Il fallimento del reattore - THTR 300 Le newsletter THTR
Studi su THTR e molto altro. L'elenco dei guasti THTR
La ricerca HTR L'incidente THTR nello 'Spiegel'

Le newsletter THTR del 2006

***


        2021 2020
2019 2018 2017 2016 2015 2014
2013 2012 2011 2010 2009 2008
2007 2006 2005 2004 2003 2002

***

Newsletter THTR n. 108, agosto 2006


Lippesee-a.de:

I grandi cittadini ora possono persino calcolare!

Centoventicinque volte un milione fa un totale di 125 milioni di euro. E poiché ogni bambino sa che tutto sarà comunque molto più costoso del previsto: supplemento del 50 percento! Era troppo anche per il martello Michel ed è per questo che il 57 percento ha votato contro il Lippesee. Quasi nessuno si aspettava questo risultato così chiaro.

Sarà per il dissidio pro Lippesee che, in qualità di "presidente dell'associazione casa e proprietà", ha rivelato a tutti coloro che potevano vedere quali fossero le sue intenzioni? Era l'infinita quantità di denaro che è stata più che ovviamente investita in una campagna elettorale troppo sfacciata: costose pubblicità a colori nella prima pagina ogni giorno, stupidi manifesti pubblicitari di detersivi (o era PampersPubblicità?) Su ogni altro albero; completamente unilaterale, dilagante percosse da parte della città di Hamm a spese dei contribuenti ??

O era il dispiegamento speciale forzato di orde di mercenari altamente dotati e compiacenti alla ricerca di nuovi campi d'azione e benefici da raccogliere sbadigliato, tanto rivelatore egoista quanto spregevole ?? Forse è stato anche per i "gloriosi quattro", cioè per quei quattro sindaci che, nelle ultime due settimane prima del voto, hanno fatto suonare l'allarme a molti con il loro lavoro di pubbliche relazioni e hanno lasciato che l'ultimo dormiglione si mettesse a sedere e prendere atto? Ovviamente, agli occhi di molti cittadini, tutta la spazzatura che i sindaci hanno scaricato e hanno dovuto condividere negli ultimi quattro decenni accumulati in una fogna antiestetica e puzzolente, nota anche come Lippesee.

Infine, non dobbiamo dimenticare il nostro giornale locale Monopoli, la cui relazione su questo argomento sarebbe riduttivo. Solo le lettere all'editore erano "equilibrate". Indimenticabile come questo articolo abbia agitato Marion Siebert, che era ovviamente di mentalità terrier, a poche persone che, mirabilmente calme, quasi timide e riservate, hanno posto solo alcune domande critiche e hanno espresso alcune preoccupazioni.

Eppure è stato bello il modo in cui è andato tutto a finire. Altrimenti la maggioranza non si sarebbe accorta da che parte agiva il potere e l'arroganza. - I risultati sono promettenti? In futuro, i cittadini di Hammer non cadranno più in un'opinione unilaterale o, più in generale, si rifiuteranno di leggerli o di sottoscriverli nel prossimo futuro? - Sarebbe chiedere troppo. È così com'è, il nostro criceto medio. Attaccherà la politica dominante in modo più sicuro in futuro? Vedremo.

Ovviamente, il sindaco Hunsteger-Petermann è stufo della troppa co-determinazione da parte dei cittadini di Hammer. Come si leggeva nella TAZ-NRW del 25 luglio 7, in qualità di presidente dell'associazione politica locale della NRW-CDU, sostenne vigorosamente un mandato di otto anni dai Signori Sindaci. Con questa mossa, i parlamenti municipali del Nord Reno-Westfalia verrebbero rovesciati e ancora più Re Sole e, in caso contrario, i grandi populisti potrebbero risiedere autocraticamente nella parte superiore della città. Il prossimo passo verso il ristabilimento della monarchia comunale è solo questione di tempo.

fiore di Horst

  Rifiuti THTR sul Mar Baltico: il tracollo del turismo sta arrivando?

inizio paginaFino all'inizio della pagina - www.reaktorpleite.de -

Come abbiamo già segnalato nella circolare THTR n.104, la ricerca più piccola THTR (AVR) a Jülich, che è stata chiusa nel 1988, è attualmente in fase di smantellamento e smantellamento in un processo complesso.

Nel frattempo, il costo di questo non è più dato di 400 milioni di euro, ma sempre più spesso è di 500 milioni di euro. Lo smantellamento a Jülich è effettuato dalla società di proprietà federale Energiewerke Nord (EWN). Questo EWN gestisce un impianto di stoccaggio temporaneo per rifiuti a bassa e media attività a pochi chilometri dall'isola turistica di Rügen a Lublino dal 1998. Porta il nome Deposito temporaneo nord (ZLN). La portata e il periodo di tempo erano in precedenza limitati: 6.700 tonnellate potevano essere immagazzinate lì per un massimo di due anni. E solo scorie nucleari dalle centrali nucleari orientali di Lubmin e Greifswald.

Nel frattempo, l'EWN ha chiesto di estendere il cosiddetto "stoccaggio tampone" a 10 anni, di aumentare la capacità di stoccaggio a 15.000 tonnellate e di poter trattare le scorie nucleari dall'ovest della repubblica. L'EWN ha sostenuto che l'impianto da 235 milioni di euro dovrebbe essere utilizzato meglio con ulteriori scorie nucleari. Tuttavia, il governo dello stato del Meclemburgo-Pomerania occidentale non lo vuole e si è rifiutato di approvare la proroga. D'altra parte, l'EWN di proprietà federale, tra l'altro con un funzionario del DGB come vicepresidente del consiglio di sorveglianza, ha citato in giudizio il tribunale amministrativo di Greifswald ed è stato emesso il 21 giugno 2006. "Il pericolo per il deposito temporaneo, menzionato dal Ministero dell'Ambiente (Meck.-Pomm), ad esempio di un incidente aereo, è da attribuire al rischio residuo", riportava l'"Ostsee-Zeitung" il 22 giugno. , 2006.

Ma c'è molto di più nell'espansione pianificata: L'ingresso nell'uso industriale di un impianto nucleare su larga scala!

"Inoltre, i rappresentanti del ministero ritengono che l'espansione dello stoccaggio tampone potrebbe aprire una prospettiva a lungo termine per lo ZLN (Zwischenlager Nord) come impianto di stoccaggio di scorie nucleari. forse anche partner commerciali internazionali. L'impianto dispone già del necessario infrastrutture - oltre ad un porto recentemente ampliato, esiste anche un collegamento alla rete ferroviaria. Il sito web di Energiewerke afferma che il deposito temporaneo, con le sue capacità e strutture tecniche, è l'unico impianto al mondo Art'. le grandi capacità sono apparentemente il risultato di un deliberato inganno delle autorità: durante il processo di approvazione, l'EWN ha specificato distanze di sicurezza tra i contenitori atomici molto maggiori di quelle prescritte. Le distanze sono state successivamente corrette al minimo - questo ha portato allo spazio f per ulteriore spazzatura." (Da: ND del 9 giugno 6)

Quindi ora le scorie nucleari possono essere conservate e condizionate fino a 10 anni a Lubmin. Ciò include anche componenti di grandi dimensioni e recipienti a pressione completi per reattori. Le parti leggermente sollecitate vengono poi rottamate dopo un adeguato trattamento o smaltite in discarica. I componenti radioattivi che superano i valori limite devono essere ripresi dal fornitore allo scadere del periodo di stoccaggio. Il deposito temporaneo di scorie nucleari si trova nelle immediate vicinanze del Greifswald Bodden e delle isole turistiche di Rügen e Usedom. (Per inciso, questo è anche il luogo di nascita degli scrittori Wolfgang Koeppen e Hans Fallada...)

La "Ostsee-Zeitung" di conseguenza aveva un titolo a tutta pagina: "Paura del tracollo turistico"e ha scritto il 22 giugno 6 nel suo commento:" Le aziende vogliono assicurarsi fino a 2006 posti di lavoro nella regione disoccupata. Dieci anni di scorie nucleari - dieci anni di lavoro. Questo è l'unico modo per garantire che le operazioni coprano i costi. Una fattura comprensibile Ma si apre davvero? La regione vive principalmente di turismo. E che potrebbe subire danni considerevoli alla sua immagine. Un bagno nucleare per la nazione significherebbe il tracollo del turismo. A nessuno piace andare in vacanza nelle immediate vicinanze di eredità brillanti. "- E per non parlare della vita costante in questa zona pericolosa ...

Certo, non è la prima volta che questa regione deve conoscere le scorie nucleari THTR. Già nel 1998, un "Probecastor" della dismessa THTR Hamm-Uentrop ha visitato l'Ufficio federale per le prove sui materiali (BAM) a Greifswald. Ricordiamo: le ruote sono state conservate ad Ahaus dal 1995 e hanno iniziato ad arrugginire. Durante l'indagine a Greifswald, sono stati trovati residui d'acqua nell'area di sigillatura della copertura primaria. Il sistema di tenuta non funzionava più correttamente; l'importante barriera di sicurezza era sparita (vedi anche THTR-RB n. 61). Nota: Se le scorie nucleari arrivano una volta, ci saranno più spesso scorie nucleari.

fiore di Horst

Microsfere THTR a Geesthacht: Diddl mouse presto con contatore Geiger?

inizio paginaFino all'inizio della pagina - www.reaktorpleite.de -

La cittadina di Geesthacht alle porte di Amburgo è ben nota sia ai bambini che ai critici nucleari per ragioni diverse, ma collegate in alcune deviazioni. Geesthacht è la casa del topo Diddl.

Il beniamino dei bambini dai 7 ai 12 anni ha piedi e orecchie enormi (mutazioni?), tre capelli, salopette e una visione del mondo prevalentemente rosea. Questa è la sede dell'azienda, che dal 1990 realizza un fatturato annuo di circa 150 milioni di euro con un vasto numero di utensili Diddl di ogni tipo, slogan "naif" su cartoline in una lingua Diddl speciale.

Nello stesso luogo si trova la centrale nucleare di Krümmel e la Society for Nuclear Energy Utilization in Shipbuilding and Shipping (GKS), che gestisce un reattore di ricerca nucleare qui. Dal 1990, 16 bambini nell'Elbmarsch hanno sviluppato la leucemia; quattro di loro sono già morti. È il più grande accumulo di cancro del sangue in un posto al mondo. "Sei il colpo diretto che è atterrato nel mezzo del mio cuore!" Disse una volta il topo Diddl. Durante la ricerca della misteriosa causa del topo, alcuni investigatori si imbatterono in un incidente il 12 settembre 1986, quando furono misurati livelli allarmanti di radioattività nella centrale nucleare di Krümmel. Il limite è stato superato 500 volte.

Poiché si poteva eccezionalmente escludere un guasto alla centrale nucleare, la vicina GKSS era sospettata di aver condotto esperimenti nucleari segreti per la produzione di minibombe, che avevano provocato un grave incidente. Diversi testimoni presenti nella zona hanno assistito all'esplosione.

Dal 1992, nelle vicinanze di Geesthacht sono state trovate minuscole sfere del diametro di circa mezzo millimetro. Contengono uranio, torio e plutonio. Questi ingredienti forniscono importanti informazioni sul carburante utilizzato e sull'oggetto della ricerca. I governi statali responsabili della Bassa Sassonia e dello Schleswig-Holstein hanno cercato per 15 anni di insabbiare lo scandalo e hanno fatto riferimento alla radioattività di Chernobyl e alle "ceneri volanti" dei test di bombe atomiche in superficie in tutto il mondo. Ovviamente, la vita dei bambini pesa poco rispetto agli interessi dell'industria nucleare e degli armamenti.

Esperti indipendenti hanno scoperto che i pellet erano già stati trovati vicino alla fabbrica di elementi di combustibile nucleare di Hanau, dove si è verificata anche un'esplosione nel 1987. Qui gli elementi di combustibile sferici per il 1989 dismessi Reattore ad alta temperatura al torio (THTR) prodotto a Hamm-Uentrop. I globuli facevano parte del suo combustibile nucleare. Diversi scienziati sospettano che Geesthacht stesse ricercando un ulteriore sviluppo di reattori ad alta temperatura e ibridi in connessione con le bombe all'idrogeno. La GKSS voleva - così l'assunto - il bombardamento laser di queste sfere voleva innescare mini esplosioni nucleari.

La componenti militari Questa ricerca è ovviamente incredibilmente incredibile ed estremamente eccitante. Questo spiega anche perché le autorità preferirebbero lasciare che l'intera vicenda di Abrakadiddledabra scomparisse nell'oblio. Ma dopo vari programmi sensazionali su ZDF e 3Sat nelle ultime settimane, il professor Blubberpeng sta lavorando alacremente nel suo laboratorio di test per risolvere i decessi per leucemia. A nome dei bambini, è urgentemente richiesto lo smantellamento degli impianti nucleari - e svolazzante!

Dal mensile "Graswurzelrevolution" n. 311; www.grassroots.net

Stranamente, a nessuno ad Hamm viene in mente di ricercare gli effetti delle microsfere THTR in questa regione, sebbene oltre 8000 elementi di combustibile THTR più grandi con oltre 24 milioni di microsfere siano stati danneggiati durante il funzionamento e nel 1986 ci sia stato un incidente con "rilasci" radioattivi venuto (vedi anche circolare THTR n. 82).

fiore di Horst

La Gran Bretagna sta girando

inizio paginaFino all'inizio della pagina - www.reaktorpleite.de -

All'inizio dello scorso anno, quasi una dozzina di stati a Washington hanno firmato un accordo di cooperazione per sviluppare ulteriormente la quarta generazione di centrali nucleari, che comprende anche reattori ad alta temperatura. La Gran Bretagna era una di queste, anche se nel 2003 un white paper definì l'energia nucleare una "opzione poco attraente".

Finora in Gran Bretagna sono state costruite 23 centrali nucleari, dodici delle quali sono ancora in rete e coprono il 19 per cento del fabbisogno energetico. Tutte le vecchie centrali nucleari dovrebbero essere chiuse entro il 2023 perché obsolete. Il dibattito sul futuro approvvigionamento energetico del Regno Unito è ben avviato, guidato dai timori di future dipendenze e dall'impegno a ridurre l'anidride carbonica dannosa per il clima.

Da tempo si profilava all'orizzonte un lento ripensamento verso una politica pro nucleare (vedi THTR-RB 107). Lo scorso autunno il governo laburista ha commissionato un nuovo rapporto sull'energia. Ma nel bel mezzo dei preparativi per l'annuncio delle nuove opzioni, si è verificato un evento sfavorevole. Su richiesta di Greenpeace e su iniziativa dei cittadini, l'autorità per la sicurezza nucleare ha dovuto mettere a disposizione del pubblico vari rapporti, in cui si parlava di crepe nel nocciolo del reattore in diverse centrali nucleari. Anche internamente sono stati richiesti controlli più rigorosi, chiusure e chiusure immediate di alcuni reattori. Il fatto che l'esistenza delle crepe fosse nota da anni ma taciuta si è trasformato in uno scandalo. L'annuncio del previsto rinascimento nucleare ha dovuto essere rimandato di alcune settimane. Il 10 giugno 2006 si è saputo che Francia e Gran Bretagna volevano lavorare più strettamente insieme allo sviluppo tecnico dei futuri reattori nucleari e ai progetti di armamenti. Il 13 luglio 2006 era giunto il momento: quasi tutti i giornali nazionali riportavano la svolta del governo Blair, che ora è ufficialmente divenuta nota. Un rapporto di 216 pagine "The Energy Challenge" ha dato il via libera alla costruzione di una nuova generazione di centrali nucleari.

Le centrali nucleari sono qui attestate come aventi una "necessità eccezionale" per il futuro. "Con questo passaggio, ai critici viene tolta l'opportunità di rallentare il processo di approvazione per i nuovi impianti con l'argomento che non sono necessari. In futuro conteranno solo obiezioni relative alle condizioni locali. che è stato approvato in Gran Bretagna, il processo di approvazione è durato sei anni, in futuro dovrebbero essere solo tre", ha scritto la FAZ. Si ritiene che questi impianti non potranno ancora entrare in funzione prima del 2017. I costi per la nuova costruzione devono essere drasticamente ridotti, perché: "Le nuove centrali nucleari devono essere richieste, progettate, finanziate e costruite esclusivamente dal settore privato. Il governo britannico non vuole concedere sussidi o sovvenzioni" (FAZ). Se ci credi... c'è sempre una scappatoia. I sei-dieci impianti previsti richiederebbero fino a 30 miliardi di euro. Il settore privato deve negoziare con il governo quale tipo di centrali nucleari appartengano a quelle prescelte, che, come è noto, ha concluso lo scorso anno nuovi contratti di cooperazione e sviluppo HTR.

Manfred Kriemer, redattore di ecologia di TAZ negli anni '80, non considera tutto ciò preoccupante. Il 15 luglio ha scritto sulla TAZ il suo articolo “Appeso al pozzo atomico”: “E Tony Blair? Il suo nuovo rapporto sull'energia, presentato questa settimana, non può essere frainteso come un programma nucleare. Confessa di rimanere sul vago nuovi progetti nucleari ma anche che il nucleare dovrebbe svolgere un ruolo nel futuro mix energetico”. E si riferisce agli alti costi delle nuove centrali nucleari.

Con la sua interpretazione audace, però, nasconde anche notizie che erano nella "sua" TAZ due giorni prima: "Il gruppo tedesco Eon e il suo concorrente francese EDF hanno già discusso di potenziali investitori. e si sono fatti coinvolgere nel processo di approvazione di nuove centrali nucleari. ', ha affermato Paul Golby, capo di Eon UK "! "Zeit" ha anche scritto due giorni prima della dubbia pillola sedativa di Kriener: "Tuttavia, gli esperti non dubitano che i principali fornitori si muoveranno presto". E il "Handelsblatt" amico della capitale ha confutato Kriener due giorni prima: "" Vincent de Rivaz, capo dell'utility francese EDF, ha dichiarato di costruire centrali nucleari in Gran Bretagna. I francesi, insieme alla loro controllata EDF Energy, sono uno dei sei grandi fornitori di elettricità e gas insieme ai gruppi tedeschi Eon e RWE, al leader di mercato Centrica e ai due fornitori scozzesi Scottish Power. Centrica ha elogiato il governo per aver escluso i sussidi per le nuove centrali nucleari".

La mancanza di denaro non sembra essere il problema per le compagnie energetiche. - Ma perché Kriemer arriva a una tale valutazione? E chi sta servendo dando il via libera così in fretta? È lo stesso tipo di "via libera" che i politici rosso-verdi usavano per far impazzire l'elettorato affermando che la presunta eliminazione del nucleare significherebbe la fine dell'industria nucleare. Ora sappiamo che questo non è stato solo un vergognoso errore di calcolo, ma un deliberato inganno motivato politicamente dal partito.

Perché no: Pinkepink (e) verruche Sommer-TheaTeR

inizio paginaFino all'inizio della pagina - www.reaktorpleite.de -

Il primo giorno di vacanza, il ministro della ricerca NRW Pinkwart ha perseguito il suo passatempo preferito, riempiendo la crisi estiva con un'idea altamente innovativa: NRW dovrebbe essere di nuovo la sede di un nuovo THTR. "Perchè no?" chiese, apparentemente stupito, nell'intervista.

Quasi tutti i giornali hanno riportato la sua seconda incursione sulla questione nel giro di pochi mesi. La Westfälische Rundschau anche in prima pagina per tre giorni di fila. Questo è il modo in cui rimani nella conversazione. "In futuro vogliamo partecipare nuovamente alla ricerca internazionale sui reattori di quarta generazione" l'abilitato teorico del caos ha strombazzato con forza il 27 giugno 6 nel WR. Per tirarsi subito un po' indietro: «In 2006 ore il ministro è rientrato nel nucleare e ne è uscito subito, ovviamente solo in termini di idee» (TAZ-NRW del 24 giugno 27). Perché ora il ministro federale dell'ambiente Sigmar Gabriel è intervenuto come salvatore dell'eliminazione graduale del nucleare THeaTeR-Bühne e lo ha accusato di violazione della legge: "Non è rimasto molto del partito FDP dello stato di diritto" (TAZ-NRW del 28 giugno 6).

Nell'atto successivo, la Camera di commercio e industria del Nord Reno-Westfalia si affrettò al fianco dell'assediata Pinkwart come forza ausiliaria nucleare: "Mentre la Cina e il Sudafrica si affidavano alla tecnologia del centro di ricerca nucleare di Jülich, c'era un stop ai finanziamenti in Germania (che non è vero!, HB) ha detto ieri l'amministratore delegato dell'IHK in NRW, Crone-Erdmann” (TAZ-NRW del 30. 6. 2006).

Era solo il teatro assurdo di un ballerino dei sogni che era dipendente dal profilo o c'era dell'altro? Nel suo commento, la TAZ-NRW ha lusingato la malconcia anima rosso-verde, che da allora era svanita, con un punto di vista a prima vista simpatico: "Legalmente non fattibile, politicamente inapplicabile e tecnologicamente discutibile per di più. (... ) ... rende ancora più imbarazzante l'avanzata dilettantesca» (27 giugno 6).

Con un certo ritardo nelle lettere all'editore, ho offerto alla TAZ una diversa interpretazione. Dopo l'elenco obbligatorio di anni di ricerca THTR finanziata dai rossoverdi nello stato, nel governo federale e nell'UE, i progressi di Pinkwart sono, a mio avviso, abbastanza logici:

(...) "Di solito ci vogliono da uno a due decenni per sviluppare ulteriormente una linea di reattori. Molti piccoli passi non spettacolari sono già stati fatti tranquillamente sotto il rosso-verde in NRW - dichiarati come "ricerca sulla sicurezza". Quindi tutto ha funzionato perfettamente finora , ma gradualmente l'industria nucleare lo vuole fare il prossimo passo logico e costruire un impianto nucleare. E prepara tutto quando tra tre anni ci sarà una coalizione giallo-nera nel governo federale. Con così tanta continuità e sonnolenza di molti ambientalisti nel corso dei decenni, la domanda di Pinkwart sulla nuova costruzione di un THTR è abbastanza giustificata: Perchè no?" (TAZ-NRW, 17 luglio 7)

Il 2 luglio 7, l'organo esplicativo non ufficiale CDU / FDP "Welt am Sonntag" ha dichiarato un altro sfondo per l'iniziativa di Pinkwart: "È interessato a loro fissaggio immediato di due sedie, che sono collegati alla RWTH Aachen University ea Jülich, a medio termine a nuovi accordi di ricerca con il governo federale e, a lungo termine, a non escludere semplicemente dalla ricerca nuovi sviluppi nel campo dell'energia nucleare. (...) Mi impegno a far sì che due nuove cattedre vengano pubblicizzate quanto prima e che le cattedre siano adeguatamente attrezzate. Voglio raggiungere anche questo quattro milioni di euro Gli aiuti alla ricerca vengono ancora una volta utilizzati esclusivamente per la ricerca sulla sicurezza dei reattori e lo smaltimento dei rifiuti nucleari "". Inoltre, Pinkwart ha seriamente messo in gioco le seguenti nuove centrali nucleari nel Nord Reno-Westfalia:" Leverkusen, Hamm-Uentrop, Gelsenkirchen-Scholven , Rees, Datteln, Paderborn, Würgassen”.

Grazie a Pinkwart, tutti parlano di nuovo del vecchio reattore fallimentare. Dovremmo proporre all'uomo buono la presidenza onoraria di una fondazione commemorativa THTR che deve ancora essere istituita.

fiore di Horst

***


inizio paginaFreccia su - Fino all'inizio della pagina

***

Chiama per le donazioni

- Il THTR-Rundbrief è pubblicato da 'BI Umwelt Hamm e. V.' emessi e finanziati da donazioni.

- Il THTR-Rundbrief è diventato nel frattempo un mezzo di informazione molto notato. Tuttavia, ci sono costi in corso dovuti all'ampliamento del sito web e alla stampa di fogli informativi aggiuntivi.

- Il THTR-Rundbrief ricerca e riporta in dettaglio. Per poterlo fare, dipendiamo dalle donazioni. Siamo felici di ogni donazione!

Donazioni conto:

BI protezione ambientale Hamm
Scopo: circolare THTR
IBAN: DE31 4105 0095 0000 0394 79
BIC: WELADED1HAM

***


inizio paginaFreccia su - Fino all'inizio della pagina

***

GTranslate

deafarbebgzh-CNhrdanlenettlfifreliwhihuidgaitjakolvltmsnofaplptruskslessvthtrukvi
Brennkugel.jpg