Il fallimento del reattore - THTR 300 Le newsletter THTR
Studi su THTR e molto altro. L'elenco dei guasti THTR
La ricerca HTR L'incidente THTR nello 'Spiegel'

***


        2021 2020
2019 2018 2017 2016 2015 2014
2013 2012 2011 2010 2009 2008
2007 2006 2005 2004 2003 2002

***


Newsletter THTR n. 147, settembre 2016:


contenuti:

40 anni di protezione ambientale BI Hamm!

L'incidente THTR non disturba più il rosso-verde in NRW

THTR in Cina: lo stato attuale, la cooperazione con l'FZJ, l'Arabia Saudita, l'Indonesia, la resistenza

L'Australia al Forum Generation IV

Cooperazione Polonia - Gran Bretagna

Nuove favole sullo smantellamento del THTR

Saluti da BI Ahaus per l'anniversario

Un saluto dalla BBU

Laurenz (Meyer), il riempitivo tascabile (episodio 22)

Evento sui reattori a letto di ghiaia ecc. il 19 novembre 11 a Hamm

 


***

40 anni di protezione ambientale BI Hamm!

40 anni di protezione ambientale BI Hamm

Il 40 giugno 4, un totale di circa 2016 partecipanti ha preso parte al tour in bicicletta in occasione del 50° anniversario di BI Environmental Protection. Dopo un piccolo raduno con il trattore del blocco originale del 1986, striscioni dipinti di recente e informazioni sulla storia di BI davanti all'Hauptbahnhof Hammer, siamo andati a Uentrop fino al cancello principale THTR, dove avevamo bloccato o dimostrato così spesso.

C'erano alcuni vecchi poster e volantini da ammirare e c'erano informazioni sulla situazione attuale e sulla tecnologia HTR in tutto il mondo. È stato letto il saluto del partner BI ad Ahaus, dove sono conservati gli elementi di combustibile THTR, e Udo Buchholz dell'Associazione federale delle iniziative dei cittadini per la protezione dell'ambiente (BBU) ha sottolineato nel suo discorso che Hammer BI è uno dei più antichi ancora attivi gruppi membri dell'associazione. Dopo un'ora, siamo andati in bicicletta al Kurhaus per un caffè. C'era molto spazio per discussioni personali. C'erano anche ex membri e sostenitori di Berlino, Marburgo, Dortmund e Münsterland. - È stata una giornata di successo!

Abbiamo molto da fare in futuro. Accompagneremo criticamente l'operazione di smantellamento e, se necessario, la discussione sullo smantellamento del THTR. Poiché sono state condotte ulteriori ricerche sulla linea HTR nel Nord Reno-Westfalia anche dopo la sua chiusura e il know-how è stato trasferito a molti paesi, potremmo trovarci di fronte a una certa rinascita di questa linea di reattori. Il 19 novembre 2016 si terrà ad Hamm una conferenza su questo argomento, organizzata da una serie di iniziative della NRW. Informazioni su questo possono essere trovate in questo numero.

Un articolo dettagliato su FUgE-News sulla storia di BI e alcune foto del tour in bicicletta possono essere visualizzati qui:

http://www.machtvonunten.de/atomkraft-und-oekologie/297-rotgruen-will-akw-stoerfall-nicht-aufklaeren.html

 

***

L'incidente THTR disturba il rosso-verde
in NRW non più

inizio paginaFino all'inizio della pagina - www.reaktorpleite.de -

Poche settimane prima della prevista celebrazione dell'anniversario dell'iniziativa dei nostri cittadini per celebrare il suo 40° anniversario il 4 giugno 2016, una voce di Wikipedia del responsabile della commissione THTR Schollmeyer, che è stata coinvolta nel grave incidente, ha suscitato di nuovo molta eccitazione.

Nel 1986 le sfere dell'elemento del combustibile radioattivo rimasero incastrate nel "tubo pneumatico" e la conseguente rottura della sfera fu involontariamente dispersa nell'ambiente - almeno questa era la versione ufficiale fino ad ora.

L'ormai 83enne Schollmeyer, in qualità di direttore operativo specializzato presso BBC AG Mannheim, era responsabile delle aste di chiusura prodotte da questa azienda, nonché delle cinque turbine a vapore, inclusa la tecnologia di misurazione e controllo per il THTR in Hamm. Nel THTR, il 4 maggio 1986, Kugelbruch bloccò ancora una volta il funzionamento del reattore. Quello che accadde dopo è descritto da Schollmeyer su Wikipedia nella sezione 34, Aste di controllo / Aste di assorbimento:

"L'inutile soffiare fuori dalla palla rotta, il filtro era già stato ordinato (!), Nella "nube di Chernobyl" è stata una decisione presa dall'allora capo operatore, il dott. Daoud, che ha eseguito contro ogni avvertimento e ha cercato di nascondere per mancanza di conoscenze specialistiche. "(1)

L'operatore non ha aspettato a soffiare via il filtro fino all'arrivo dei filtri già ordinati. Apparentemente si credeva che gli isotopi radioattivi esplosi non avrebbero attirato l'attenzione a causa della nube di Chernobyl. Dott. Daoud, in qualità di rappresentante del principale operatore HRB (Hoch Temperatur Reaktorbau GmbH) e responsabile delle operazioni di avviamento, ha agito in modo non autorizzato, che è di rilevanza penale in vista del rilascio di sostanze radioattive.

La frattura della palla contaminata radioattivamente è stata quindi volutamente dispersa nell'ambiente e quindi ha esposto la popolazione a un grave pericolo. L'operatore ha violato consapevolmente i requisiti essenziali della legge nucleare. A causa del rilascio di sostanze radioattive, questo incidente è, a nostro avviso, sulla scala di valutazione internazionale degli incidenti nucleari (INES) come fase 3 chiamare.

Da queste nuove scoperte sorgono le seguenti domande per l'autorità politicamente responsabile e per l'autorità di vigilanza nucleare presso il Ministero dell'Economia del Nord Reno-Westfalia:

“Da quanto tempo l'autorità di regolamentazione nucleare è a conoscenza di questo problema? Perché non lo ha reso pubblico e non lo ha perseguito? ”- Secondo noi, le autorità sono colpevoli di attività fraudolenta.

La risposta dei media alla rivelazione tardiva di Schollmeyer è stata considerevole. Non solo Westfälische Anzeiger, ma anche Die Glocke, WDR, taz e Neues Deutschland hanno riportato in parte sulle loro prime pagine; il WA ha stampato lettere dettagliate all'editore (2). La fazione dei pirati nel parlamento statale della NRW e il membro del Bundestag Hubertus Zdebel (Die Linke) hanno svolto indagini su questo argomento.

Gli operatori lo negano

La società operativa HKG pullulava di tutte le accuse del Westfälischer Anzeiger (3) del 23 maggio 5 e faceva riferimento al rapporto di 2016 pagine pubblicato nel 1986 dal Ministero degli affari economici della NRW per dimostrare che la contaminazione radioattiva nell'incidente era inferiore a un becquerel per metro quadrato. Sicuramente l'autorità di controllo dovrebbe saperlo - o no?

Ma chiunque si sforzerà di leggere il lavoro di 95 pagine arriverà a una conclusione molto deludente. Perché il Ministero dell'Economia non ne sapeva molto e lo ammetteva francamente a pagina 13 del rapporto: "Non è possibile una chiara determinazione dell'attività di aerosol rilasciata il 4 maggio 5". Il giorno esatto dell'incidente, gli operatori hanno spento più volte il dispositivo di misurazione per regolare nuovamente l'orologio. Che coincidenza! Questa tremenda audacia degli operatori in questo "scandalo della striscia di misurazione" ha suscitato gli animi nella popolazione dell'Hammer per mesi nel 1986.

A peggiorare le cose, questo dispositivo di misurazione era un punto di misurazione gestito dall'operatore THTR. L'autorità di vigilanza ha avuto l'idea di installare un sistema di misurazione indipendente e di proprietà statale solo pochi mesi dopo questo imbarazzante pasticcio. Nel rapporto, ha cercato di immaginare cosa sarebbe potuto succedere in quelle ore, ha fatto ogni sorta di confronto con l'emissione di radiazioni poco prima e dopo l'incidente, ha fatto i conti avanti e indietro e poi ha deciso su una media presunta approssimativa. Poiché l'autorità di controllo non aveva conoscenza propria, solo le informazioni fornite dall'operatore.

Se, secondo le informazioni attuali del sig. Schollmeyer, l'incidente si è svolto in modo completamente diverso da quanto ipotizzato nel rapporto, sono ipotizzabili anche altri processi e quindi emissioni radioattive significativamente più elevate.

Nei giorni successivi all'incidente, l'Ökoinstitut e il professor Grönemeyer hanno misurato valori fino a 50.000 Becquerel per metro quadrato nelle immediate vicinanze del THTR. La United Electricity Works (VEW) ha quindi distribuito il suo giornale "Energiekontakt" a tutte le famiglie Hammer con il titolo: "Meno radioattività nell'edificio del reattore che all'esterno".

Il 31 maggio 5 le WA scrivevano in un commento come questa politica informativa da parte di operatori e autorità fosse recepita dalla popolazione: "In situazioni critiche si viene ingannati, si perde credibilità. A quanto pare la parola chiave Chernobyl e la paura di quelle emotive Conseguenze sono sufficienti per operare una politica di informazione offuscata attorno al THTR, al fine di nascondere e placare. La fiducia è stata delusa. Sarà difficile riparare .... "

Il governo dello stato rosso-verde è disinteressato

Ritorno al 2016: come ha reagito il governo statale della NRW alla richiesta parlamentare dei pirati?

Una telefonata e uno sguardo meramente superficiale al rapporto di indagine di 95 pagine dell'allora governo statale della NRW sull'incidente THTR del 1986 - questo è tutto ciò che il governo dello stato rosso-verde voleva contribuire al chiarimento. Per due decenni, il THTR è stato il reattore di punta della NRW e la speranza politico-energetica e avrebbe dovuto meritare maggiore attenzione in vista delle nuove scoperte su un possibile scarico deliberato di sostanze radioattive nella scia di Chernobyl.

Burkhard Lüer in qualità di rappresentante della supervisione nucleare del Ministero dell'Economia parla di un presunto effetto "estremamente basso" e "innocuo" delle emissioni di radioattività del THTR, mentre il rapporto di indagine afferma esplicitamente che non potrebbero essere fatte (!) Dichiarazioni in questo rapporto!

Ironia della sorte, il portavoce della politica ambientale per i Verdi nel parlamento statale, Hans Christian Markert, ha ceduto a questa riunione della commissione per l'ambiente per descrivere gli sforzi per chiarire questo scandaloso incidente come una "discussione retrospettiva" e preferirebbe "volgere verso il futuro" (4).

Le conseguenze dei finanziamenti per lo sviluppo di HTR rosso-verde

Quindi parliamo del futuro: il finanziamento decennale della ricerca e dell'ulteriore sviluppo della linea HTR al Forschungszentrum Jülich da parte dei governi federale e statale rosso-verde con centinaia di milioni di euro ha fatto sì che THTR non fosse finalmente sepolto con questo sapere esportato in modo aggressivo -come, ma all'interno dell'UE, Cina, Sud Africa e Stati Uniti si costruiscono e si sviluppano! Forschungszentrum Jülich (in cui è coinvolta NRW) ha sostenuto in modo aggressivo la costruzione dell'HTR in Sud Africa e TÜV Rheinland ha aggiunto un certificato di qualità. In questo numero ho scritto un articolo dettagliato sullo stato attuale delle cose.

Ancora oggi, i giornalisti dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA) che saranno nominati dal governo federale dipingono costantemente un quadro completamente acritico e positivo della tecnologia HTR della RFT e rafforzano così la rinascita di questo tipo di reattore in tutto il mondo. La realtà tedesca THTR è quasi sconosciuta all'estero. Una dichiarazione critica di NRW sarebbe tanto più importante in una situazione del genere.

Gli incidenti del passato non elaborati e nascosti hanno un impatto molto significativo sul futuro. Il governo dello stato rosso-verde non vuole che gli venga ricordato il proprio ruolo inglorioso nel finanziamento della ricerca THTR e che l'intera questione venga archiviata.

Il parlamentare dei Verdi della NRW Markert preferirebbe parlare di centrali nucleari belghe, di cui non è responsabile. Nel 2005 i Verdi hanno approvato il sostanziale ampliamento dell'impianto di arricchimento dell'uranio di Gronau nel Nord Reno-Westfalia, che fornisce combustibile nucleare ai reattori belgi. Non dimenticarlo! Secondo l'attuale accordo di coalizione rosso-verde, si dice che l'UAA sia stata chiusa entro il 2017 (elezioni statali NRW). Probabilmente non funzionerà.

Le attuali dichiarazioni dei politici ecologisti che ora chiedono la chiusura della SAU dopo innumerevoli opportunità mancate sono tipici giochi tattici prima delle elezioni statali della NRW per mantenere coinvolti gli ambientalisti. E ai Verdi di Hamm non sembra importare molto come si posizionano i loro amici di partito nel parlamento statale nel dibattito sull'incidente del THTR. Non abbiamo notizie da loro su questo argomento.

Commenti

(1) https://de.wikipedia.org/wiki/Diskussion:Kernkraftwerk_THTR-300#Steuerst.C3.A4be.2FAbsorberst.C3.A4be

(2) http://www.machtvonunten.de/leserbriefe-von-horst-blume/293-neues-zum-stoerfall-im-thtr.html

http://www.machtvonunten.de/leserbriefe-von-horst-blume/296-weltweite-thtr-renaissance-dank-stoerfall-vertuschung-in-nrw.html

(3) https://www.wa.de/hamm/radioaktivitaet-uentrop-absichtlich-freigesetzt-thtr-dementiert-vorwuerfe-vehement-6424886.html

(4) Westfälischer Anzeiger del 16 giugno 2016

 

***

THTR in Cina:

Lo stato attuale, la cooperazione con l'FZJ,
Arabia Saudita, Indonesia, Resistenza

inizio paginaFino all'inizio della pagina - www.reaktorpleite.de -

"Sto solo dicendo Cina, Cina, Cina“Ho sentito il cancelliere Kurt Georg Kiesinger in televisione da bambino nel 1969, e con ciò non solo ha avvertito dell'imminente potere economico. È stata coinvolta anche una dose di anticomunismo.

Solo sette anni dopo, il ministro cinese degli affari economici ha visitato il cantiere del THTR nel 1976 e lo studente cinese Wang ha conseguito il dottorato a Jülich e ad Aquisgrana. In seguito divenne presidente dell'Università Tsinghua di Pechino. Un mini-THTR è entrato in funzione nel 2000 e la storia ha fatto il suo corso. Forschungszentrum Jülich, sostenuto finanziariamente dalle coalizioni rosso-verdi nel Nord Reno-Westfalia e nel governo federale, era sempre presente come sostenitore (1).

Ironia della sorte, nel luogo dell'ex base coloniale tedesca imperiale a Tsingtao - a Shidaowan - nella penisola dello Shandong, nel 2012 è iniziata la costruzione di due reattori HTR da 200 MW. Dovrebbero entrare in funzione nel dicembre 2017. Come appare oggi?

Lavori di ingegneria civile e simulazione

Il "lavoro di ingegneria civile" per l'HTR cinese è stato completato, è stato annunciato ufficialmente alla fine del 2015. Il 4 gennaio 2016 le autorità cinesi hanno annunciato che era stata installata l'installazione di un banco prova con simulatore per il personale. completato (2). Secondo le normative cinesi, tale simulatore deve essere completato un anno prima della messa in servizio del sistema. E il personale sicuramente deve ancora esercitarsi, esercitarsi, esercitarsi perché, come scrisse nel gennaio 2016 il quotidiano della lobby atomica atw, simulando, è già alle prese con un noto problema del reattore a letto di sassi: «Gli esperimenti vengono effettuati su esso per determinare questi parametri per Per determinare i ciottoli". Perché spesso le palle non rotolano come dovrebbero. Poi si blocca da qualche parte e l'ammasso globulare fa quello che vuole.

Il 2 marzo 2016, Shanghai Electric Nuclear Power Equipment Co. Ltd. Il recipiente a pressione del reattore per l'HTR a Shandong, dove è arrivato otto giorni dopo (3). Il container alto 25 metri e pesante 800 t è stato calato nell'edificio del reattore alla fine di marzo 2016 tra gli applausi dei rappresentanti della dirigenza del partito e delle autorità.

Una sola turbina per due blocchi

La stampa cinese ha colto l'occasione per svelare un dettaglio interessante: l'impianto gemello con i due blocchi reattore è azionato da un'unica turbina (4). - Se questo non funziona, sorgono problemi con il raffreddamento in due reattori contemporaneamente. Funzionerà a lungo termine? Per far fronte alle conseguenze di questa costruzione economica e conveniente, il personale deve esercitarsi, esercitarsi, esercitarsi prima della messa in servizio: il 16 luglio 2014, un ciclo di prova di cento giorni di questa turbina a piena potenza e una temperatura di 250 gradi è stato completato "con successo" (5).

Per il funzionamento dell'HTR sono necessari anche elementi di combustibile sferici, prodotti nella Mongolia interna a Baotou. Ho già segnalato nella circolare 141 che le terre rare sono state estratte in questa zona e sono stati disattesi gli standard ecologici minimi e parti della popolazione sono state reinsediate con la forza (6). E naturalmente l'azienda di Wiesbaden SLG Carbon ha aiutato con i suoi componenti in grafite e il suo know-how nella produzione di elementi di combustibile.

Il 29 marzo 2016, le autorità cinesi hanno annunciato (7) che dopo una produzione di prova di 100.000 elementi di combustibile, l'impianto ha ricevuto ufficialmente il permesso di esercizio ed è iniziata la produzione di 300.000 sfere all'anno. Per inciso, i test di radiazione per gli elementi campione sono stati completati nel dicembre 2015 nel Centro comune di ricerca olandese (JPC) Petten (16 km da Alkmaar).

Cooperazione tra Cina e Arabia Saudita

Il 20 gennaio 2016, la homepage cinese riportava "World Nuclear News" (8) la conclusione di 14 accordi di cooperazione nucleare tra l'Arabia Saudita e la Cina. Un accordo speciale prevede la costruzione congiunta di un HTR. È stato firmato dal presidente della King Abdullah City for Atomic and Renewable Energy (Kacare), Hashim Abdullah Yamani, e dal presidente della China Nuclear Engineering Corporation (CNEC), Wang Shu Jin.

Jülich agita in un giornale cinese

La lobby nucleare cinese è attiva anche nel campo del giornalismo. La rivista cinese in lingua inglese "Hindawi" (9) ha invitato gli scienziati nucleari di tutto il mondo a evidenziare i vantaggi dei reattori ad alta temperatura in un numero speciale all'inizio del 2017. Non sorprende che i propagandisti HTR più zelanti, Hans-Josef Allelein e Karl Verendung del Forschungszentrum Jülich (FZJ), siano già stati confermati come scrittori. L'FZJ dovrà chiedersi se queste due persone tra tutte siano adatte a rappresentare il centro di ricerca in una rivista internazionale. Perché ci sono voci critiche sull'HTR anche in campo scientifico. Il governo dello stato rosso-verde del Nord Reno-Westfalia sta ancora una volta osservando gli avvenimenti nella lobby nucleare e sta ancora finanziando queste persone!

Cooperazione Cina - Indonesia

Già nel 2014 ho scritto nel THTR-Rundbrief (10) ha sottolineato la cooperazione di organizzazioni e istituzioni tedesche, giapponesi e indonesiane che lavorano insieme da decenni e vogliono costruire HTR in Indonesia. L'anno scorso, nell'ambito di un consorzio, "Nucem Technologies" di Alzenau (Germania) ha vinto la gara per la costruzione di un test HTR in Indonesia (11). "La tecnologia degli elementi di combustibile HTR è uno dei nostri punti di forza" scrive questa azienda sul suo sito web.

L'11 agosto 2016 il portale svizzero "Nuklearforum" ha riportato:

"La China Nuclear Engineering Corp. (CNEC) e il governo indonesiano hanno firmato un accordo per lo sviluppo di reattori raffreddati a gas ad alta temperatura (HTGR) in Indonesia. Secondo il CNEC, entrambe le parti vogliono lavorare insieme per il momento allo sviluppo di un reattore sperimentale ad alta temperatura raffreddato a gas in Indonesia e alla formazione di personale specializzato.

CNEC ha lavorato con l'Università cinese Tsinghua per progettare, costruire e commercializzare la tecnologia HTR per oltre dieci anni. Nel marzo 2014 hanno rafforzato la loro collaborazione con un nuovo accordo per intensificare il marketing nazionale e internazionale "(12).

Il "World Nuclear News" dalla Cina sta diventando ancora più specifico: oltre ai grandi reattori ad acqua leggera sulle isole densamente popolate di Giava, Bali, Madura e Sumatra, per il Kalimantan devono essere costruiti piccoli reattori ad alta temperatura fino a 100 MW, Sulawesi e altre isole. Prima, però, deve essere costruito un piccolo reattore dimostrativo (13). Questi grandiosi annunci sono ovviamente ancora molto lontani. Quanto di questo sarà effettivamente implementato e se questa tecnologia funzionerà resta da vedere nei prossimi anni e decenni.

Niederlande

Lo stesso vale per i Paesi Bassi, ex potenza coloniale dell'Indonesia: poche settimane fa, a pochi chilometri dal Nord Reno-Westfalia, il partito di governo olandese di destra liberale “Volkspartij voor Vrijheid en Democratie” (VVD) ha preso l'iniziativa di un Edificio HTR nella regione dell'Overijssel. Un evento informativo su questi sforzi si è già svolto nel febbraio 2016 a Zwolle (14).

Per decenni, gli scienziati del Forschungszentrum Jülich hanno assicurato un flusso permanente di know-how verso l'Asia. Non c'è da stupirsi che "Nuklearia" come associazione nazionale di lobby senza scopo di lucro per HTR e reattori di quarta generazione nel loro incontro annuale il 29 ottobre 2016 Jochen Michels con la conferenza "Stato dello sviluppo di THTR in Cina" (15) celebrando con speranza il nuovo vecchio sviluppo. - Per inciso, "Nuklearia" ha sede a Dortmund.

Resistenza in Cina

Forse, però, gli amici atomici hanno fatto i conti senza il padrone di casa. Così tante cose stanno cambiando nel mondo a cui non si era mai pensato prima. Anche in Cina da diversi anni c'è una forte resistenza alle centrali nucleari. Quindi non c'è bisogno di essere pessimisti:

“Forse è la paura di un incendio che ha spinto la leadership cinese a sospendere un altro grande progetto nucleare. I residenti della città di Lianyungang, nella provincia di Jiangsu, nella Cina orientale, sono rimasti in strada solo per un fine settimana per manifestare contro un impianto di ritrattamento delle scorie nucleari pianificato.

Questo era ovviamente abbastanza. L'amministrazione comunale ha annunciato mercoledì che i lavori di selezione del sito sono stati "sospesi". Questo annuncio non significa la fine definitiva. Gli attivisti considerano ancora la loro protesta un successo. "Abbiamo vinto", ha scritto un manifestante in una voce su Weibo, la controparte cinese di Twitter. Il progetto è stato impedito.

Testimoni oculari hanno detto che lo scorso fine settimana migliaia di persone sono scese in piazza nella città di Lianyungang per protestare contro i piani nucleari. I residenti temono danni alla loro salute e accusano il governo di non agire in modo trasparente. Secondo testimoni oculari ci sarebbero anche stati violenti scontri tra polizia e manifestanti. Si dice che i funzionari abbiano agito brutalmente. Le proteste non sono state ufficialmente confermate. Anche ora, nel breve comunicato si afferma solo che ci sono “controversie sulla costruzione dell'impianto”. Comunque non è stata ancora presa una decisione.

Lo sfondo delle proteste sono i piani della compagnia nucleare statale CNNC per costruire un impianto di ritrattamento insieme alla compagnia energetica francese Areva. Le due società si erano accordate sulla costruzione nel 2012, ma finora non avevano nominato una località”(16).

Commenti

(1) http://www.machtvonunten.de/atomkraft-und-oekologie/180-nukleare-premiere.html

(2) http://www.world-nuclear-news.org/NN-Simulator-delivered-for-Chinas-HTR-PM-0401164.html

(3) http://www.nuklearforum.ch/de/aktuell/e-bulletin/china-erster-reaktordruckbehaelter-des-htr-pm-eingebaut

(4) http://www.world-nuclear-news.org/NN-First-vessel-installed-in-Chinas-HTR-PM-unit-2103164.html

(5) http://www.world-nuclear-news.org/NN-Helium-fan-produced-for-Chinese-HTR-PM-1908144.html

(6) http://www.reaktorpleite.de/nr-141-juli-2013.html

(7) http://www.world-nuclear-news.org/UF-Chinas-HTGR-fuel-production-line-starts-up-2903165.html

(8) http://www.world-nuclear-news.org/NN-China-Saudi-Arabia-agree-to-build-HTR-2001164.html

(9) https://www.hindawi.com/journals/stni/si/283581/cfp/

(10) http://www.reaktorpleite.de/thtr-rundbriefe-2014/55-sp-590/rundbriefe-2014/495-thtr-rundbrief-nr-144-november-14.html

(11) http://www.nukemtechnologies.com/info/pressecenter/singleview/article/nukem-technologies-gewinnt-als-mitglied-eines-konsortiums-ausschreibung-fuer-die-planung-eines-versu.html?tx_ttnews[backPid]=189&cHash=d8db8df9825d408c6d66dbac16295990&PHPSESSID=a6f3f01437297c1173ee0589e1d2fdba

(12) http://www.nuklearforum.ch/de/aktuell/e-bulletin/indonesien-htgr-mit-chinesischer-unterstuetzung-geplant

(13) http://www.world-nuclear.org/information-library/country-profiles/countries-g-n/indonesia.aspx

(14) http://overijssel.vvd.nl/nieuws/14303/voor-in-uw-agenda-informatiebijeenkomst-over-thorium-als-bron-van-schone-energie

(15) http://nuklearia.de/verein/jahrestagung-2016/

(16) http://www.taz.de/Anti-Atom-Protest-in-China/!5324777/

 

***

L'Australia al Forum Generation IV

inizio paginaFino all'inizio della pagina - www.reaktorpleite.de -

La Comunità Europea dell'Energia Atomica fondata nel 1957"Euratom“Continua a partecipare alla ricerca e allo sviluppo dei reattori di quarta generazione, incluso il THTR. Per questo “Euratom” ha esteso di dieci anni fino al 2000 la sua adesione al “Generation IV International Forum” (GIF), fondato nel 2026 su iniziativa degli USA. Finora sono stati coinvolti Cina, Francia, Giappone, Canada, Russia, Svizzera, Sud Africa, Corea del Sud, Stati Uniti ed Euratom. Argentina, Brasile e Regno Unito sono membri inattivi. Secondo il “Forum nucleare Svizzera” del 15 luglio 7, l'Australia è stata inclusa nell'illustre gruppo di sponsor della nuova linea di reattori.

 

***

Cooperazione Polonia - Gran Bretagna

inizio paginaFino all'inizio della pagina - www.reaktorpleite.de -

È ancora Polonia non perso! Il vice segretario all'Energia Michal Kurtyka ha firmato un accordo con i rappresentanti dell'industria nucleare del Regno Unito (Urenco, ecc.) e Rolls-Royce un memorandum d'intesa sulla politica energetica durante la sua visita nel Regno Unito il 25 maggio 2016. Il consorzio U-Battery e il Centro nazionale polacco per la ricerca nucleare a Świerk (30 km da Varsavia) hanno concordato di costruire un reattore raffreddato a gas ad alta temperatura (HTGR).

fonte: http://www.londyn.msz.gov.pl/en/c/MOBILE/news/polish_energy_ministers_visit_uk

 

***

Nuove favole sullo smantellamento del THTR

inizio paginaFino all'inizio della pagina - www.reaktorpleite.de -

Il 28 aprile 4, il collaboratore e poeta RWE Ralf Versemann ha regalato al "Westfälischer Anzeiger" un altro esempio della sua arte di leggere i fondi di caffè. Si trattava di un possibile smantellamento delle rovine del THTR: “Dopo un periodo di pianificazione e approvazione di sette anni, lo smantellamento potrebbe iniziare nel 2016, secondo l'amministratore delegato di HKG. Ci vorrebbero dodici anni".

Ovviamente ha numeri mistici, perché chi non ricorda Biancaneve e i sette nani e ogni esoterico sa: “I numeri che confinano con il dodici hanno una reputazione meno buona. O gli manca qualcosa o ne hanno un po' troppo”. Il più delle volte - come si può dire per esperienza - i numeri di THTR aumentano.

Comunque sia, questo “esperto” continua a destreggiarsi con informazioni avventurose: “Versemann stima il costo dello smantellamento della centrale nucleare di Hammer a circa 400 milioni di euro. 6 metri cubi devono essere smaltiti - in un deposito per rifiuti radioattivi a bassa e media attività. Secondo Versemann, il repository di Konrad dovrebbe essere disponibile entro il 000”. - Anche queste sono speculazioni molto strane che sta lanciando nel mondo. Forse non del tutto involontario per minimizzare le dimensioni di un progetto così audace.

I fantastici bassi costi sono stati trasferiti nel regno delle fiabe 10 anni fa anche da esperti inclini all'energia nucleare. Lo smantellamento del THTR venti volte più piccolo a Jülich costerà almeno un miliardo di euro e il THTR Hamm solo 400 milioni di euro? I polli ridono!

Forse a causa degli alti costi prevedibili, i politici terranno le mani lontane dalla questione per i prossimi anni o decenni e preferiranno spendere i soldi "goccia a goccia": ogni anno tre o quattro miliardi di sterline all'anno per "smantellamento ” senza alcuna immaginazione! Perché ogni zio delle favole lo sa: più piccoli sono i numeri, meno attenzione ricevono.

 

Cerca in tutti i contenuti della ricerca 'reattore fallimentare': Smontaggio demolizione

 

***

Saluti da BI Ahaus per l'anniversario

inizio paginaFino all'inizio della pagina - www.reaktorpleite.de -

Caro Horst Blume, caro BI protezione ambientale Hamm,

Abbiamo saputo della tua campagna sabato in occasione del tuo 40° anniversario. È improbabile che qualcuno di noi possa prendere parte al tour in bicicletta pianificato, ma vi auguriamo ogni successo. Ma soprattutto vorremmo congratularci con te per i tuoi 4 anni di "compleanno" e per la perseveranza che hai dimostrato nella resistenza all'energia atomica!

La nostra iniziativa dei cittadini "Nessuna scorie nucleari ad Ahaus" è un po' più giovane della tua (solo 39 anni...), ma possiamo guardare indietro a un tempo altrettanto lungo come te. E ci sono stati buoni contatti tra i nostri BI sin dall'inizio. A questo punto, vorremmo ricordarvi che il vostro membro Claus Mayr ci ha fornito un supporto molto importante nella fondazione della nostra BI e delle nostre prime attività per conto della BBU nel 1977. Quelli di noi che erano lì ci ripensano con gratitudine.

E in seguito c'è stata una cooperazione molto intensa tra le nostre iniziative quando è diventato chiaro negli anni '80 che gli elementi di combustibile sferico esaurito dovevano essere portati dal THTR Hamm-Uentrop ad Ahaus - un progetto che abbiamo protestato insieme. Nel 303 non siamo stati in grado di impedire il trasporto e lo stoccaggio di questi elementi di combustibile in 1992 botti di Castor nel "deposito provvisorio" di Ahaus. Ma quanto fosse giustificata la tua resistenza al THTR e la resistenza allo stoccaggio del BE ad Ahaus, è diventato chiaro più di una volta nel frattempo.

L'esempio più recente è l'ammissione che nel 1986 i gas radioattivi di un incidente ad Hamm furono dispersi nell'ambiente e che gli operatori volevano "rallegrare" il Chernobyl GAU. Ancora una volta la prova di quanto poco ci si possa fidare degli operatori degli impianti nucleari!

Ma anche il fatto che fino ad oggi nessuno sa cosa accadrà ai rifiuti radioattivi del THTR e dell'AVR a Jülich, perché non esiste assolutamente alcuna tecnologia di smaltimento per questo. I responsabili dell'ex KFA Jülich stanno solo attenti a rimuovere la roba da Jülich in modo che l'immagine del loro luogo di ricerca non sia danneggiata dal problema di smaltimento irrisolto del loro passato. Vogliono deportarlo ad Ahaus o addirittura spedirlo negli Stati Uniti, secondo il motto "fuori dalla vista, fuori dalla mente". E il "Fondo di ricerca nucleare (KFA) Jülich" si chiama ora "Forschungszentrum Jülich (FZJ)" - come se i problemi della tua eredità nucleare fossero stati eliminati!

Tutto ciò ci mostra quanto sia importante la nostra vigilanza e resistenza all'industria nucleare e alle sue macchinazioni. Con questo in mente, auguriamo a te ea noi la forza di cui avremo bisogno per il nostro lavoro in futuro!

Auguriamo un buon corso al vostro evento e non vediamo l'ora di un'ulteriore cooperazione!

Iniziativa dei cittadini "Niente scorie nucleari ad Ahaus"

iA: Hartmut Liebermann

 

***

Un saluto dalla BBU

inizio paginaFino all'inizio della pagina - www.reaktorpleite.de -

Udo Buchholz (Gronau) ha partecipato a un evento organizzato dall'iniziativa dei cittadini di Hamm su invito dell'iniziativa dei cittadini di Hamm per la protezione dell'ambiente. In occasione del suo 40° compleanno, l'iniziativa dei cittadini ha effettuato un giro in bicicletta da Hammer Hauptbahnhof al reattore ad alta temperatura al torio THTR a Hamm-Uentrop.

Il THTR è fermo da tempo. In qualità di membro del consiglio dell'Associazione federale delle iniziative dei cittadini per la protezione dell'ambiente (BBU), Udo Buchholz è stato invitato come relatore al raduno. Il Bürgerinitiartive è membro della BBU dal 1977 ed è quindi uno dei più antichi gruppi membri della BBU.

Nel suo discorso, Udo Buchholz si è congratulato con i membri dell'iniziativa dei cittadini a nome della BBU e ha augurato all'iniziativa molta forza per il suo ulteriore lavoro. Allo stesso tempo, Buchholz si è congratulato con loro a nome del Gronau Environment Working Group. Nel suo discorso, Buchholz ha ricordato le manifestazioni congiunte dei gruppi di cittadini amici.

Il THTR di Hamm-Uentrop e l'impianto di arricchimento dell'uranio di Gronau sono entrati in funzione negli anni '80.

Mentre il THTR è stato chiuso in tempi relativamente brevi, l'uranio è ancora in fase di arricchimento a Gronau per le centrali nucleari di tutto il mondo.

Nel suo discorso, Buchholz ha anche ricordato i controversi trasporti di scorie nucleari dal THTR Hamm-Uentrop ad Ahaus, effettuati all'inizio degli anni '90. Anche i treni speciali con scorie nucleari attraversavano Gronau in quel momento e scatenarono ripetutamente proteste.

In un saluto dell'iniziativa cittadina "No ai rifiuti nucleari ad Ahaus" all'iniziativa dei cittadini di Hamm è stato detto: "È diventato chiaro quanto fosse giustificata la vostra resistenza al THTR e la resistenza allo stoccaggio degli elementi combustibili ad Ahaus più di una volta nel frattempo.

L'esempio più recente è l'ammissione che nel 1986 i gas radioattivi di un incidente ad Hamm furono dispersi nell'ambiente e che gli operatori volevano "rallegrare" il Chernobyl GAU. Ancora una volta la prova di quanto poco ci si possa fidare degli operatori degli impianti nucleari!

 

***

Laurenz (Meyer), il riempitore di tasche
(Episodio 22)

inizio paginaFino all'inizio della pagina - www.reaktorpleite.de -

Laurenz Meyer - consulente aziendaleGli anni cupi senza i soliti resoconti di Laurenz Meyer sulla stampa (tabloid) sono finalmente finiti. Laurenz, l'ex lobbista della VEW e generale della CDU, è apparso per l'ultima volta nella newsletter THTR come "consulente di gestione" che voleva aprire un negozio di armi nel centro della città di Hammer. Fortunatamente, come tante altre cose che ha raccolto, è andato storto.

Riesci a sprofondare ancora di più dall'alto sulla Montblanc del potere? - Sì, certo, Laurenz mostra come si fa. Ancora una volta, la vecchia zia Bildzeitung lo ha preso e ha scrutato gli ultimi mesi della sua legislatura al Bundestag nel 2009. Ed ecco, alla fine viene fuori tutto:

“All'epoca, strumenti di scrittura di lusso del marchio Montblanc venivano acquistati per oltre 3.000 euro tramite il conto personale dell'allora deputato. Negli ultimi nove mesi prima che lasciasse il parlamento dopo le elezioni federali del 2009, 14 articoli sono stati acquisiti in questo modo ", ha scritto l'AdV il 18 agosto 8.

Qui ha anche affermato di non volere sapere nulla di tutto questo, che i suoi ex impiegati e “altre persone che nemmeno conosco” (WA) avevano ordinato articoli di lusso a suo nome. Sì, è così che conosciamo il nostro Laurenz. Crediamo in ogni parola che dice!

Puoi trovare altri episodi di questa popolare serie nelle edizioni precedenti, ad esempio qui:
http://www.reaktorpleite.de/nr.-126-april-09.html#5.Thema

 

Cerca in tutti i contenuti della ricerca 'reattore fallimentare': Laurence Meyer

 

***

Evento sui reattori a letto di ghiaia
ecc. il 19 novembre 11 a Hamm

Reattori a letto di ghiaia, torio e trasmutazione -
le ultime gocce della lobby nucleare

inizio paginaFino all'inizio della pagina - www.reaktorpleite.de -

I reattori a letto di ciottoli AVR e THTR-1990, falliti in Germania intorno al 300, sono ancora celebrati dalla lobby nucleare come un prodotto di punta dell'ingegneria tedesca, come "intrinsecamente sicuri" e quasi privi di scorie nucleari difficili. Dal momento che è probabile che la Cina commissiona un piccolo reattore a letto di ciottoli HTR-PM nel 2017/18 - anche se in condizioni che non ispirano fiducia in termini di sicurezza - un'accesa della discussione sul "reattore a letto di ciottoli perduto" è quello di essere atteso. Diversi paesi emergenti hanno già espresso interesse per l'HTR-PM cinese.

In questo evento verrà spiegata la storia dei reattori a letto di ciottoli, la loro tecnologia e i loro problemi tecnici, di sicurezza e di smaltimento irrisolti, nonché la loro posizione nell'industria nucleare internazionale. Vengono inoltre presentati in dettaglio gli attuali principali problemi di smaltimento dei reattori a letto di ghiaia tedeschi.

Il movimento antinucleare in Germania può restare a guardare questo sviluppo?

Data: sabato 19.11.2016 novembre XNUMX

Posizione: Ufficio distrettuale Die Linke, Oststr. 48, 59065 Hamm

Ora 11:17 - XNUMX:XNUMX

Contributo spese bevande e pasti: 10 €

Organizzatore: BUND e Accademia per la protezione della natura e dell'ambiente NRW (NUA)

Processo finora pianificato:

11: 15 - 11: 45
Jürgen Streich: Recensione I - I reattori a letto di ghiaia allora e oggi

12: 45 - 13: 15
Horst Blume: Review II - Resistenza contro il THTR Hamm

13: 15 - 14: 00
Spuntino all'ora di pranzo

14: 00 - 14: 45
Dott. Rainer Moormann: Look - Tecnologia e potenziale di rischio

14: 45 - 15: 30
Uwe Hiksch, Naturfreunde Deutschlands eV, membro del consiglio federale: Foresight - La situazione nel mondo

15: 30 - 16: 00
Coffee break

16: 00 - 17: 00
Insieme partecipanti e relatori:

Outlook: Sviluppo di una strategia di informazione, comunicazione e resistenza contro il "nucleare verde"

Iscrizioni e ulteriori informazioni qui:

Registrazione vincolante entro il 1 novembre 2016 al più tardi
(tramite coupon, e-mail o telefono) al BUND Landesverband NRW eV, Rolf Behrens, Merowingerstr. 88, 40225 Dusseldorf; Tel.: 0211/30 200 50, Fax: -26, rolf.behrens@bund.net

Il volantino dell'evento

***


inizio paginaFreccia su - Fino all'inizio della pagina

***

Chiama per le donazioni

- Il THTR-Rundbrief è pubblicato dal 'BI Environmental Protection Hamm' ed è finanziato da donazioni.

- Il THTR-Rundbrief è diventato nel frattempo un mezzo di informazione molto notato. Tuttavia, ci sono costi in corso dovuti all'ampliamento del sito web e alla stampa di fogli informativi aggiuntivi.

- Il THTR-Rundbrief ricerca e riporta in dettaglio. Per poterlo fare, dipendiamo dalle donazioni. Siamo felici di ogni donazione!

Donazioni conto:

BI protezione ambientale Hamm
Scopo: circolare THTR
IBAN: DE31 4105 0095 0000 0394 79
BIC: WELADED1HAM

***


inizio paginaFreccia su - Fino all'inizio della pagina

***

GTranslate

deafarbebgzh-CNhrdanlenettlfifreliwhihuidgaitjakolvltmsnofaplptruskslessvthtrukvi
formazione di sopravvivenza-1989.jpg