento potrebbe non iniziare prima del 2080. Questo non tiene conto nemmeno di ulteriori ritardi causati dalle proteste dei residenti e dai procedimenti legali.

Allo stesso tempo, la BGE si attiene alla data per il recupero dei barili di scorie nucleari da Asse. "Secondo l'attuale stato di pianificazione, il recupero dovrebbe iniziare nel 2033", conferma su richiesta la portavoce della BGE Monika Hotopp. Una volta portati in superficie, i barili parzialmente danneggiati e arrugginiti vengono prima riconfezionati e parcheggiati in un deposito provvisorio attualmente in fase di progettazione...

*

Coreale armi nucleari | armatura

Il comportamento della Corea del Nord in tempo di guerra porta la Corea del Sud a prendere in considerazione le proprie bombe nucleari. Potrebbe mettere in pericolo la sicurezza dell'Asia orientale

I test missilistici e le minacce nucleari della Corea del Nord preoccupano i sudcoreani. Tanto che il presidente sudcoreano sta considerando di sviluppare le proprie armi nucleari, che spingerebbero l'intera regione in una corsa agli armamenti.

Quando Kim Jong Un lancia un altro missile in Corea del Nord, contemporaneamente lancia un segnale al mondo. Un segnale che richiede attenzione e dice: siamo qui e siamo pericolosi.

Ogni proiettile proveniente dal nord, ogni minaccia nucleare, aumenta la preoccupazione in Corea del Sud per una guerra calda in cui vengono utilizzate anche armi nucleari. I due stati coreani, infatti, sono tecnicamente ancora in guerra; la guerra di Corea finì nel 1953 solo con un accordo di armistizio, non con un trattato di pace. Quasi nessun paese al mondo è minacciato dalle armi nucleari come la Corea del Sud.

Ma le persone lì sono sempre più stanche del tintinnio di sciabole nucleari di Kim. Tanto che il presidente della Corea del Sud Yoon Suk Yeoul sta valutando se il suo paese dovrebbe produrre armi nucleari da solo o se gli Stati Uniti dovrebbero ricollocarle nel paese. Così facendo, ha scatenato un dibattito un tempo impensabile...

*

L'energia eolicaa terra | al largo

Le più grandi turbine eoliche del mondo

Le turbine eoliche attualmente più potenti e più grandi del mondo raggiungono i 15 megawatt e oltre. Le loro ali misurano più di 100 m.

I cicli di vita dei prodotti delle turbine eoliche si sono ulteriormente accorciati. Onshore e offshore, il motto è: più grande, più potente, più vento può essere catturato, meglio è per il prezzo del chilowattora. Nel giro di un anno, l'industria onshore è passata da sei MW a turbine da 7 a 7,2 MW con rotori di oltre 170 metri di diametro. Al largo diventa ancora più folle. 15 MW sono realtà e i piani sono nella direzione di 20 MW per turbina...

*

RamsteinPanzer | consegna delle armi

I carri armati non portano una svolta alla pace

Una potenza nucleare difficilmente può essere sconfitta con i carri armati. E ogni giorno di guerra in più provoca danni incommensurabili. Quali passi sarebbero ora necessari dal punto di vista del movimento per la pace.

In vista della riunione del gruppo di contatto ucraino a Ramstein il 20 gennaio 2023, la pressione sul governo tedesco per consegnare i principali carri armati Leopard 2 all'Ucraina è aumentata. Per il momento, durante la riunione non è stata presa una decisione sulla consegna di questi carri armati. Non ci sarebbe stato accordo. Ma, secondo il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg: "Le deliberazioni continueranno".

Prima della conferenza, nel mezzo del dibattito sulla fornitura di armi pesanti, l'ex presidente russo Dmitry Medvedev ha minacciato che la sconfitta di una potenza nucleare in una guerra convenzionale potrebbe scatenare una guerra nucleare. Una minaccia che dovremmo prendere sul serio e non liquidare come un bluff. 

Se la Russia è sulla difensiva o sotto attacco, il rischio di usare armi nucleari aumenta. Ciò vale anche per un attacco, ad esempio alla Crimea. I rapporti dagli Stati Uniti sul sostegno alla riconquista della Crimea sono quindi allarmanti. È altamente pericoloso e irresponsabile sondare dove sia la linea rossa per il governo russo...

 

***


inizio paginaFreccia su - Fino all'inizio della pagina
Notizie + conoscenze di base

***

Notizie +

 

**

Guerra in Ucraina | Lobby delle armature | industria della difesa | Propaganda

Lobbismo sugli armamenti nella guerra in Ucraina

La guancia vince: come la politica FDP Marie-Agnes Strack-Zimmermann minimizza la sua vicinanza alla lobby degli armamenti

DUSSELDORF. Se il membro FDP di Düsseldorf del Bundestag a capo del comitato di difesa è anche coinvolto nelle tre più importanti organizzazioni di lobby dell'industria degli armamenti - nella "Società tedesca per la tecnologia della difesa" (DWT) e nel "Förderkreis Deutsches Heer" ( FKH) e come vicepresidente della "Società tedesco-atlantica" (DAG) - allora sono appropriate le domande critiche dell'elettorato. Perché Marie-Agnes Strack-Zimmermann siede lì insieme ai massimi dirigenti del gruppo di armamenti favorevole alle donazioni del partito Rheinmetall (con sede centrale e sponsorizzazione nel suo collegio elettorale di Düsseldorf) nonché ai principali rappresentanti di tutte le altre società tedesche di armamenti, insieme con altri politici e ufficiali militari di alto rango. Siede anche nel comitato consultivo dell'Accademia federale per la politica di sicurezza sotto la guida del portavoce MdB Kiesewetter (CDU), insieme ai membri del Consiglio di sicurezza federale.

Nessuno l'ha accusata personalmente di corruzione, ma una mancanza di sensibilità ai pregiudizi e agli evidenti conflitti di interesse: l'iniziativa "Lobbycontrol", che sostiene la trasparenza e la democrazia con la sua piattaforma Internet "Lobbypedia", lo teme, così come il "Membership Watch ” piattaforma internet e l'organizzazione internazionale anticorruzione “Transparency International”, ma anche il Partito di sinistra all'opposizione nel Bundestag: l'industria degli armamenti avrebbe così “un accesso molto ristretto e privilegiato al Parlamento”.

I critici della società civile affermano all'unanimità - e giustamente - che un presidente di commissione vorrebbe una maggiore distanza per impedire all'industria degli armamenti di influenzare i processi decisionali politici. In questo contesto, come valutare il ruolo della deputata del FDP, la signora Strack-Zimmermann, che, in qualità di presidente della commissione per la difesa, è anche "volontariamente" coinvolta in diverse organizzazioni di lobby in rete nell'industria degli armamenti, i cui desideri e richieste lei (come un laico militare) voci ad alta voce nella politica? Dal momento che l'attuale richiesta di "nuovi produttori di armamenti" e la "costruzione di una forte industria degli armamenti" per una "economia di guerra" che è ora necessaria è diventata sempre più forte in Germania, il coinvolgimento dei politici nelle reti di lobby dell'industria degli armamenti improvvisamente no sembra più così discutibile e poco raccomandabile, ma onorevole, perché l'industria degli armamenti appare ora come il "salvatore di tutti noi"?

Poiché la signora Strack-Zimmermann in particolare chiede più armi e riarmo in modo particolarmente frequente e ad alta voce nei media, questa dovrebbe essere l'occasione per dare uno sguardo approfondito dietro le quinte delle reti di lobby dell'industria degli armamenti e dei numerosi politici e rappresentanti dei media coinvolti in questa documentazione completa per rischiare il loro ambiente. Dopotutto, chiunque, in qualità di rappresentante eletto del popolo, mantenga stretti legami con la lobby degli armamenti e si muova spudoratamente nella loro sfera di influenza, anche se non retribuito come lo sfacciato deputato FDP Strack-Zimmermann, deve sopportare le critiche e affrontare il giustificata sfiducia e sospetto dell'elettorato.

Il lobbying per le armi funziona attraverso le linee del partito

Ciò vale anche per i loro colleghi del FDP e degli altri partiti. Poiché il lobbismo da parte dell'industria degli armamenti funziona attraverso i partiti e attraverso molte reti, quindi c'è solo la speranza che i nostri politici eletti non si innamorino dei lobbisti, come è stato anche evidente di nuovo al "Forum economico mondiale" di quest'anno delle élite a Davos e persino tanto più che a febbraio la "Conferenza sulla sicurezza di Monaco" sarà di nuovo particolarmente sfacciata da osservare.

ARD fact check nomina i 3 più importanti gruppi di pressione nell'industria degli armamenti

Anche il fact check dell'ARD conferma che le tre organizzazioni citate, a cui appartiene Strack-Zimmermann, sono tra i più importanti gruppi di lobby dell'industria tedesca degli armamenti - oltre all'organizzazione ombrello dell'industria degli armamenti (BDSV = Associazione federale dell'industria tedesca degli armamenti) Security and Defence Industry), che è stata co-fondata da Rheinmetall, a cui appartengono le 160 aziende di armamenti e i loro fornitori. Rappresenta gli interessi combinati dei suoi membri e sul suo sito web il 3 gennaio 2023 ha citato il titolo di un commento critico della FAZ nella colonna "Börsenwoche": "Pace sulla Terra attraverso l'armamento". In esso, l'autore Archibald Preuschat ha criticato il fatto che i beneficiari della guerra sono gli investitori nei produttori di armi, ma i valori degli armamenti sono caduti nel tempo.

Lobbisti degli armamenti: "Senza armamenti non c'è pace e non c'è sostenibilità"

Il commento del giornale è stato contraddetto in una lettera all'editore dal presidente ad interim dell'organizzazione ombrello della lobby degli armamenti, il dott. Hans Christoph Atzpodien, con l'oltraggiosa affermazione protettiva: "Le consegne di armi servono a evitare la guerra e quindi a soddisfare i diritti umani. Senza armamenti non c'è pace e non c'è sostenibilità”. Questa reinterpretazione ricorda il romanzo di George Orwell "1984" sul fratello maggiore: "La guerra è pace". incomprensibile.

"Fai pace con sempre più armi"?

E questa superstizione sembra inebriare la maggior parte dei detentori di mandati politici e professionisti dei media in questo momento in un rinnovato "evviva patriottismo", simile alla frenesia della globalizzazione neoliberista degli ultimi 30 anni, dalla quale ci stiamo appena svegliando. Ben armati, vanno "alla battaglia" per "sconfiggere" i russi... (In altre parole, questo è il grido di battaglia quotidiano della frontwoman politica Strack-Zimmermann: "Creare la pace con sempre più armi", perché combattiamo per il bene? Chi si stacca da questa prospettiva tranquillizzante della lobby delle armi è considerato un incorreggibile ed eternamente pacifista di ieri, nel peggiore dei casi come un "captore di Putin" e deve essere emarginato?

[...]

"Questa guerra non riguarda la nostra libertà, riguarda gli interessi degli Stati Uniti"

Contrariamente alla diffusa propaganda, Harald Kujat parla chiaramente: “L'Ucraina sta combattendo per la sua libertà, per la sua sovranità e per l'integrità territoriale del paese. Ma i due protagonisti di questa guerra sono la Russia e gli Stati Uniti. L'Ucraina sta anche combattendo per gli interessi geopolitici degli Stati Uniti. Perché il loro obiettivo dichiarato è indebolire la Russia politicamente, economicamente e militarmente a tal punto da potersi rivolgere al rivale geopolitico che è l'unico in grado di mettere in pericolo la loro supremazia come potenza mondiale: la Cina.(...) No, in Questa guerra non riguarda la nostra libertà. I problemi fondamentali per cui la guerra è iniziata e continua, anche se sarebbe potuta finire molto tempo fa, sono completamente diversi”. Questo fatto ovvio non è ancora arrivato agli Strack-Zimmermann. Con la sua politica può essere utile alla lobby degli armamenti, ma sta rendendo un disservizio al nostro Paese e alla popolazione con un esito potenzialmente pericoloso. Va quindi ricordato il suo giuramento come membro del Bundestag:

Il giuramento recita: "Giuro che dedicherò le mie energie al benessere del popolo tedesco, ne aumenterò i benefici, lo proteggerò dai danni, sosterrò e difenderò la Legge fondamentale e le leggi della Federazione, eseguirò il mio doveri coscienziosamente e rendi giustizia a tutti (così aiutami Dio).

Wilhelm Neurohr, 21 gennaio 2023

 

  ***


inizio paginaFreccia su - Fino all'inizio della pagina
Notizie + conoscenze di base

***

conoscenze di base

 

**

reattore.de

 

Mappa del mondo nucleare:

Ognuno di questi quasi 1200 punti sulla mappa rappresenta soldi delle tasse investiti in modo sbagliato...

*

La ricerca interna di

Complesso militare-industriale

ha portato, tra gli altri, i seguenti risultati:

 

16 ottobre 2022 - Gli "Amici del MIK" in AFD, CDU/CSU e FDP sono pronti a combattere per l'industria nucleare fino alla fine della democrazia.

*

20 febbraio 2022 - La disastrosa guerra americana di 60 anni

*

14 dicembre 2021 - I vincitori del Premio Nobel chiedono il disarmo del XNUMX% per il clima

*

06 settembre 2021 - Il regno della morte: profitti a miliardi e "cool comandanti militari"

 

 

**

Youtube.

Ricerca per parole chiave: Complesso militare-industriale

https://www.youtube.com/results?search_query=militärisch-industrieller Komplex

 

Video:

 

wikiTHEK - arte Doku - 01:54 - Estratto dal documentario arte "Wy We Fight - America's Wars"

Il presidente degli Stati Uniti Dwight D. Eisenhower: Avvertimento del complesso militare-industriale (Deep State)

*

clima:neutro - 11:24

Guerra: fatale per le persone e per il clima!

*

fenice-2017-44:08

Wild West at the Wismut - bombe atomiche dai Monti Metalliferi

*

Arte - 59:48

La vera storia della prima guerra del Golfo

*

Dump dati grezzi - documentazione arte - 01:38:43

Documentario: Perché combattiamo - Le guerre americane - Il complesso militare-industriale

 

Si aprirà in una nuova finestra! - Playlist del canale YouTube "Reaktorpleite" - radioattività in tutto il mondo... - https://www.youtube.com/playlist?list=PLJI6AtdHGth3FZbWsyyMMoIw-mT1Psuc5Playlist - radioattività in tutto il mondo...

Questa playlist contiene oltre 150 video sull'argomento

 

**

Ecosia

Questo motore di ricerca sta piantando alberi!

 

Parola chiave di ricerca: complesso militare-industriale

https://www.ecosia.org/search?q=militärisch-industrieller Komplex

 

**

wikipedia

 

Complesso militare-industriale

Il termine complesso militare-industriale (MIK) viene utilizzato nelle analisi socio-critiche per descrivere la stretta cooperazione e le relazioni reciproche tra politici, rappresentanti delle forze armate e rappresentanti dell'industria degli armamenti.

Il concetto di complesso militare-industriale è stato coniato nel 1956 dal sociologo americano Charles Wright Mills con il titolo The Power Elite (tedesco: "The American Elite: Society and Power in the United States")...

Il termine ha guadagnato popolarità grazie al presidente degli Stati Uniti Dwight D. Eisenhower, che nel suo discorso di addio il 17 gennaio 1961 ha espressamente messo in guardia contro gli intrighi e le influenze del complesso militare-industriale negli Stati Uniti. Eisenhower, che una volta era stato lui stesso capo di stato maggiore dell'esercito, come Mills vedeva il complesso militare-industriale come un pericolo per le istituzioni democratiche e la democrazia...

**

Torna a:

Newsletter III 2023 - 15-21 gennaio

Articolo di giornale 2023

 

***


inizio paginaFreccia su - Fino all'inizio della pagina
Notizie + conoscenze di base

***

Chiama per le donazioni

- Il THTR-Rundbrief è pubblicato dal 'BI Environmental Protection Hamm' ed è finanziato da donazioni.

- Il THTR-Rundbrief è diventato nel frattempo un mezzo di informazione molto notato. Tuttavia, ci sono costi in corso dovuti all'ampliamento del sito web e alla stampa di fogli informativi aggiuntivi.

- Il THTR-Rundbrief ricerca e riporta in dettaglio. Per poterlo fare, dipendiamo dalle donazioni. Siamo felici di ogni donazione!

Donazioni conto:

BI protezione ambientale Hamm
Scopo: circolare THTR
IBAN: DE31 4105 0095 0000 0394 79
BIC: WELADED1HAM

***


inizio paginaFreccia su - Fino all'inizio della pagina


***

 

 

 

 

 

 

 

 

GTranslate

deafarbebgzh-CNhrdanlenettlfifreliwhihuidgaitjakolvltmsnofaplptruskslessvthtrukvi
nr4.jpg