28 novembre 2013

comunicato stampa

Il Ministero dell'Ambiente presenta un rapporto sul possibile collegamento tra cancro e l'ex reattore THTR Hamm

La valutazione dell'Epidemiological Cancer Register NRW non vede alcun impatto sul cancro nella popolazione circostante

++ PERIODO DI BLOCCO INVIO, 28 novembre 2013, 01:00 +++

Una valutazione attuale per conto del Ministero dell'Ambiente della NRW non vede attualmente alcuna influenza dell'ex reattore nucleare THTR Hamm sul cancro nella popolazione circostante. Lo conferma un rapporto dell'Epidemiological Cancer Register of North Rhine-Westphalia, che ha esaminato i tassi di cancro nella popolazione. A tale scopo sono state analizzate le frequenze dei tumori nei comuni limitrofi di Hamm, Beckum, Ahlen, Lippetal e Welver. "Le persone che vivono vicino all'ex reattore nucleare hanno bisogno della sicurezza di non essere esposte a rischi per la salute, perché la loro salute è una priorità assoluta", ha affermato il ministro dell'Ambiente del Nord Reno-Westfalia Johannes Remmel presentando il rapporto epidemiologico Cancer Registry NRW in Dusseldorf. Tuttavia, il rapporto solleva anche una questione aperta, che il governo statale ora perseguirà con vigore. Il registro dei tumori della NRW ha riscontrato un'anomalia nelle malattie del cancro della tiroide. Tra il 2008 e il 2010 è stato riscontrato un aumento statisticamente significativo del tasso di cancro alla tiroide nelle donne.

Lo sfondo del rapporto è stato il numero crescente di richieste da parte dei cittadini nella regione. Il ministero ha quindi reagito in via precauzionale alle preoccupazioni della popolazione locale e ha commissionato una valutazione al Registro epidemiologico dei tumori del Nord Reno-Westfalia. I risultati della valutazione statistica sono ora disponibili. Il reattore dismesso di Hamm-Uentrop era stato recentemente messo a fuoco a causa del sospetto che sfere radioattive di PAC fossero fuggite dal reattore nell'ambiente. Tuttavia, questo non è stato confermato. Secondo lo stato attuale, i globuli trovati erano componenti sferici di fertilizzanti contenenti calce da converter. Inoltre, nel 1986 si è verificato un incidente all'interno del THTR in cui è stata rilasciata radioattività. Al fine di chiarire la discussione sui sospetti accumuli di cancro, sono state confrontate malattie tumorali selezionate nella popolazione degli anni dal 2008 al 2010 con quelle in un'area di riferimento nell'attuale valutazione. Non sono ancora disponibili dati più recenti.

I principali risultati dell'analisi:

- Per il cancro dell'esofago, dell'intestino, dei polmoni e dei bronchi, della mammella, dell'ovaio e delle leucemie mieloidi e linfatiche acute, la regione di studio Hamm e le comunità circostanti di Ahlen, Beckum, Lippetal e Welver non hanno mostrato accumuli evidenti rispetto alla regione di riferimento distretto di Recklinghausen.

- Tuttavia, il registro dei tumori della NRW ha riscontrato un'anomalia nelle malattie del cancro della tiroide. Tra il 2008 e il 2010 è stato riscontrato un aumento statisticamente significativo del tasso di cancro alla tiroide nelle donne. Secondo i risultati, il tasso di incidenza standardizzato per il cancro alla tiroide tra le donne nella regione dello studio nel 2008 e nel 2010 è 1.64. Secondo il rapporto del registro dei tumori, questo può essere interpretato come un aumento del rischio del 64% di sviluppare il cancro alla tiroide. Questo vale solo rispetto alla regione di riferimento selezionata.

- Tuttavia, il tipo di tumori tiroidei osservati è tale da essere stati individuati e segnalati in una fase precoce (piccoli tumori). Il registro dei tumori descrive quindi le attività regionali intensive per la diagnosi precoce del cancro della tiroide (screening intensivo) come possibile causa degli aumenti osservati dei tassi di cancro della tiroide.

- L'esposizione alle radiazioni come causa, ad esempio dal THTR Hamm, sembra improbabile, tuttavia, poiché non sono state riscontrate anomalie nel cancro della tiroide negli uomini. Se la causa fosse stata la radiazione, anche qui avrebbe dovuto esserci un accumulo di cancro. Ma questo non è il caso. Inoltre, non sono state riscontrate anomalie nei tumori degli aggregati cellulari in rapida divisione (sistema ematopoietico/leucemia), che sono tipicamente associati all'esposizione alle radiazioni. Inoltre, supponendo l'esposizione alle radiazioni in relazione a un evento al THTR nel 1986, ci si aspetterebbe che i possibili effetti diventino evidenti nel periodo di studio in un numero maggiore di casi di malattia nei gruppi di età più giovani rispetto a quelli più anziani. Tuttavia, le analisi specifiche per età non confermano questo sospetto. Inoltre, la valutazione del registro dei tumori di altre regioni del Nord Reno-Westfalia che non si trovano nelle vicinanze di un reattore mostra anche un'aumentata incidenza di cancro alla tiroide nelle donne. Secondo lo stato attuale delle conoscenze, i risultati nella regione di studio non hanno un unico punto di forza.

Tuttavia, l'analisi statistica segna un'anomalia che il governo statale avrà ulteriormente indagato. Vogliamo ottenere la massima chiarezza possibile e quindi stiamo continuando a indagare", ha affermato il ministro Remmel, "e abbiamo passato la questione al Registro epidemiologico dei tumori". Inoltre, vogliamo anche ottenere valutazioni da istituti competenti a livello federale al fine di includere ulteriori pareri di esperti. L'incidenza del cancro alla tiroide è aumentata significativamente in Germania e in altri paesi europei negli ultimi anni. Questa tendenza è più pronunciata nelle donne che negli uomini. Ciò è confermato dai dati presentati dal Robert Koch Institute nei suoi rapporti annuali.

I registri dei tumori sono strutture per la raccolta, l'archiviazione e l'interpretazione delle informazioni sul cancro e sulle persone che ne sono colpite. Il registro epidemiologico dei tumori della Renania settentrionale-Vestfalia è una società senza scopo di lucro. Il compito del gGmbH è quello di gestire e mantenere il registro epidemiologico dei tumori dello stato del Nord Reno-Westfalia.

Per maggiori informazioni:
www.umwelt.nrw.de

Ulteriori informazioni offerte:

www.krebsregister.nrw.de
www.krebsdaten.de

L'Iniziativa dei cittadini di Hamm lavorerà con attenzione attraverso questo comunicato stampa e il seguente rapporto (file PDF) e li commenterà il prima possibile.

"Rapporto dell'Epidemiological Cancer Register NRW GmbH al Ministero della protezione del clima, dell'ambiente, dell'agricoltura, della natura e della tutela dei consumatori dello Stato del Nord Reno-Westfalia"


Una prima, preliminare valutazione della BI a poche ore dalla pubblicazione di circa 20 pagine di comunicato stampa e studio da parte del Ministero dell'Ambiente della NRW:

Respingiamo la dichiarazione del ministro dell'Ambiente Remmel secondo cui nel 1986 solo "una quantità molto piccola di aerosol radioattivi è stata rilasciata dalla struttura" come banalizzazione dell'incidente nel THTR. Gli operatori hanno interrotto le registrazioni delle strisce di misurazione al momento dell'incidente. La dichiarazione di Remmel potrebbe facilmente provenire dal dipartimento PR di RWE e non può essere dimostrata. Piuttosto, nei primi giorni e nelle prime settimane sono state misurate decine di migliaia di Bequerel con vari dispositivi di misurazione nelle immediate vicinanze del THTR. Guarda anche:

http://www.reaktorpleite.de/nr-139-juni-2012.html

Il periodo di indagine del Registro Epidemiologico Tumori è di soli tre anni dal 2008 al 2010! Gli importanti 22 anni prima sono esclusi da questa indagine. Ma è proprio questo periodo che è di maggiore interesse. Per decenni, le autorità e i governi responsabili non hanno deliberatamente fatto elaborare statistiche su questo periodo. Ovviamente non volevano lasciare che una discussione sui casi di cancro vicino al THTR, che era fastidioso per loro, sorgesse in primo luogo.

È ancora più notevole che 27 anni dopo l'incidente sia stato riscontrato che il 64% in più di cancro alla tiroide si verificava nelle donne nell'area di Hamm rispetto ad altre regioni comparabili. La seguente citazione attuale di ntv sui diversi effetti della radioattività artificiale su donne e uomini:

“Biostatistici, biologi delle radiazioni e genetisti umani hanno cercato a lungo una spiegazione del perché le radiazioni artificiali abbiano effetti diversi sui sessi. Questo include il "fenomeno delle ragazze smarrite". A tal fine, i ricercatori che lavorano con il biomatematico Hagen Scherb del Centro Helmholtz di Monaco hanno determinato un "impressionante deficit di ragazze" entro un raggio di 40 chilometri dal deposito temporaneo di Gorleben. E dal 1995, quando sono arrivati ​​nella regione i primi container Castor con scorie radioattive”.

da: http://www.n-tv.de/politik/Mehr-Krebs-am-Atomreaktor-Hamm-Uentrop-article11810801.html

Sarebbe importante estendere il periodo di indagine a tutti i 27 anni successivi all'incidente.

fiore di Horst

*

Continua a: Articolo di giornale 2013

***


inizio paginaFreccia su - Fino all'inizio della pagina

***

Chiama per le donazioni

- Il THTR-Rundbrief è sponsorizzato dal 'BI Environmental Protection Hamm e. V.' - Postfach 1242 - 59002 Hamm e finanziato da donazioni.

- Il THTR-Rundbrief è diventato nel frattempo un mezzo di informazione molto notato. Tuttavia, ci sono costi in corso dovuti all'ampliamento del sito web e alla stampa di fogli informativi aggiuntivi.

- Il THTR-Rundbrief ricerca e riporta in dettaglio. Per poterlo fare, dipendiamo dalle donazioni. Siamo felici di ogni donazione!

Donazioni conto:

BI protezione ambientale Hamm
Scopo: circolare THTR
IBAN: DE31 4105 0095 0000 0394 79
BIC: WELADED1HAM

***


inizio paginaFreccia su - Fino all'inizio della pagina

***

 

GTranslate

deafarbebgzh-CNhrdanlenettlfifreliwhihuidgaitjakolvltmsnofaplptruskslessvthtrukvi
laurenz-m.jpg