Storia Video e contributi TV
Storia della BI ad Hamm Ritagli di giornale
Fort St. Vrain - Il prototipo HTR Libri sull'argomento

Libri importanti sul tema dell'atomo

Letteratura antinucleare degli ultimi decenni

Alcuni di questi libri sicuramente non sono più disponibili nelle librerie, quindi prova nella tua libreria dell'usato locale o, ad esempio, su "amazon"O"ebay".

***


Whistleblowing nel complesso nucleare-industriale - Berliner Wissenschaftsverlag (BWV) 122 pagine, 12,80 euro

Whistleblowing nel complesso nucleare-industriale

Cerimonia di premiazione 2011 - Dott. Rainer Moormann

Deiseroth, Dieter; Falter, Annegret (ed.)
Berliner Wissenschaftsverlag (BWV) 122 pagine, 12,80 euro

BWV Verlag "Informatore"

 

Dott. Rainer Moormann ha lavorato per 35 anni nella struttura di ricerca nucleare (KFA), l'odierno centro di ricerca, a Jülich. Per molto tempo, la sicurezza dei reattori a letto di ciottoli o ad alta temperatura (HTR) è stata uno dei principali obiettivi del suo lavoro scientifico. Un reattore sperimentale di questo tipo (AVR) con una capacità di 15 megawatt è stato in funzione a Jülich fino al 1988. Un altro prototipo ha funzionato solo 423 giorni a pieno carico ad Hamm-Uentrop fino al 1989. Entrambi sono stati azionati con carburante racchiuso in sfere di grafite e raffreddato con gas elio. I reattori ad alta temperatura sono elogiati dai circoli interessati nel mondo professionale, negli affari e nella politica fino ad oggi per il fatto che sono "intrinsecamente sicuri": non rappresentano un rischio di fusione del nucleo. I disastri nucleari non sono quindi da temere. Questo argomento è stato utilizzato per molto tempo per esportare il tipo di reattore in paesi con standard di sicurezza inferiori. Dott. Al contrario, Moormann è giunto alla conclusione nelle sue indagini che la tecnologia HTR del mucchio di ciottoli è associata ad altre possibilità di incidenti e rischi non meno minacciosi con conseguenze catastrofiche per le persone e l'ambiente. Le sue informazioni giustificano anche il sospetto che le circostanze essenziali e le conseguenze di un incidente nel 1978 nel reattore di Jülich siano state finora nascoste. Dott. Il whistleblowing di Moormann e la sua attenzione al bene comune sono esemplari di condotta scientifica responsabile. Ecco perché ha ricevuto il Whistleblower Award 2011.

Prof. Dott. Ulrich Bartosch, presidente dell'Associazione degli scienziati tedeschi (VDW). Dott. Dieter Deiseroth, giudice del Tribunale amministrativo federale di Lipsia, membro della giuria del premio whistleblower. Dipl.-Pol. Annegret Falter, giornalista, membro della giuria del premio whistleblower. il fisico Lothar Hahn, ex presidente della Commissione per la sicurezza dei reattori; ex amministratore delegato della Society for Plant and Reactor Safety. Martin Herzog, redattore della Westdeutscher Rundfunk di Colonia.

*


Incidente nucleare, VAS-Verlag, 2010

Incidente nucleare

Argomenti attuali per l'eliminazione graduale dell'energia nucleare

di Karl-W. Koch, Astrid Schneider e Ralph Thomas Kappler
2010 pubblicato da VAS-Verlag

Homepage - Incidente nucleare

 

La Germania è già una potenza nucleare segreta? Gli usi civili e militari della tecnologia nucleare sono infatti inseparabili. Per la prima volta, il libro “STÖRFALL ATOMKRAFT” collega i dibattiti su protezione della salute, risorse, sicurezza energetica, terrorismo, armi nucleari e proliferazione. Fornisce argomenti altamente esplosivi al dibattito sull'estensione della vita di servizio ed esamina con dovizia di fatti il ​​cosiddetto "rinascimento" del nucleare. Molte persone rifiutano l'energia nucleare emotivamente e per convinzione fondamentale. I dati, le cifre e le relazioni attuali mostrano chiaramente quanto hai ragione.

*


Il reattore ad alta temperatura Conflitti, interessi, decisioni 1991 di Ulrich Kirchner

Il reattore ad alta temperatura

Conflitti, interessi, decisioni

1991 di Ulrich Kirchner

Basato sullo sviluppo del concetto federale di reattore ad alta temperatura (HTR), questo volume mostra a titolo esemplificativo che lo sviluppo dell'energia nucleare non è affatto il risultato di una pianificazione razionale. Piuttosto, durante il processo decisionale si è scoperto che il concetto HTR era soggetto a un alto grado di momenti di pianificazione "caotici", strutturalmente divergenti. Contrariamente al "fast breeder", non esisteva una "comunità" che promuovesse questa tecnologia in modo chiuso. Lo sviluppo di HTR solleva la questione della misura in cui le tecnologie su larga scala sono ancora socialmente applicabili oggi.

*


Incidente ad Hamm - 1986 - Jochen Hering

INCIDENTE HAMM

La politica atomica del VEW

1986 di Jochen Hering

I "nuovi" vecchi argomenti dell'industria nucleare

- Il reattore miracoloso di Hamm-Uentrop

- L'incidente del 4 maggio 1986

- Disastri e controllo dei disastri - Un "gioco mentale" sul possibile disastro di Hamm - The United Electricity Works Westfalia - Un breve profilo - Come l'industria nucleare si occupa del carbone e dell'estrazione mineraria - Uno sguardo al feltro atomico - Energia dall'energia idroelettrica - Il dono non gradito della natura - "L'aspersione VEW non è stata contrastata" - Resistenza delle iniziative dei cittadini contro il centro d'informazione VEW Uentrop 1976 - Gruppo di lavoro "Gegengift", Herford: "Incoraggi sempre la resistenza!" - Iniziative dei cittadini nella regione -

*


Pacifici nella catastrofe - Una documentazione sulle centrali nucleari - 1981 di Holger Strohm

Pacificamente nel disastro

Una documentazione sulle centrali nucleari

1981 di Holger Strohm

Duemilauno, data di pubblicazione: 1981. 1292 pagine, l'opera più completa, molto sull'HTR!

Stern l'ha definita "la bibbia del movimento antinucleare" e fino ad oggi non esiste un libro paragonabile al mondo che tratti in modo così completo tutti gli aspetti dell'"uso pacifico" dell'energia nucleare: gli aspetti fisici, economici, ecologici , politico e sociale. Per il movimento antinucleare, il lavoro era uno strumento indispensabile per la discussione.
Con un'impressionante conoscenza dettagliata, Holger Strohm analizza le relazioni politiche ed economiche, descrive in dettaglio la tecnologia e la funzionalità dei vari tipi di centrali nucleari, spiega le conseguenze delle radiazioni radioattive per l'uomo e la natura e sottolinea il rischio di incidenti. Entra nel dettaglio delle misure di sicurezza, della radioprotezione e del problema dei depositi e mostra le possibili alternative all'energia nucleare. Chiunque abbia letto questo libro non può assolutamente essere ancora favorevole all'energia nucleare.

*


Danno da radiazioni radioattive "basse" nei bambini e nei nascituri 1977 di Ernest J. Sternglass

Radiazione radioattiva "bassa"

Danni da radiazioni a bambini e nascituri

1977 di Ernest J. Sternglass

Oberbaumverlag, edizione 1979, prima edizione 2-3 anni prima. 1987 ristampato.

All'inizio c'era poco materiale statistico...
e coloro che sono interessati a minimizzare i pericoli dei test sulla bomba atomica e delle centrali nucleari potrebbero affermare che le radiazioni a basso livello sono sicure, anche se hanno effetti a lungo termine sulle persone.

Ma poi c'era sempre più materiale statistico ...

ei dati lo rendevano sempre più chiaro: l'organismo umano è cento o anche mille volte più sensibile alle radiazioni radioattive di quanto si pensasse in precedenza. I più deboli sono particolarmente colpiti: i nascituri, i bambini e gli anziani.

Il libro di EJ Sternglass, Radiazioni radioattive a basso livello, documenta la lotta per ottenere queste prove al pubblico e trae conclusioni allarmanti che influenzano i nostri interessi vitali immediati.

"Radiazioni radioattive di basso livello" dimostra che non esiste un limite inferiore alla pericolosità della radioattività. Anche le piccole quantità di radiazioni emesse dagli impianti nucleari durante il normale funzionamento sono molto più pericolose di quanto si pensasse. Entrano nella catena alimentare attraverso l'aria e l'acqua e si trovano nell'organismo umano arricchito.

Questa "minore" esposizione alle radiazioni è responsabile dell'aumento dei nati morti, delle deformità nei bambini e dei decessi per leucemia e cancro. Tuttavia, finora in Germania sono in funzione 14 centrali nucleari - si prevede che oltre 50 saranno un giorno, 40 delle quali nella sola Repubblica federale di Germania.

Ernest J. Sternglass, professore di scienza delle radiazioni presso l'Università di Pittsburgh (USA), ha anche svolto il ruolo di revisore per l'iniziativa dei cittadini del Baden-Alsaziano nel processo relativo alla centrale nucleare di Wyhl.

Il suo libro scritto non è solo un resoconto scientifico degli effetti letali di basse dosi di radiazioni, ma anche un resoconto vivente dei tentativi dell'apparato statale e dell'American Energy Commission (AEC) di ostacolare il suo lavoro e renderlo efficace in pubblico.

Il libro è integrato da un contributo del professor Klaus Bätjer e del fisico laureato Pere Carbonell dell'Università di Brema: "Il lavoro di EJ Sternglass sui problemi dell'esposizione alle radiazioni negli esseri umani".

*


Lo stato atomico - 1977 - Robert Jungk

Lo stato atomico

Dal progresso alla disumanità

1977 di Robert Jungk

"Con l'utilizzo tecnico della fissione nucleare, è stato osato il salto in una dimensione completamente nuova della violenza...", così Robert Jungk inizia questo libro, che ha scritto in "Anxiety and Anger", "per paura dell'imminente perdita della libertà e dell'umanità”.

Il successo clamoroso di questo libro si spiega proprio con questo atteggiamento. Il tema di Jungk è la deformazione delle persone attraverso la restrizione della libertà personale, attraverso la repressione, le paure e lo spionaggio reciproco.

Jungk mostra ciò che era ed è già possibile e invita tutti a rinunciare al loro atteggiamento timoroso "non posso cambiare nulla comunque".

*


Per comprendere correttamente il settore principale. 66 risposte

Per comprendere correttamente il settore principale. 66 risposte

Gruppo di autori del progetto SAIU all'Università di Brema, 66 risposte a una brochure dell'industria nucleare: "66 domande: 66 risposte - per una migliore comprensione dell'energia nucleare"

Oberbaum Verlag, 1975

Il classico, tutte queste 66 risposte sono, anche 35 anni dopo, di grande attualità.

Boom per le centrali nucleari - (1975) nei prossimi 10 anni saranno costruite 20 centrali nucleari solo nella RFT. Questo boom è ben preparato: per XNUMX anni il pubblico è stato inondato di pubblicità per "energia nucleare economica, sicura e pulita". Tuttavia, cresce la resistenza della popolazione colpita, che si vede minacciata, fuorviata e abbandonata, abbandonata anche dalla scienza, che tace ampiamente su queste controversie e sulla propaganda sull'energia nucleare.

È qui che questo libro dovrebbe aiutare. È stato scritto da un gruppo di scienziati, studenti e personale dell'Università di Brema. Per tre anni hanno seguito la polemica pubblica sull'utilizzo dell'energia nucleare e sono stati attivi a vario titolo come esperti nominati dai cittadini interessati. In questo libro riprendono il volantino pubblicitario "200.000 domande: 66 risposte - per una migliore comprensione dell'energia nucleare", che è stato distribuito 66 volte. Ad ogni singola domanda e risposta danno una risposta dettagliata e ben motivata dal punto di vista dei critici dell'energia nucleare. Con una postfazione riassuntiva e una spiegazione di abbreviazioni e parole chiave.

*


Più luminoso di mille soli - 1956 - Robert Jungk

Più luminoso di mille soli

Il destino dei ricercatori atomici

1956 di Robert Jungk

Il libro è disponibile anche presso Rororo dal 1964, e presso Heyne dal 2000, è stato pubblicato per la prima volta nel 1956. È il precursore di "The Atomic State" e tratta del ruolo dei ricercatori nucleari internazionali e dei "Nazisti atomici".

Questo affascinante resoconto fattuale è rivolto a tutti coloro che vivono faccia a faccia con il più grande pericolo del nostro secolo. Descrive la storia della bomba atomica come "una storia di persone vere" (CF Frhr. Von Weizsäcker) che nell'estate del 1939 avrebbero ancora potuto impedire la costruzione delle bombe atomiche e persero l'occasione: si mostrarono a essere minaccioso moralmente e politicamente non all'altezza della nuova invenzione. Jungk diffonde un materiale fattuale travolgente, apre fonti prima inaccessibili e chiarisce il dilemma di famosi scienziati, che oscillano tra l'impulso alla ricerca e il dolore della coscienza, in modo emozionante. Quello che è iniziato negli anni Venti come un lavoro di squadra collegiale di giovani scienziati si sta trasformando in una tragedia. I ricercatori che inizialmente si sentivano esclusivamente impegnati nel progresso scientifico si trovarono presto intrappolati nella tensione delle controversie di potere-politica, e molti di loro iniziarono a rendersi conto che, come dice il fisico atomico americano Oppenheimer, avevano fatto "il lavoro del diavolo" . Nonostante gli attacchi taglienti, Jungk non fa una condanna morale. Vuole che il suo libro sia inteso come un contributo al grande dialogo "che può forse preparare un futuro senza paura".

Robert Jungk è nato a Berlino l'11 maggio 1913, figlio dell'attore, regista e scrittore Max Jungk. Dopo aver frequentato la Mommsen High School, studiò filosofia e psicologia all'università della sua città natale fino al 1933. Quando il nazionalsocialismo salì al potere, Jungk emigrò a Parigi, dove continuò i suoi studi alla Sorbona. Ha lavorato a documentari in Francia e nella Spagna repubblicana e ha scritto sotto pseudonimo per la Weltwoche di Zurigo dal 1940 al 1945, dove ha anche completato i suoi studi universitari con una tesi di dottorato storico. Tornato in Germania nel 1945 come corrispondente dell'Observer, fu il primo giornalista straniero a dare un resoconto dettagliato dei retroscena al 20 luglio 1944. "Il futuro è già cominciato" (1952; rororo NT. 6653) fu il risultato di un periodo di diversi anni Soggiorno negli USA. L'argomento che è stato postato qui è stato poi approfondito in “Heller than mille suns” (1956) e “Rays from the Ashes” (1959), libri di fama internazionale che mettono in guardia sui pericoli dell'energia nucleare scatenata. Robert Jungk insegna futurologia alla TU Berlin dal 1968 ed è presidente del gruppo “Mankind 1974” a Londra dal 2000. Il suo libro «L'uomo millenario. Dai laboratori della nuova società ”, 1973 ha portato alla costituzione di una “Fondation pour l'invention sociale ”, che mira a coordinare e promuovere approcci a una tecnologia e una società più umane.

***


inizio paginaFreccia su - Fino all'inizio della pagina

***

Chiama per le donazioni

- Il THTR-Rundbrief è pubblicato dal 'BI Environmental Protection Hamm' ed è finanziato da donazioni.

- Il THTR-Rundbrief è diventato nel frattempo un mezzo di informazione molto notato. Tuttavia, ci sono costi in corso dovuti all'ampliamento del sito web e alla stampa di fogli informativi aggiuntivi.

- Il THTR-Rundbrief ricerca e riporta in dettaglio. Per poterlo fare, dipendiamo dalle donazioni. Siamo felici di ogni donazione!

Donazioni conto:

BI protezione ambientale Hamm
Scopo: circolare THTR
IBAN: DE31 4105 0095 0000 0394 79
BIC: WELADED1HAM

***


inizio paginaFreccia su - Fino all'inizio della pagina

***

GTranslate

deafarbebgzh-CNhrdanlenettlfifreliwhihuidgaitjakolvltmsnofaplptruskslessvthtrukvi
rb141.jpg